A nord della fontana-bacino, nei Constitution Gardens popolati di scoiattoli e anatre, in un luogo appartato e silenzioso, è questo monumento commemorativo di grande suggestione, meta di continui pellegrinaggi da parte di milioni di americani. Consta di tre parti distinte. The Wall, il Muro, che è la componente più nota e frequentata; il gruppo scultoreo dei Tre soldati, e il Vietnam Women’s Memorial. The Wall, eretto nel 1982 su progetto di una giovane studentessa di architettura, Maya Ying Lin, è costituito da una semplice parete in granito nero lucidato disposta a V, con i punti terminali rivolti verso il Lincoln Memorial e il Washington Monument; su questa scura superficie sono incisi a lettere dorate i nomi dei 58 256 americani morti o dispersi durante la guerra in Vietnam. The Three Soldiers di Frederick Hart raffigura emblematicamente tre militari americani, un bianco un nero e un ispanico – che guardano in atteggiamento solenne i nomi dei loro compagni caduti. Completa l’insieme commemorativo il Vietnam Women’s Memorial, un gruppo scultoreo dedicato alle donne che servirono nella guerra (la maggior parte come infermiere), rappresentate da tre figure femminili.