Terrazze, corridoi, scalinate, ambienti disposti su differenti livelli compongono uno straordinario complesso, cresciuto e modificato nei secoli. Il percorso ha inizio dal piano più alto, dalla chiesa abbaziale e dagli ambienti gotici, per scendere poi nei piani più bassi, fino alle cripte romaniche, nucleo originario dell’abbazia. Una monumentale scalinata, chiamata Grand-Degré e racchiusa tra le possenti mura della chiesa abbaziale e gli alloggi abitati dai monaci, sale alla cima del monte. Una piccola terrazza, detta Saut Gautier dal nome di un detenuto che da qui si sarebbe lanciato nel vuoto, precede il portale meridionale, oltre il quale si apre la panoramica piattaforma ovest, che regala una bellissima vista sulla baia.