Scopri il mondo Touring

Club di territorio

In ogni parte d'Italia il Touring vive e opera grazie ai Soci

Torino

Benvenuti dal Club di Torino.
Qui trovate notizie, appuntamenti e attività che il Touring realizza grazie al Club di territorio, oltre a essere lo spazio per discutere insieme delle tematiche culturali, turistiche e ambientali della città. 
Per ogni informazione scrivete a torino@volontaritouring.it, contattate il Punto Touring e seguiteci sulla nostra pagina Facebook

"Regala un albero alla tua Città 2018"- i Volontari Touring per Torino

Alessandra Monda
Venerdì, 21 Dicembre, 2018

 Il  Gruppo di Volontari del Club di Territorio del Touring Club Italiano che partecipano al Progetto Natura, coordinati da Renzo Fabris , insieme ai Senior Civici della Città di Torino, hanno aderito all'iniziativa "Regala un albero alla tua Città 2018" promosso dal Comune di Torino.

Il gruppo Natura ha donato un albero al Parco della Rimembranza, dove tutti i martedì mattina si ritrova a pulire sentieri e canaline di scolo delle acque piovane, felici di poter contribuire ad accrescere quel magnifico e salubre polmone verde che in tanti ci invidiano.

Torna a nuova vita il “Boschetto” dei Giardini Reali di Torino

Ugo Dovis
Lunedì, 30 Ottobre, 2017

Giovedì 26 ottobre, nel sontuoso Salone degli Svizzeri del Palazzo Reale di Torino, è stato presentato alla stampa il recupero del “boschetto” dei Giardini Reali di Torino.

Il recupero, progettato dall’ arch. P.Pejrone, ha riportato a giardino una ristretta area composta da olmi, tigli e platani, alcuni dei quali risalenti fino al ‘700.

Torna, dopo il restauro, il "Calvario" di S.M. Clemente,

Ugo Dovis
Sabato, 14 Ottobre, 2017

Dopo un lungo restauro durato oltre due anni, ritorna al suo posto, nella chiesa dello Spirito Santo a Torino, il “Calvario”: gruppo ligneo settecentesco opera dello scultore S.M.Clemente (1719-1794).

Il lavoro di restauro ha riscoperto i luminosi colori originali, celati da più strati di ridipintura e sporco di deposito, ripulito la scultura con l’ausilio di moderne tecnologie (laser, microsabbiatura controllata) e, dopo opere di consolidamento della struttura lignea, disinfezione e ripittura ci ha restituito la pregevole scultura nel suo aspetto originale.

Sui sentieri di Bossolasco

Marco Masuelli
Sabato, 17 Giugno, 2017

Veniva definita e universalmente riconosciuta, cinquant’anni fa e prima ancora, come “La perla delle Langhe”. Non era soltanto per l’amenità del luogo, per lo spettacolo di un panorama grandioso spaziante, a sud, dalle ultime propaggini dell’Appennino fino alle Alpi valdostane dalla parte opposta. Era per la grazia con cui case e cortili e strade venivano curati anche nei dettagli. Una pianta di rose accanto ad ogni porta, le pietre delle case riportate alla vista dopo aver rimosso vetusti e scrostati intonaci, le originali e graziose insegne degli esercizi e delle abitazioni.

Una buffa insegna

Renzo Fabris
Giovedì, 13 Aprile, 2017

Martedì 4 aprile, avvicinandoci in auto all’appuntamento delle ore 09:00presso la Madonna del Pilone, noto sulla sinistra di C.so Casale un’insegna al di sopra di un negozio con la scritta “Ferramenta” e sotto, in piccolo “ per Ambosessi”. Non avevo mai visto prima d’ora una scritta del genere.

Boh, forse ho letto male…

Visita al Museo della passamaneria Massia

Renzo Fabris
Martedì, 21 Marzo, 2017

Il giorno 11 marzo si è svolto l’evento di visita TCI al Museo della passamaneria Massia di Pianezza.

Ricordo anche che la passamaneria ha un negozio attiguo al Punto Touring all’angolo con Via Barbaroux.

Il Direttore,Vittorio Massia, ci ha ricevuti con piacere, orgoglioso di questa sua raffinata attività e onorato dalla nostra visita.

La passamaneria è un’antica forma decorativa che ha realizzato e realizza i suoi massimi splendori nelle corti reali d’Europa.

Cercando la primavera tra i sentieri attorno a Pecetto

luisa fiora
Martedì, 21 Marzo, 2017

Stamattina abbiamo festeggiato il primo giorno di primavera con una lunga passeggiata tra i boschi e i campi attorno a Pecetto.

Ogni anno il risveglio della natura riesce ad incantarci. 

Lungo il sentiero, fra il grigio marrone dell'inverno, timide esplosioni di colori: il verde tenero dei nuovi prati, il giallo sole delle forsizie, il viola intenso delle violette, il puntinato delle pratoline.  E poi gli alberi da frutto carichi di gemme gonfie o già di fiori bianchi e rosa tra cui impazzivano bombi ed api.