Scopri il mondo Touring

Viaggiare per gioco. Passaggi tra gli alberi, ponti tibetani e zipline: dove fare tarzaning in Italia

I parchi avventura più belli d'Italia

di 
Luca Bonora
5 Settembre 2022
Nel Barone rampante di Italo Calvino, il giovane Cosimo un giorno sale su un albero per una questione di principio. Non scenderà mai più.
 
Chi sente lo stesso desiderio ma si accontenta di un paio d’ore tra i rami, oggi in Italia ha l’imbarazzo della scelta: sono infatti sempre di più i parchi avventura dove è possibile cimentarsi con il tarzaning. Nome evocativo per indicare il passaggio da albero ad albero attraverso ponti di corda, funi d’acciaio, passerelle di legno, liane, tronchi e carrucole. Un modo di divertirsi più sano perché più “attivo”, adatto a bambini e adulti.
 
La maggior parte dei parchi ha almeno tre percorsi, in ordine crescente di difficoltà, e il più facile è adatto anche ai bambini (di almeno 6 anni, però). A garantire l’assoluta sicurezza, un corso di training introduttivo, personale specializzato, attrezzature costantemente verificate e soprattutto un cavo d’accaio di sicurezza, lungo tutto il percorso, cui fissarvi con uno o due moschettoni. Così, anche in casi estremi (vertigine, malore, elezioni anticipate, cani e gatti che vivono insieme, invasione aliena), non rischiate di cadere.
 
 Ecco alcuni suggerimenti per chi vuole sperimentare questo emozionante sport. Ovvero, i parchi avventura a nostro avviso più spettacolari d’Italia.
 
Attenzione: poiché molti di questi parchi sono aperti solo nella bella stagione e/o nel finesettimana, verificate sempre telefonicamente l’apertura prima di partire, perché non è detto che il sito sia aggiornato in tempo reale.
 
 
LOMBARDIA/1: IN VALTELLINA, DA UNA MONTAGNA ALL’ALTRA
L’Aerobosco si trova a Bema (So), un paesino sopra Morbegno, aggrappato al crinale che separa la val Gerola dalla valle di Albaredo. Un centro minuscolo e che pure si sta imponendo come punto di riferimento per gli amanti della montagna “attiva”. È qui infatti che da alcuni anni si trova la prima zip line del Nord Italia, quel Fly Emotion che permette di volare, sospesi su un cavo ma in tutta sicurezza, da un capo all’altro della valle.
L’Aerobosco affianca Fly emotion (anzi, ci sono speciali tariffe per chi prova entrambe le attrazioni): a disposizione dei visitatori ci sono quattro percorsi: tre per ragazzi e adulti e uno adatto ai più piccoli, tutti immersi nel verde.
 
All’estremo opposto della provincia di Sondrio, a Livigno, si trova invece il Larix Park: nove percorsi di difficoltà crescente e a una diversa altezza dal suolo e un’area giochi per i più piccini, in un bosco di larici che domina la valle di Livigno.
 
 
LOMBARDIA/2: ATTORNO AL LAGO DI COMO E PERFINO A MILANO
Sempre in Lombardia, segnaliamo i tre parchi del circuito Jungle Raider, a Civenna, fraz. di Bellagio (Co), 8 percorsi; a Margno (Lc) in Valsassina, 5 percorsi, e Albavilla (Co), il più vicino a Milano dei tre, con 4 percorsi per bambini e 5 per adulti. A questi si aggiunge a il JRP Extreme di Caglio (Co), località Pian delle Noci, un susseguirsi di teleferiche carrucole e salti nel vuoto solo per i più temerari.
 
Infine segnaliamo Tree Experience, parco avventura alla periferia sud di Milano, in zona Corvetto, sei percorsi di cui uno baby, tre per bambini e ragazzi e due per adulti. Il parco ospita anche la Net experience, un percorso fra le reti a 4 metri di altezza adatto a tutti, fra casette di legno, stanze e corridoi fatti di rete elastica. Il parco è sicuramente uno dei più cari (negli altri di solito si paga a tempo, 2-3 ore, qui a singolo percorso, ma la comodità della vicinanza alla città ha un costo…).
 
 
VENETO, SORVOLIAMO IL LAGO
Nel Veronese, a Bosco Chiesanuova, in un bosco di faggi, carpini e abeti nasce il Parco Avventura Boscopark, una struttura con 6 percorsi per tutte le età ad altezze che variano da 1 a 15 metri. 
 
Sull’altopiano di Asiago (Vicenza), c’è l’Acropark Laghetto RoanaOtto percorsi a difficoltà crescente  e un percorso a teleferiche che chiudecon un volo sopra il piccolo lago. 
 
 
LIGURIA: ALLA LUCE DELLA LANTERNA
In Liguria segnaliamo il Parco Avventura Val di Vara, quattro percorsi e una superteleferica da 250 metri di lunghezza a Tavarone di Maissana, nell’entroterra di Sestri Levante (Ge).
 
Infine segnaliamo il Parco Avventura di Mendatica (Imperia): sulle Alpi Liguri, sei percorsi attivi, con diversi gradi di difficoltà (anche per bambini) fra gli alberi del Parco Le Canalette, uno spazio pubblico attrezzato con campi gioco e area pic-nic. A breve distanza da Mendatica c'è Triora, Bandiera arancione Tci, borgo medievale tradizionalmente famoso per le streghe...
 
Da segnalare, anche per la comodità di essere praticamente in città, il Parco Avventura Genova Righi, in via Cima di San Pantaleo, sulle colline a nordest del centro storico. Particolarmente indicato per i bambini, vanta nove percorsi a difficoltà varia. Il parco è raggiungibile in auto, ma anche con la funicolare Zecca-Righi: inutile dirvi cosa sceglieremmo noi...
 
 
EMILIA ROMAGNA: NELLA FORESTA DI …CERWOOD
Nella regione probabilmente più ricca di parchi avventura, il gradino più altro del podio viene sicuramente occupato dalla mitica foresta di Cerwood, ovvero il parco che si trova a Cervarezza Terme, sull'Appennino Tosco Emiliano, a un'ora di auto da Reggio Emilia, e ha più di 20 percorsi differenti (quattro solo per i bambini): nessuno ne ha così tanti in Italia. Tra i percorsi per adulti, uno dei più gettonati è la Grande Tirola, una tyrolienne lunga un centinaio di metri. 
Oltre a cimentarsi coi percorsi avventura, a Cerwood è possibile fare un’infinità di attività all’aria aperta: escursioni guidate, lezioni di arrampicata, tiro con l’arco, orienteering o pioneering, canyoning, organizzare escursioni in mtb e perfino sfidare gli amici a paintball.
 
 
TOSCANA, UN PERCORSO CHE FA GOLA
Il Canyon Park a Bagni di Lucca nasce intorno a un’area naturalistica spettacolare, il torrente Lima con le sue gole che creano un vero e proprio canyon nel bosco a due passi da Lucca. Il percorso è uno solo ma è particolarmente suggestivo perché attraversa più volte il fiume con teleferiche lunghe oltre 100 metri, ponti tibetani e passaggi su roccia.
 
A Vaglia, 20 km a nord a Firenze, c’è il Parco Avventura il Gigante, con 12 percorsi (sei per bambini da 3 a 9 anni, sei per adulti).
 
 
UMBRIA
Scheggino (Pg), in Val di Nera, si trova l’Umbria Activity Park, 4 percorsi (due bambini e due adulti) e numerose attività a terra, fra cui minigolf, tappeti elastici e un insolito tiro con l’arco con le frecce a ventosa. 
 
MARCHE: SUL BALCONE DEL PICENO
In un contesto naturalistico di grande suggestione, all’ingresso del paese proprio di fronte al Teatro Delle Fonti, si trova il Quercus Park La Selva dei Frati di Ripatransone (Ascoli Piceno), località Bandiera arancione Tci. Il paese si sviluppa su di una collina tra le valli Menocchia e Tesino, in una posizione panoramica tanto bella da meritarsi il titolo di “belvedere del Piceno”.
Quattro percorsi per bambini, sei per adulti e ragazzi. Nella zona, area picnic con barbecue, area camper attrezzata e numerosi percorsi di trekking. 
 
 
LAZIO, LA FAGGETA DELLA LEONESSA
Il Fagus Park è il primo parco avventura della regione. Si trova a Fontenova di Leonessa, in provincia di Rieti, e vanta 11 percorsi acrobatici tra gli alberi: 3 percorsi per i più piccoli, 2 per adulti e bambini, 6 solamente per adulti. Il parco avventura è immerso in una secolare faggeta, il Bosco di Vallonina, mentre il piccolo centro di Leonessa, a 900 metri di altitudine, è anch’esso Bandiera arancione Tci: il centro storico è un sorprendente susseguirsi di case medievali, palazzetti rinascimentali, chiese gotiche, ma Leonessa è anche città del tartufo…
 
 
ABRUZZO, TRA I BOSCHI DELLA MAIELLA
Il Parco Avventura Maiella si trova si trova a Guardiagrele (Ch), in località Piana delle Mele. Un percorso baby, tre per bambini e ragazzi fino ai 12 anni, uno per gli adulti, in uno scenario naturale di rara bellezza, fra i boschi della Majella. A 10 minuti di auto, a Pennapiedimonte, c’è anche un Vertical park dove provare l’ebbrezza dell’arrampicata su roccia.
 

MOLISE, DI CERRO IN CERRO
Nel Bosco di Sant’ Onofrio a Chiauci (Is), piccolo borgo nella valle del Trigno, si trova il parco avventura Cerris Park. E’ il primo aperto in Molise e nasce dall’ampliamento di un’area ristoro attrezzata con tavoli da picnic e barbecue. A disposizione dei visitatori un percorso per i bambini e 5 per adulti.
 
 
PUGLIA, TRA IL LAGO E LE GROTTE
Nel piccolo Comune di Biccari (Foggia), al confine tra Puglia e Campania, segnaliamo Daunia Avventura, affacciato sul piccolo lago Pescara. Sei percorsi per adulti e ragazzi, tre per i bambini, un’area riservata ai più piccoli e una zipline lunga 95 metri. Inoltre è possibile dormire nel bosco nelle casette sugli alberi.
Più a sud, nel Barese, Indiana Park è un parco avventura immerso in un bosco di querce alle porte di Castellana Grotte. Primo parco avventura aperto in Puglia, vanta 11 percorsi per adulti e ragazzi  e un area baby con 5 tracciati dai 2 ai 5 anni.
 
 
BASILICATA: IL VOLO DELL’ANGELO
Si chiama Volo dell'angelo ( e non ha caso è stato tenuto a battesimo dal vescovo, nel 2008), e unisce i due paesi di Pietrapertosa e Castelmezzano, nel cuore della Basilicata. Un doppio cavo d’acciaio lungo 1.550 metri collega i due paesi ed è possibile volare da una vetta all’altra per 80 interminabili secondi. Nel punto di massima altezza la distanza dal suolo è di 450 metri: un sogno per molti, un incubo per qualcuno. Naturalmente i voli sono due: andata e ritorno.
La struttura è aperta tutto l’anno (tempo permettendo), è possibile prenotare online la propria esperienza di volo su www.volodellangelo.com/. Abbracciati a spettacolari guglie di roccia ribattezzate “l’aquila reale”, “il gufo”, “la bocca del leone” per le loro forme, i due paesi di Pietrapertosa e Castelmezzano meritano di essere visitati al di là di questa straordinaria attrazione. Anzitutto per il loro valore paesaggistico, poi perché sono punti di partenza ideali di trekking a cavallo o escursioni a piedi nel territorio del parco Gallipoli Cognato e Piccole Dolomiti Lucane.
 
 
SICILIA: ALLE PENDICI DEL VULCANO
Pur essendo il più meridionale, Serra La Nave è il parco avventura più alto d'Italia, sfiorando i 1800 metri d’altitudine. Si trova alle pendici dell'Etna, sopra Ragalna (Ct) e propone diverse attività adatte a tutte le età. Con 16 percorsi, è anche il parco più grande del Sud Italia: 5 sono per bambini, gli altri per adulti, a difficoltà crescente. Non manca una tirolese lunga 150 metri e una zip line lunga altrettanto, riservata ai maggiorenni. Tra i percorsi più singolari: il Tree Climbing Sportivo che consente di arrampicarsi su un albero alto 180 metri e l'UP2 Tree che permette di effettuare una scalata con salto finale nel vuoto; l’ultima novità è un percorso di tarzaning, unico in Italia, da fare rigorosamente in due.
 
 
 
ALTRI ARTICOLI LEGATI AL TEMA DEL GIOCO E DEL VIAGGIO