Scopri il mondo Touring

Le località di mare più belle della Sardegna secondo la guida realizzata da Tci e Legambiente

Qual è il mare più bello della Sardegna?

di 
Luca Bonora
15 Giugno 2018
Il mare più bello della Sardegna? Facile, basta consultare l’edizione 2018 di "Il mare più bello", la guida alla vacanze di qualità sulle coste dei mari e laghi italiani di Legambiente e Touring Club Italiano. In questa edizione le cinque vele - assegnate ai luoghi che hanno puntato sulla buona gestione del territorio, su servizi d’eccellenza, sulla manutenzione dei centri storici - sventolano su 17 comprensori marini.
 
"Il mare più bello" non assegna più le vele ai singoli Comuni, ma all’intero comprensorio turistico, ovvero a un territorio più ampio che coinvolge più amministrazioni comunali. Una scelta dettata dal fatto che chi va in vacanza difficilmente si ferma davanti ai confini amministrativi ma visita spesso un territorio più ampio.
 
La guida descrive 44 comprensori su un totale di 96: è quindi una selezione del meglio delle nostre coste, da nord a sud. Senza dimenticare i laghi, anche quest’anno presenti in una sezione speciale della guida (per saperne di più, leggi la notizia della presentazione della guida; oppure clicca qui per acquistarla online).
 
La spiaggia di Domus de Maria (Cagliari) 
 
IL MARE DELLA SARDEGNA AL TOP
A guidare la classifica italiana dei comprensori turistici a 5 vele nel 2018 è la Baronia di Posada e Parco di Tepilora (in provincia di Nuoro, sulla costa orientale della Sardegna), seguita dal Litorale di Chia (nel sud della Sardegna) e dalla Maremma Toscana. Già il podio nazionale dà l’idea dell’eccellenza del mare sardo, che quest'anno vanta 5 comprensori a 5 vele.
 
1. BARONIA DI POSADA E PARCO DI TEPILORA (NU) - Si compone dei territori di Siniscola e Posada, contraddistinti dalla presenza di  zone umide retrodunali e da un lungo litorale sabbioso che delimitala foce del rio Posada che poche settimane fa ha festeggiato l’inserimento nella convenzione internazionale di Ramsar sulle zone umide. Il Comune di Posada in quest’anno ha potenziato il servizio di mobilità sostenibile per i turisti con mezzi elettrici e bike sharing. Il Comune ha recuperato il Monte Orvile, affidandolo all'Ente Foreste e ha visto finanziarsi dalla Regione Sardegna un corposo progetto di recupero di un antico palazzo del centro storico destinato a diventare vetrina delle produzioni tipiche del territorio. Il parco di Tepilora è stato riconosciuto Riserva della Biosfera dall’Unesco.
 
2. LITORALE DI CHIA (CA) - Il comprensorio coincide con il territorio di Domus De Maria. Parzialmente interessato dal Parco naturale regionale di Gutturu Mannu; mentre l'Area marina protetta di Capo Spartivento è stata inserita dall’ultima legge di stabilità fra le aree marine di prossima istituzione. Buono il lavoro di difesa dell’imponente sistema delle dune di retrospiaggia, realizzato con il progetto Life Providune. Continuano gli scavi a Bithia con la prospettiva della visitabilità del sito archeologico fenicio-punico. Da segnalare ancora l’opera del Centro di Educazione Ambientale “Acqua Durci” con funzione informativa sulla corretta fruizione del territorio.
 
3. LITORALE DI BAUNEI (OG) - Noto per gli incredibili paesaggi di una costa tra le più suggestive della Sardegna, il comprensorio, che coincide con il territorio di Baunei, offre percorsi naturalistici unici nel Mediterraneo che consentono il raggiungimento in sicurezza, via terra, di cala Goloritzè, Ispuligidenie (cala Mariolu), cala Biriola, cala Sisine e cala Luna. Presso la spiaggia di Ispuligidenie è stato installato un pontile amovibile come unico punto di attracco per regolare gli accessi e contingentare le presenze a tutela del delicato ecosistema. Nella marina di Baunei-Santa Maria Navarrese la mobilità a servizio del porto è garantita dall'uso di bici e veicoli elettrici alimentati con energia solare ed è a disposizione dei turisti un servizio di bike sharing comunale. Nell’area del Supramonte sono stati recentemente sostituiti cinque inquinanti e rumorosi gruppi elettrogeni con linea di alimentazione interrata.
 

Cala Mariolu, nel territorio di Baunei (Ogliastra)
 
4. PLANARGIA (OR) - Rappresentato lungo il litorale dal territorio di Bosa, il comprensorio è segnato dalla presenza di uno dei borghi fluviali tra i più affascinanti - quello di Bosa - che aderisce alla rete dei Borghi più belli d’Italia. Bosa vanta un impegno sul fronte della salvaguardia dei valori ambientali del vasto e imponente sistema costiero che per 30 km si sviluppa fino ad Alghero e di studio e tutela della biodiversità: in partenariato con l'Università di Sassari il Comune realizza una campagna di monitoraggio dei cetacei con giornate di informazione e divulgazione e sempre con l'Università, la Regione e il Corpo forestale effettua studi e mette in atto azioni di salvaguardia dell’habitat dei grifoni e di informazione per cittadini e turisti.
 
5. GALLURA COSTIERA E AREA MARINA PROTETTA CAPO TESTA PUNTA FLACONE (OT) - I tre Comuni del comprensorio – Santa Teresa Gallura, Palau, Arzachena – rappresentano un sistema turistico fortemente integrato che ha il suo territorio di maggior pregio nell’area marina protetta di Capo Testa-Punta Falcone. Molto interessanti le azioni di efficientamento del sistema della mobilità.
 
Di questi comprensori, come di tutti quelli segnalati, la guida indica le spiagge più belle e le iniziative per l’estate, i consigli di un esperto del territorio per scoprire alcune chicche, una selezione di strutture dove dormire e mangiare. In molti casi, poi, propone anche itinerari di visita nell'entroterra.
 
Cala Santa Lucia a Siniscola (Nuoro)

LE MIGLIORI LOCALITA' DI MARE DELLA SARDEGNA 
secondo la guida Il mare più bello 2018 Tci-Legambiente
 
1. Posada (Baronia di Posada e Parco di Tepilora, costa Est)
2. Baunei (Baunei, costa Est)
3. Santa Teresa di Gallura (Gallura costiera e Area mattina protetta di Capo testa, costa Nord)
 
4. Domus de Maria (Litorale di Chia, costa Sud)
5. Bosa (Planargia, costa Ovest)
6. Siniscola (Baronia di Posada e Parco di Tepilora, costa Est)
7. Arzachena (Gallura costiera e Area mattina protetta di Capo testa, costa Nord)
8. Palau (Gallura costiera e Area mattina protetta di Capo testa, costa Nord)
 
 
COME ACQUISTARE LA GUIDA
La guida “Il mare più bello”, edita dal Touring Club Italiano e realizzata in collaborazione con BCC Credito Cooperativo, è in vendita a 19.90 euro; sconti per i soci Touring e per chi compra online su questa pagina!
 
Se poi cerchi informazioni specifiche su questa regione, puoi scaricare la app gratuita dedicata per Apple e Android, versione digitale delle guide verdi Tci. La trovi a questo link.

 
 

Associati al Touring per avere offerte esclusive e 1100 euro di buoni sconto per le tue vacanze in tutta Italia 

DIVENTA SOCIO