Scopri il mondo Touring

Che cosa succede quest'anno nella città lucana? Mostre, manifestazioni, spettacoli: vi diamo le istruzioni per l'uso

Matera 2019: gli eventi della Capitale europea della cultura

di 
Stefano Brambilla
16 Gennaio 2019
Dona

Il nostro speciale dedicato a Matera 2019!
- Matera 2019, gli eventi della Capitale europea della cultura
- Che cosa vedere a Matera in un weekend
- In camper a Matera e dintorni: un itinerario tra borghi e mare
- In bicicletta a Matera: tre itinerari tra Sassi e dintorni
- Matera e la Basilicata, la nuova Guida Verde Tci
- I nostri consigli su dove dormire e mangiare a Matera



Dopo anni di preparazione, il momento è arrivato. Matera diventa Capitale europea della cultura 2019. Un grande riconoscimento e una grande opportunità per la città della Basilicata, che negli anni ha saputo reinventarsi e prendere in mano il suo futuro. 

Ecco quali sono i principali eventi programmati per quest'anno e che cosa succederà tra i Sassi tra gennaio e dicembre 2019 (rimandando al sito ufficiale per aggiornamenti e approfondimenti). Ricordiamo le cinque tematiche sulle quali si basa tutto il palinsesto: “Radici e percorsi”, “Continuità e rotture”, “Futuro remoto”, “Utopie e distopie”, “Riflessioni e connessioni”. E che sono previsti ben 48 settimane di programmazione, 800 operatori e artisti provenienti da tutto il mondo, oltre 50 produzioni culturali originali.


Lumen - Matera 2019

LE QUATTRO MOSTRE DI MATERA 2019
Innanzitutto, le quattro grandi mostre che racconteranno Matera e la Basilicata dal passato al futuro. Per la terza e la quarta, le date sono ancora in corso di definizione.

1. “Ars Excavandi”. Matera, Museo Archeologico Nazionale, dal 20 gennaio al 31 luglio 2019. 
Il tema è quello delle civiltà rupestri: la mostra viene definita "la prima indagine sull’arte e le pratiche di scavo che danno luogo ad architetture, civiltà e paesaggi rupestri attraverso i secoli". Per capire come si viveva e si vive tra le rocce, non sono a Matera ma nel mondo. A cura dell’architetto e urbanista Pietro Laureano.

2. “Rinascimento visto da Sud”. Matera, Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata Palazzo Lanfranchi, dal 18 aprile al 19 agosto 2019.
Una grande mostra per rileggere il Rinascimento guardandolo da Sud: 180 opere racconteranno le rotte mediterranee della cultura, delle arti e degli artisti a Matera, in Basilicata e nel Meridione. Obiettivo: comprendere meglio il dialogo e gli scambi tra le diverse sponde di quel Grande Mare che, nei secoli, ha messo in contatto le civiltà e i popoli. A cura di Marta Ragozzino, Direttrice del Polo Museale della Basilicata, e altri.
 
3. “La poetica dei numeri primi”. Musei archeologici di Metaponto e Policoro, Antiquarium Tavole Palatine di Metaponto, dal 21 giugno al 31 ottobre 2019
Si parte da Pitagora. Per poi arrivare a Copernico, Keplero, Leibniz, Newton. E capire che tutto - dal nostro modo di pensare alla nostra relazione col mondo - è fortemente legato al modo di contare, pesare e misurare. Il matematico Piergiorgio Oddifreddi ha pensato a percorsi (storici, didattici, artistici), conferenze, laboratori, spettacoli matematici, show di magia. 
 
4. “Blind Sensorium | Il paradosso dell'Antropocene”. Matera, ex scuola media A. Volta, dal 6 settembre 2019 al 6 gennaio 2020.
Il tema è "la nuova era geologica definita dalle azioni dell’uomo". Attraverso proiezioni, fotografie, documenti, interviste, analisi territoriali e ricerca sul campo, condotto anche a Matera ed in Basilicata, si racconta la storia del cambiamento climatico e le sue cause. Progetto del fotografo e film-maker tedesco Armin Linke. 
 
Ars Excavandi - Matera 2019

I 60 PROGETTI DI MATERA 2019
A questi primi quattro capitoli si aggiungono oltre 60 progetti originali, più di uno per settimana. Alcuni sono realizzati dalla scena creativa lucana in collaborazione con partner europei; altri provengono da vari Paesi europei in collaborazione con partner locali. Un mix che unisce tradizione e innovazione, mondo analogico e mondo digitale. 

Ecco un calendario di alcuni progetti particolarmente interessanti (rimandiamo al sito ufficiale per sfogliare il calendario completo e saperne di più). Spesso le date che vi segnaliamo sono le esibizioni conclusive di progetti che coinvolgono comunità e artisti per tutto il corso dell'anno. Moltissime poi le installazioni musicali, sonore, luminose, artistiche da scoprire in città e nei dintorni.

- 14 febbraio/17 marzo, dal giovedì alla domenica, Circus+. Cava del Sole. Il meglio del circo europeo: spettacoli funambolici, danza, nouvelle magie, arte digitale, installazioni, incontri.
- 10/13 aprile, Edible Orchestra. Luoghi vari. Workshop, concerti e cene organizzate con la Vegetable Orchestra e gli chef lucani, con performance artistica finale, sia musicale che enogastronomica.
- 31 maggio/9 giugno, Breadway - Le Vie del Pane. Quartiere Piccianello. Viaggio-esperienza tra food e design sulle strade creative del pane: performance artistiche, spettacoli, stazioni narrative, installazioni, workshop e laboratori sul tema del pane.

Breadway - Matera 2019

- 18 luglio, The Apollo Soundtrack. Cava del Sole. L’emozione e il mistero della missione Apollo 11; musiche composte da Brian Eno, eseguite dagli Icebreaker e prodotte da Lumen London Ltd. Ingrandimenti delle immagini NASA; contenuti generati in tempo reale dal Centro di Geodesia Spaziale. 
- 23/27 luglio, Architettura della Vergogna. Luoghi vari. Quante architetture di cui ci vergogniamo oggi, potrebbero essere riconosciute Patrimonio dell’Umanità domani? E al contrario: quante architetture che viviamo con normalità invece, contraddicono i nostri valori al punto che dovrebbero essere motivo di vergogna? Attività, workshop, dialoghi pubblici, interventi nello spazio pubblico e l’inaugurazione di una mostra fino a novembre.

- 2/4 e 8/11 agosto, Abitare l'Opera. Sasso Caveoso. Con la collaborazione del Teatro di San Carlo di Napoli, va in scena nei Sassi la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. Oltre 200 cittadini coinvolti.
- 10, 13 e 14 agosto, La bella vergogna. Centro Banxhurna a San Paolo Albanese. Progetto spettacolare tra teatro, video, danza e musica, che prende spunto dal comizio che Palmiro Togliatti tenne a Matera l’1 aprile 1948 quando definì la situazione igienico sanitaria dei Sassi di Matera “una vergogna nazionale”. Può essere bella la vergogna?
- 17 e 18 agosto, Quantum Danza. Cava del Sole. La performance finale di un lungo progetto che vede la scienza trasformarsi in passi di danza e arrangiamenti. Coreografie realizzate con la complicità del pubblico – cuore pulsante dell’iniziativa.
- 24 agosto, MaTerre, Cantiere Cinepoetico Euromediterraneo. Jazzo Gattini. Proiezione finale di un film collettivo di lungometraggio di poesia costituito da 5 episodi, frutto di una residenza d'artista ispirata alla figura di Rocco Scotellaro. 
- 29 agosto/1 settembre. Open Sound Festival. Cava del Sole e Le Monacelle. Quattro giorni di concerti, performance e installazioni, con eventi diffusi ed evento finale alla Cava del Sole: un "mega-raduno di sound system che confluiranno da tutta Europa per celebrare la continuità tra le basse frequenze del cupa-cupa e i suoni profondi".

Abitare l'Opera - Matera 2019

- 24/26 settembre, Suoni dal futuro remoto. Luoghi vari. Progetto composito, tra cui spicca l’analisi, la mappatura sonora e l’elaborazione digitale dei suoni naturali dei Sassi e del Parco della Murgia Materana attraverso un percorso di formazione e conoscenza del territorio da parte di giovani studenti. Obiettivo finale, la creazione di una partitura orchestrale eseguita dal vivo in prima mondiale a Matera sotto la direzione artistica di Joe Johnson.
- 12/20 ottobre, La terra del pane. Spazi della Fondazione Sassi. 
- 31 ottobre/3 novembre, Festival dei giochi urbani. Luoghi vari. Mostre, esibizioni artistiche, spettacoli, performances, concerti, proiezioni ispirati al tema del pane e delle sue valenze.
- 29 novembre/1 dicembre, Silent City. Cava del Sole. Progetto che esplora il concetto di Silenzio in relazione alla città. Non come ‘vuoto’, ‘assenza’, ‘privazione’, ma come‘presenza’ capace di evocare e raccontare. 

Suoni dal futuro remoto - Matera 2019

Fra i "progetti diffusi" di Matera 2019: 
- Tra maggio e ottobre, EU Japan Fest. Il meglio della cultura giapponese per Matera 2019. Il consorzio che allaccia le Capitali Europee della Cultura all’arte giapponese fa riscoprire la bellezza di tutto ciò che accomuna Italia e Giappone. Conferenze, installazioni e workshop.
- Marzo, giugno e ottobre, Gardentopia day. Giorni dedicati alla cura del verde e alla sensibilizzazione sui giardini urbani.
- Tra febbraio e novembre, Future Digs. Il futuro della cultura: lezioni magistrali, conversazioni, simposi, democrazia partecipata. A Matera e in altre città. 
- Tra giugno ed agosto, Rivelation Revelation Rid (Riv.Rev.). Laboratori, monitoraggi, installazioni per capire e migliorare la situazione del torrente Gravina. 
- Tra marzo e luglio, Atlante delle emozioni delle città - Secretissima anima de lo core, Biblioteca Provinciale "T. Stigliani". Con Alessandro Baricco e Stefano Faravelli. Prima tappa di un grande progetto che disegna mappe emozionali delle città.
- Tra marzo e dicembre, Silent Academy. Luoghi vari. Per coinvolgere chi ha acquisito esperienze professionali e formative nei paesi d’origine, ma non riesce a sfruttarle in Europa per ragioni legate al proprio status e al proprio percorso di integrazione. Utilizzando il linguaggio dell'arte pubblica si dà vita a una “scuola di mestieri” fondata sulle competenze dei migranti e le esigenze del territorio.
- Tra maggio e novembre, Ka art. Per una cartografia corale della Basilicata. Luoghi vari, anche sul Pollino. La forma festosa e collettiva della danza, una residenza di artisti albanesi e italiani, una performance artistica sotto forma di cena collettiva, l’esplorazione dei luoghi da parte di scrittori, artisti, scienziati insieme, e il racconto attraverso immagini, parole e musica. 
- Tra aprile e settembre, Storylines/The Lucanian Ways. Luoghi vari. “Vado Verso Dove Vengo” è un film documentario con la regia di Nicola Ragone e una video-exhibition che raccontano storie personali di lucani emigrati all’estero.

Storylines - Matera 2019

IL PROGETTO MATERA ALBERGA
Sei artisti
sono chiamati a lavorare negli spazi di altrettanti hotel sparsi per Matera, creando un ponte tra la civiltà rupestre e quella contemporanea. Temi ispiratori: accoglienza, incontro, convivenza. 

Le opere si potranno ammirare dal 19 gennaio al 31 dicembre presso Hotel Corte San Pietro, Hotel Corte dell'Idris, Locanda di San Martino Hotel e Thermae; dal 23 febbraio a Hotel del Campo; dal 16 marzo presso Hotel Casa Diva e Sextantio le grotte della Civita.  

Matera Alberga - Matera 2019

INFORMAZIONI
- Sito web di Matera 2019: www.matera-basilicata2019.it; calendario eventi sul sito collegato www.materaevents.it
- Per seguire gli eventi si può acquistare il “Passaporto 2019” che, al costo di 19 euro, permette di partecipare a molte manifestazioni e acquisire la "cittadinanza temporanea". L'acquisto avviene sia in loco sia online.
- Ricordiamo anche il progetto "People Places Purposes" che propone 5 percorsi originali di Matera 2019 per i "cittadini temporanei": per scoprire luoghi inediti, inesplorati o inaspettati, vivere esperienze inedite, sperimentare nuove forme di conoscenza non solo attraverso il territorio ma anche tramite l’incontro, un caffè, un'esperienza con i suoi abitanti. Un appuntamento alla settimana.
 
Dona