Scopri il mondo Touring

Barbaresco, barolo, dolcetto... Le migliori etichette regionali secondo la guida Tci Vinibuoni d'Italia

Quali sono i migliori vini del Piemonte?

di 
Luca Bonora
3 Dicembre 2019
E' uscita Vinibuoni d'Italia 2020, la guida Touring dedicata ai vini prodotti da vitigni autoctoni italiani.
Alla 17ª edizione, la guida continua a valorizzare le radici locali, il territorio e la tipicità; inoltre dà indicazioni utili ai consumatori, che apprezzano sempre più i livelli qualitativi e il rapporto qualità-prezzo dei vini autoctoni.
Nell'edizione 2020 Alessandro Scorsone si conferma curatore nazionale accanto a Mario Busso, autore storico della guida; aumenta ancora la foliazione, da 774 a 822 pagine, segno di una qualità che si eleva ogni anno e quindi necessita di più spazio.
 
COME È FATTA LA GUIDA
Vinibuoni d'Italia è divisa in capitoli regionali, con l’aggiunta di Istria (Croazia), un’area molto interessante dal punto di vista vitivinicolo. In ogni regione i produttori sono indicati in ordine alfabetico.
I vini segnalati sono solo quelli ottenuti al 100% da vitigni autoctoni.
Le commissioni regionali hanno degustato 27mila vini per scegliere i migliori 6.056 (presenti nella guida). Tra questi, 482 vini hanno ottenuto la Corona, il massimo riconoscimento; 385 la Corona del pubblico di winelover.
 
Per ogni vino selezionato la guida indica:
- la valutazione in stelle (da 1 a 4), più l’eventuale Corona attribuita
- il colore (rosso, bianco, rosato)
- la tipologia (fermo, brioso, frizzante, spumante, secco, dolce, liquoroso, passito)
- l’apprezzamento (da bere in tempi brevi, nel medio periodo o adatto all’invecchiamento)
- i prezzi (in enoteca o comunque nei punti vendita al dettaglio)
 

Con il Touring hai vantaggi esclusivi per le tue vacanze

SCOPRILI TUTTI
 
Per ogni cantina, oltre ai dati anagrafici (indirizzo, telefono, sito, email) e tecnici essenziali (numero di bottiglie prodotte e vitigni autoctoni coltivati), è presente una breve descrizione. Inoltre è indicato con un apposito simbolo se c’è una struttura agrituristica dove pranzare, cenare o pernottare.
 
La guida Vinibuoni d’Italia 2020 ha 822 pagine e costa 22 euro al pubblico (sconto del 20% ai soci Tci).
Per acquistarla basta andare su www.touringclubstore.com.
 
 
ROERO E GATTINARA, GAVI E BARBARESCO: I TOP DEL PIEMONTE
Oltre 40 doc, 22 docg: il Piemonte è una delle regioni italiane che ha fatto del vino di qualità il suo biglietto da visita. Con 64 Corone, fa anche il pieno di premi alle degustazioni del 2017 ed è davanti anche alla Toscana, con cui stravince quest’anno (64 a 45) il derby d’Italia del vino.
La selezione della top ten piemontese è quindi particolarmente difficile: pensate che solo i barbera coronati sono 9, i barolo addirittura 16 e per entrambi infatti abbiamo creato una classifica ad hoc.
Per tutti gli altri, abbiamo comunque valutato la presenza della doppia corona (della critica e del pubblico di appassionati), nonché un elevato rapporto qualità-prezzo. Nella top 15 abbiamo anche due vini bianchi e un passito. Ma vediamoli uno a uno assieme al produttore, ricordando che il prezzo indicato è in cantina e in enoteca è maggiorato fino al 100%
 
 

LE MIGLIORI BOTTIGLIE PIEMONTESI
secondo la guida Tci Vinibuoni 2020
 
- Erbaluce di Caluso docg Anima d’annata 2016 (bianco)
cantina La Masera di Piverone (To), prezzo 11 euro
 
- Ruchè di Castagnole Monferrato docg “La Tradizione” 2018
cantina Montalbera di Castagnole Monferrato (At), 12 euro
 
- Dogliani docg Santa Lucia 2018
cantina La Fusina di Dogliani (Cn), 10 euro
 
- Langhe doc Nascetta del Comune di Novello 2018
cantina Le Strette di Novello (Cn), 12 euro
 
- Langhe doc nebbiolo “Arcaplà” 2016
cantina Costa di Bussia - Tenuta Arnolfo di Monforte d’Alba (Cn), 15 euro
 
- Nizza docg 2016
cascina Valle Asinari di San Marzano Oliveto (At), 27 euro
 
- Nizza docg riserva generala 2016
cantina Bersano di Nizza Monferrato (At), 27 euro
 
- Barbaresco docg “Montubert” 2016
cantina Icardi di Castiglione Tinella (Cn), 27 euro
 
- Barbaresco docg Gallina 2016
cantina Negro Giuseppe di Neive (Cn), 34 euro
 
- Barbaresco docg riserva Nervo vigna Giaia 2013
cantina Piazzo commendator Armando di Alba (Cn), 35 euro
 
- Roero docg riserva Vigna Mombeltramo 2015
cantina Malvirà di Canale (Cn), 28 euro
 
- Gattinara docg 2015
cantina Torraccia del Piantavigna di Ghemme (No), 25 euro
 
- Gattinara docg 2014
cantina Anzivino di Gattinara (Vc), 26 euro
 
- Moscato d’Asti docg Canelli Sant’Ilario 2018 (bianco)
Cantina - Ca’ d’ Gal di Santo Stefano Belbo (Cn), prezzo 17 euro
 
- Erbaluce di Caluso docg passito Sulé 2012
Orsolani azienda agricola di San Giorgio Canavese (To), 23 euro
 
 
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Associati al Touring per avere sconti e offerte in oltre 3000 ristoranti, b&b e hotel in tutta Italia 

DIVENTA SOCIO