Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Cimitile (Na): modello d’arte paleocristiana. Avella: segnali greci, etruschi, italici

Cimitile (Na): modello d’arte paleocristiana. Avella: segnali greci, etruschi, italici

Dove

Indirizzo evento: 
80030 Cimitile NA
Cimitile (Na) e Avella (Av)

Quando

Domenica 20 Marzo 2022
giornata intera

Ritrovo

Come arrivare: 

Ore 10.30 : Ritrovo dei partecipanti (mezzi propri) all’ingresso del Complesso delle Basiliche Paleocristiane -  via Madonnelle 5 – 80030 Cimitile.

Ora di ritrovo: 
ore 10.30

Contatti

Organizzatore: 
Tci Consoli della Campania
Telefono di riferimento: 
081 578 03 55
Indirizzo mail: 
vomero@touringclubnapoli.i8
Recapito di emergenza: 
Rosa Maione 320 727 9757
Console accompagnatore: 
socio attivo Rosa Maione
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
Rosa Maione

In esclusiva per i soci e gli amici del Touring Club Italiano visita guidata, in mattinata, a Cimitile, antico centro religioso la cui importanza è testimoniata dalle sue basiliche che costituiscono uno dei più fulgidi esempi di arte paleocristiana in Europa.

Nel pomeriggio, dopo il pranzo, visita alla scoperta di Avella, con importanti segni della presenza di popolazioni di origine greca, etrusca e italica: il MIA (Museo Immersivo e Archeologico, l’ex Antiquarium), l’anfiteatro e la necropoli monumentale.

Cimitile

Complesso Basilicale Paleocristiano - È costituito da vari edifici di culto, dedicati ai santi Felice, Stefano, Tommaso, Calionio, Giovanni, ai Martiri e alla Madonna degli Angeli. Gli edifici più antichi risalgono al IV secolo, ma il periodo di massimo splendore è quello racchiuso tra la fine del IV secolo e l'inizio del V, allorché S. Paolino di Nola vi si ritirò come monaco, prima di diventare vescovo della città intorno al 409. Danneggiato da una disastrosa alluvione nella prima metà del VI secolo, si riprese ben presto e diventò celebre santuario. La basilica di S. Felice, retta da un preposito, dal 1599 rimase alle dipendenze del Capitolo Cattedrale nolano e solo nel 1675 riacquistò l'autonomia. Agli inizi del secolo XVIII la parte orientale della basilica di S. Felice fu distrutta per costruire la nuova chiesa parrocchiale. Nel XIX secolo il santuario conobbe un lungo periodo di abbandono; tra il 1933 ed il 1960 il complesso fu sottoposto a importanti lavori di scavo e di restauro ripresi e continuati dopo il 1988 fino al presente.

Avella

Museo Immersivo E Archeologico (MIA) - Il 24 giugno 2021 è stato inaugurato il MIA di Avella. In tal modo è rinato l’Antiquarium come spazio fisico di valorizzazione del passato e strumento per conquistare il futuro. Con il MIA si incrementa l’offerta culturale della città di Avella, che finalmente vanta un polo culturale attivo all’interno della città, in un contesto architettonico di straordinario pregio che può così rivivere e aprirsi alla città. L’allestimento tecnologico del museo, realizzato presso il Palazzo Baronale di Avella, presenta un percorso multimediale caratterizzato da proiezioni, suggestioni grafiche, quadri parlanti e postazioni di Realtà Virtuale per raccontare la storia di Avella e del Palazzo dai primi insediamenti sul territorio, passando per l’Abella romana, il medioevo e arrivando all’800 e all’Avella moderna. La narrazione della storia di Avella si intreccia con gli eventi di stampo internazionale per contestualizzare l’evoluzione del territorio irpino. Postazioni educational e postazioni dedicate ad un pubblico di persone cieche e ipovedenti completano l’experience.

Anfiteatro: a circa 300 m a Est dell’abitato moderno è l’anfiteatro dell’antica Abella, città osca, divenuta in seguito etrusca, poi sannita e dal 399 a.C. passata sotto la protezione romana. Rapportabile per dimensioni all’anfiteatro di Pompei, fu edificato nel I sec. a.C. sui resti di abitazioni sannitiche. Di questo antico edificio si conservano strutture in opus reticolatum e la parte centrale ed inferiore della cava con sedili in tufo, mentre la parte superiore non è più conservata. In corrispondenza del lato sud-orientale, il teatro si appoggia in parte alle mura della città di II sec. a.C., di cui è ancora visibile la cortina interna in opus incertum. Nel tardo impero fu iniziata e mai completata la costruzione di stalle per bestie nel podio.

Area Archeologica della Necropoli Monumentale: la presenza dei quattro mausolei funerari nella necropoli di Avella, evidenzia che l’area archeologica in questione fosse, in epoca tardo ellenica e prima imperiale, un nucleo economico di considerevole spessore guidato da una potente classe nobiliare. Il sito che si colloca lungo l’asse viario extra urbano e che conduceva verso la pianura campana, è realizzato in opus incertum, con piccoli blocchi di pietra calcarea e tufo adoperato anche per uso esterno decorativo. I mausolei di tipo conocchia sono essenzialmente caratterizzati da due corpi sovrapposti: la base quadrata a forma di dado e la parte superiore simile ad un cilindro. La tomba che poggia su mattoni laterizi con paraste laterali ha sul alto opposto all’ingresso la cella funeraria, con copertura a volte a botte di piccole dimensioni per accogliere solo urne con le ceneri del defunto. Non sono stati recuperati reperti archeologici o oggetti da corredo per gli spogli subiti nel corso dei secoli. Tuttavia in seguito agli scavi eseguiti è stata rintracciata una vera ‘via delle Tombe’ del periodo repubblicano con circa dieci ipogei lungo una originaria strada suburbana, presentando mausolei, per lo più in opera cementizia, di pianta quadrangolare con all’interno letti funebri triclinari.

Altre informazioni utili: 

ATTENZIONE: LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGE NEL RIGOROSO RISPETTO DELLE DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E LOCALI DI CONTENIMENTO DELLA PANDEMIA, VIGENTI ALLA DATA DELLA MANIFESTAZIONE, ALLE QUALI I SINGOLI PARTECIPANTI SI DEVONO ATTENERE.

Programma di massima

# Ore 10.30 : Ritrovo dei partecipanti (mezzi propri) all’ingresso del Complesso delle Basiliche Paleocristiane -  via Madonnelle 5 – 80030 Cimitile.

Visita guidata al Complesso delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile.

# Ore 12.00 : Trasferimento (mezzi propri) ad Avella per il pranzo presso il ristorante Il Fusaro - via dei Mulini 30 – 83021 Avella (AV) – prenotazione a cura dei singoli partecipanti - tel 081 825 1928 – al costo di 25 euro a persona – con il seguente menù: Antipasto (Ricottina di bufala in pasta fillo con miele, Millefoglie di melanzane su pesto di basilico), Primo (Fusilli con porcini, salsiccia e crema di tartufo), Secondo (Entrecote di maialino all'aglianico con contorni), Dessert (Tagliata di frutta), acqua minerale, vino e caffè. Bibite, amari, grappe e altri liquori non sono compresi nel costo del pranzo.

# Ore 15.00 : Al termine del pranzo visita guidata all’Anfiteatro, all’Antiquarium e all’Area Archeologica della Necropoli Monumentale.

# Ore 17.30 : Termine della manifestazione.

Quota di partecipazione

- Socio TCI     € 11,00 

- Non Socio    € 15,00

Informazioni, prenotazioni e pagamenti:

Punto Touring di Napoli c/o Vomero Travel - Via San Gennaro ad Antignano 90 - 80129 Napoli

LUN - VEN: 10 / 13 - 16 / 18,30

SAB: 10 / 13

tel. 081 578 03 55         

email vomero@touringclubnapoli.i8

Trasporti: mezzi propri

Volontario Touring accompagnatore e telefono attivo il giorno della visita: socio attivo Rosa Maione 320 727 9757

Guida: Rosa Maione

Partecipanti: min 20 – max 30 persone

La quota comprende: il compenso per la guida, l’assistenza del console, le assicurazioni per la responsabilità civile.

Il costo dei biglietti di ingresso è a carico dei singoli partecipanti per consentire a chi ha diritto alla riduzione o all'esenzione di poterne usufruire.

La quota non comprende: i biglietti di ingresso, il pranzo con prenotazione a carico del singolo partecipante (prenotare il ristorante in tempo utile), le spese di carattere personale e tutto quanto non specificato.

Modalità di pagamento e condizioni di partecipazione:

Le prenotazioni scadono automaticamente sette giorni dopo la loro effettuazione, anche telefonica, se non confermate dal versamento della quota.

Il Corpo Consolare si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.

Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del TCI e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.

Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club