Scopri il mondo Touring

Le migliori bottiglie da stappare a Natale e Capodanno selezionate dalla nuova guida ViniBuoni d'Italia

Quali sono le migliori bollicine italiane?

di 
Luca Bonora
5 Dicembre 2021
È uscita Vinibuoni d'Italia 2022, la guida Touring dedicata ai vini prodotti da vitigni autoctoni italiani.
Questa 19ª edizione della guida - curata da Mario Busso e Alessandro Scorsone –  continua a valorizzare le radici locali, il territorio e la tipicità; inoltre dà indicazioni utili ai consumatori, che apprezzano sempre più i livelli qualitativi e il rapporto qualità-prezzo dei vini autoctoni.
 
La guida Vinibuoni d’Italia ha fatto della tipicità la sua parola chiave; essendo dedicata esclusivamente ai vini da vitigni autoctoni, questi riflettono il vitigno e il ruolo del terroir, inteso non solo come espressione edoclimatica di un’area, ma anche come tradizione enologica e come impegno dell’uomo nell’ambito della cultura e delle tradizioni locali.

Inoltre questa edizione delle guida Vinibuoni d’Italia dedica particolare attenzione ai vini dolci naturali, dolci a vendemmia tardiva, passiti, muffati e dolci fortificati, interpretando il loro momento di consumo attraverso una sorprendente eterogeneità di abbinamenti. 
 
 
COME È FATTA LA GUIDA
Vinibuoni d'Italia è divisa in 21 capitoli regionali, con in più due sezioni dedicate al Collio sloveno e all’Istria croata, due aree appena oltre confine molto interessanti dal punto di vista vitivinicolo.
In ogni regione i produttori sono indicati in ordine alfabetico.
I vini segnalati sono solo quelli ottenuti al 100% da vitigni autoctoni.
 
Le commissioni regionali hanno degustato oltre 30mila vini per scegliere le migliori 6mila bottiglie, presenti nella guida. Le 1.919 aziende selezionate rappresentano l’espressione più elevata di quanto offre il panorama produttivo italiano.
 
Tra questi, 739 vini hanno ottenuto la Corona, il massimo riconoscimento.
 
Per ogni vino selezionato la guida indica:
- la valutazione in stelle (da 1 a 4), più l’eventuale Corona attribuita
- il colore (rosso, bianco, rosato)
- la tipologia (fermo, brioso, frizzante, spumante, secco, dolce, liquoroso, passito)
- l’apprezzamento (da bere in tempi brevi, nel medio periodo o adatto all’invecchiamento)
- i prezzi (in enoteca o comunque nei punti vendita al dettaglio)
 
Per ogni cantina, oltre ai dati anagrafici (indirizzo, telefono, sito, email) e tecnici essenziali (numero di bottiglie prodotte e vitigni autoctoni coltivati), è presente una breve descrizione. Inoltre è indicato con un apposito simbolo se c’è una struttura agrituristica dove pranzare, cenare o pernottare.
 
La guida Vinibuoni d’Italia 2021 ha 824 pagine e costa 22 euro al pubblico. Per acquistarla con uno sconto del 40% riservato ai soci Tci basta andare su www.touringclubstore.com.
 
 
BOLLICINE ITALIANE: FRANCIACORTA SENZA RIVALI
Nella guida ViniBuoni d'Italia la sezione Perlage Italia è quella che apre il volume. Tratta esclusivamente spumanti italiani metodo classico (quindi niente prosecco: se lo preferite, lo trovate qui) e si divide in sei sottosezioni: le principali zone produttive italiane, ovvero Franciacorta (che fa sempre la parte del leone), Trentino, Oltrepò Pavese, Lessini Durello (Veneto), Alta Langa (Piemonte) e il resto d'Italia, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia.
 
Le eccellenze sono numerose (abbiamo contato quest’anno 107 Corone), abbiamo quindi dovuto fare una selezione particolarmente severa: in classifica non indichiamo le bottiglie, ma le cantine che si sono distinte ottenendo ben due corone ciascuna, a conferma dell’eccellenza diffusa nella loro produzione.
 
 
SCEGLI LA TUA BOLLICINA!
Se vuoi degustare una "bollicina" di qualità da filiera garantita e ricevere la bottiglia comodamente a casa sceglila nella cantina on line del nostro partner Tannico
 
 
Ecco le migliori CANTINE che producono BOLLICINE PER BRINDARE,
secondo la guida Vinibuoni d’Italia 2022
 
OLTREPO’ PAVESE
- Monsupello di Torricella Verzate (Pv)
 
FRANCIACORTA
- Berlucchi Guido in Franciacorta, Curtefranca (Bs)
- Ca’ del Bosco di Erbusco (Bs)
- Castello Bonomi a Coccaglio (Bs)
- Le Marchesine di Passirano (Bs)
- Monte Rossa di Cazzago San Martino (Bs)
- Uberti di Erbusco (Bs)
- Vigneti Cenci di Cologne (Bs)
 
LESSINI DURELLO
- Giannitessari di Roncà (Vr)
 
TRENTO
- Ferrari-Fratelli Lunelli di Trento
- Maso Martis di Trento
- Revì di Adeno (Tn)
 
RESTO D’ITALIA
Claudio Cipressi Vignaiolo, San Felice del Molise (Cb)
- La Scolca di Gavi (Al)
- Rizzi Roman di Gorizia
 
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Associati al Touring per avere sconti e offerte in oltre 3000 ristoranti, b&b e hotel in tutta Italia 

DIVENTA SOCIO