Scopri il mondo Touring

Le foto e il reportage della nostra inviata Sara dal piccolo Paese del centro America

Donnavventura 2015: alla scoperta del Belize

di 
Luca Bonora
17 Novembre 2015
Il Belize è uno Stato dell'America Centrale istmica che si estende per 22 966 km² e ha una popolazione di quasi 300mila persone. La capitale è Belmopan. È uno degli Stati che presentano la più elevata biodiversità al mondo: vanta infatti 3.400 specie di piante, 540 specie di uccelli (con il tucano è il simbolo del Paese), oltre 300 specie terrestri tra mammiferi, rettili e anfibi; quasi 600 specie acquatiche tra pesci d'acqua dolce e salata. La barriera corallina che si estende lungo la costa è la seconda più grande al mondo dopo la Grande Barriera australiana ed è stata riconosciuta dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità.
 
 
Il viaggio di Donnavventura 2015 in Belize è durato 11 giorni, molti se consideriamo la ridotta estensione di questo Paese, pochi se pensiamo a quante bellezze naturali era possibile incontrare.
Ma lasciamo la parola alla nostra inviata, la faentina Sara, che così scriveva nel suo diario di viaggio:
 
“È passata ormai una settimana dal nostro arrivo in Belize, ma in così poco tempo e in uno stato così piccolo, grande quanto l’Emilia Romagna, siamo riusciti già a vedere e scoprire tante cose di questo paese che prima di Donnavventura non sapevo nemmeno dove si trovasse sulla cartina.
Ho avuto il piacere di provare un loro piatto che qua va forte, l’hudut, una specie di grande polpetta fatta con il platano bollito e immerso in una crema di latte di cocco, servito poi con verdure o pesce. Tutto questo cucinato davanti ai nostri occhi da Tina, una signora garifuna, che vive e gestisce un ristorantino a Hopkins. Tina ci ha poi sorpreso con un dolce inaspettato, banana fritta in una pastella di zucchero e servita bella calda in mezzo a una pallina di gelato alla crema... una sua specialità, davvero deliziosa.
 
 
Molto bella è stata la visita alla famosa Isla Bonita, l’isola di San Pedro, dove siamo sbarcati in un giorno di festa, il St. George’s Day in cui si commemora una famosa battaglia. L’isola è piccola, molto colorata e le persone erano, per l’occasione, tutte riunite nella piazza, con un dj che suonava musica house caraibica a tutto volume, bambini vestiti di bianco che suonavano i tamburi, bancarelle e street food, insomma una vera e propria festa di paese. La festa continua di sabato a Belize City, dove tra centinaia di carri colorati, costumi di ogni genere e anche figuranti di ogni genere… va in scena il Carnevale!
 
 
Divertente è stato anche l’incontro con il tucano dal becco rosso e con il tapiro, non quello di Striscia la Notizia però, quello vero! E’ il mammifero simbolo del Belize, presente addirittura sulla moneta locale: il dollaro belizeano. Meno divertente, ma certamente affascinante è stato l’incontro con il giaguaro nero. Ci hanno raccontato che ogni tanto se ne vedono in giro, fuori dalle abitazioni, in cerca di cibo…
 
Altra tappa memorabile, una giornata in barca tra le isolette al largo della capitale, a fare snorkeling nella barriera corallina. Non eravamo sole, accanto a noi, piccoli squaletti, razze, pesci colorati e tartarughe giganti!
 
 
E per finire... un bel giro nella giungla. Con una piccola imbarcazione abbiamo percorso il Monkey River, dove abbiamo visto un giovane coccodrillo di circa due anni, iguana mimetizzati nel verde intenso della vegetazione circostante e scimmie urlatrici e scimmie ragno che gironzolavano tra gli alberi, saltando da uno all’altro... e che dire ora che stiamo per lasciare questo paese, ripensando a tutto…wow… che meraviglia! sarà che non mi aspettavo nulla da questo Paese che sono rimasta così sorpresa e felice di averne fatto parte anche solo per una settimana, quindi direi: arrivederci Belize! “
 
 
 
ARTICOLI CORRELATI
Questo è uno degli articoli dedicati al Grand Tour Donnavventura 2015 nel centro America
 
Ecco gli altri: