Sembra provenire dai racconti della Tavola Rotonda il complesso religioso fondato nel 1187 ai margini della foresta di Schönbuch, oggi tutelata nel Naturpark Schönbuch. Pressoché intatte le mura trecentesche, mentre è un’aggiunta quattrocentesca la bella edicola esagonale sulla crociera della chiesa abbaziale (1190-1228). Dalla navata destra si accede al chiostro perfettamente conservato, si lascia alle spalle la Germania del XXI secolo e ci si tuffa nel medioevo tedesco degli ordini religiosi prima della Riforma luterana. Costruito nella seconda metà del ‘400, dal chiostro si accede agli ambienti in cui viveva, mangiava e pregava la comunità monastica: uno splendido ciclo di affreschi decora il soffitto del Refettorio d’estate (1335), che fronteggia la Sala capitolare del primo ‘200; di costruzione più recente i Refettori d’inverno, con una bella volta in legno, e dei Conversi.