Scopri il mondo Touring

Visita allaVilla Pottino con il T.C.I. di Palermo

Fabio Rocca
Mercoledì, 12 Aprile, 2017

Domenica 9 aprile un  considerevole numero di soci e simpatizzanti del T.C.I. di Palermo ha avuto la possibilità di visitare la prestigiosa residenza dei marchesi Pottino, già dimora dei principi di Baucina, che la fecero edificare nel 1915, su disegno dell'architetto Ernesto Armò, allievo del Basile. La villa è una delle poche testimonianze rimaste degli edifiici Liberty che si susseguivano lungo la via Notarbartolo. Si tratta di una elegante costruzione che si sviluppa su tre piani, articolandosi con terrazze, tetti a falde e torretta con blasone dei Baucina.

Geraldina Piazza, una dei numerosi nipoti dei marchesi Pottino, ha svolto con competenza e simpatia il ruolo di Anfitrione, soffermandosi a lungo sulle caratteristiche tecniche della residenza, ma anche sul vissuto di coloro di coloro che negli anni vi hanno abitato. I volti dei componenti la famiglia sono raccolti in un volume che contiene le loro foto. Geraldina Piazza ne ha curato la realizzazione e la pubblicazione.

Purtroppo la villa è quasi del tutto priva dei propri arredi, che gli eredi hanno portato via, ma resta un magnifico soffitto ligneo a cassettoni e una sontuosa scala che conduce al primo piano dell'edificio. Il Parco che circonda la villa ha il fascino e la malinconia di un giardino che ha vissuto antichi splendori. Giardino esotico all'italiana con aiuole con bordure di pietre a "Roccaglie" e alberi insoliti come l'ippocastano, i cedri dell'Himalaya, le palme cinesi, la stercula, ma anche l'arancio amaro e tante, tante pomelie.