Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • >
  • Le spiagge più belle della Puglia: la terra di Bari e l'alto Salento brindisino

Da Barletta a Brindisi, tra roccia, calette e lunghe spiagge per il gioco e il divertimento

Le spiagge più belle della Puglia: la terra di Bari e l'alto Salento brindisino

di 
Fabrizio Milanesi
8 Marzo 2017

California d’Italia? Non scherziamo. A costo di suonare a nozze tutti i campanili tra Rodi Garganico e Marina di Leuca vogliamo ribellarci all’accostamento d’Oltreoceano e rivendicare la bellezza unica di questa tavolozza sul mediterraneo che è la Puglia.
 
Lunghissima e difficile da ingabbiare in una sola cornice, proviamo a disegnare le possibilità di farci rapire dalle sue spiagge, nascoste tra le tinte verdissime del Gargano, o accoccolate sul tratto barese, oppure sfacciatamente vive tra i contrasti del Salento e le trasparenze marine del Tarantino, fino alle location della movida barese. Terre accese dai bianchi delle pietre, dai gialli della campagna e dai toni del blu tra cielo e del Mediterraneo. E come di consueto aspettiamo consigli, critiche, segnalazioni e suggerimenti per affinare la nostra selezione.
 


Quarto e ultimo capitolo del nostro viaggio tra i meravigliosi litorali di Puglia, eccoci a cercare i punti più suggestivi sul lungo tratto costiero che separa Barletta da Brindisi. Allargando la prospettiva potremmo definire questo vasto territorio come la somma tra la Terra di Bari e l’Alto Salento brindisino. L’accento è dovuto a un entroterra magnifico che raccoglie l’incanto delle gravine e la rete di muri a secco che disegnano una campagna coltivata a ulivo, mandorli e ciliegi. Ma questa è un’altra storia.
 
La costa a nord di Bari ha il suo prologo antico nel parco archeologico di Canne della Battaglia per poi trovare i suoi riferimenti naturalistici nel Parco naturale regionale del fiume Ofanto e quelli storico-architettonici nel monastero di Colonna a Trani e nei Dolmen di Bisceglie. La sabbia chiara e fine e i ciottoli caratterizzano il lungo tratto di costa che inanella da nord a sud Barletta, Trani, Bisceglie, Molfetta e Giovinazzo, prima di toccare il capoluogo di regione. 
 
La costa a sud di Bari è invece bassa, rocciosa e frastagliata e le costruzioni civili sul lungomare Nazario Sauro non fanno sconti al paesaggio. Poi il panorama si addolcisce con calette di sabbia fino a Conversano. Una scenografica parentesi si apre fino a Monopoli, tra gli sbalzi panoramici e le balconate sugli scogli di Polignano a Mare e la costa splendida e rocciosa che corre fino a Monopoli e alle Grotte di Castellana. Poi fino a Brindisi sabbia, sabbia e ancora sabbia, a riempire spiagge lunghe, attrezzate, votate allo sport e al divertimento.
 
1. LIDO DELLE ROSE, MARGHERITA DI SAVOIA
Anticipa di qualche chilometro il comune di Barletta per situarsi lungo la spiaggia di Margherita di Savoia, la più estesa della costa del Tavoliere. La sabbia è fine e la grana particolare assume un colore che dal dorato passa al brunito. Famiglie e bambini sono i principali fruitori della battigia, in cui è un piacere trascorrere le giornate a passeggiare e giocare trovando sempre il proprio spazio vitale. E anche il fondale è dalla parte dei più piccoli e digrada dolce senza sorprese o strane correnti.
 

2. PANE E POMODORO, BARI
Le spiagge a ridosso delle grandi città sono territorio di conquista. Le famiglie di giorno, ma dopo il tramonto è il popolo della notte barese a ritrovarsi sul lungomare Perotti e sulla spiaggia a libero accesso, che ovviamente diventa la protagonista del divertimento. Non mancano mai concerti, feste, mostre fotografiche. C’è anche un solarium. Una superficie con spiaggia e uno di acciottolato.
 
 
3. CALA PAURA, POLIGNANO A MARE
È un’insenatura di ciottoli bianchi che si incontra poco prima di Polignano a Mare. La scogliera nasconde anfratti e calette riparate. C'è una lunga diatriba sulla liceità della presenza del lido sul sito, ma è solo una parentesi burocratica che non deve intaccare la bellezza del luogo. In alta stagione evitate le ore centrali della giornata e i weekend. C'è poco spazio e tanta gente.
 
 
4. LIDO TAMERICI, MONOPOLI
All'inizio della spiaggia del Capitolo è un luogo dedicato agli amanti delle comodità a bordo acqua, ma senza i beat dei dj-set più popolari. Esclusiva la location, il lido infatti offre un servizio bar, ristorante di pesce, ombrelloni e lettini, docce, zone relax e massaggi, servizio assistenza bagnanti e parcheggio. Ma è il contesto a darne davvero le sembianze di un'oasi, creata dagli alberi di tamerici che disseminano la spiaggia.
 
Lido delle Tamerici /foto il Melograno
 
5. SPIAGGIA DEL CAPITOLO, MONOPOLI
Il Capitolo è sinonimo di spiagge lunghe e sabbiose nel tratto di costa a sud di Monopoli, a poca distanza da masserie fortificate e torri costiere. È considerata il regno del divertimento del sudest barese. Non si contano discoteche, locali affacciati sul mare e numerosi stabilimenti balneari, aperti giorno e notte. Uno dei più esclusivi è il Coccaro Beach Club. Un lussuoso salotto in riva al mare, con divani scultura, tappeti di canapa, tendaggi di lino bianchi e soffici cuscini.
 
Il Coccaro Beach Club /foto Coccaro Beach Club
 
6. SISINA BEACH, FASANO
Un posto da cani, ma davvero. Perché questa è davvero una pet-beach. Sabbia ed erba si confondono presso il lido Taverna da Santos, a Torre Canne, Uno tra i primi stabilimenti attrezzati per ospitare i cani, con tutti i comfort e soprattutto tante coccole. Per gli “ospiti” comode brandine, una ciotola per l’acqua e golosi croccantini. E il titolare è anche conduttore di un programma su una televisione locale dal titolo a prova di equivoco: "Vita da cani".
 
 
7. TORRE CANNE, FASANO
Una distesa di sabbia color oro forma una spiaggia perfetta per passeggiare, giocare, prendere il sole e dedicarsi al divertimento dei bambini. Al tramonto niente aperitivi da s-ballo, ma i piaceri di di una divagazione e una cena in valle d'Itria, terra di trulli.
 
 
8. VIAR BEACH CLUB, FASANO
Sulla lunga spiaggia dorata, dominata dalla torre di avvistamento di S. Leonardo (all’interno del parco regionale delle Dune costiere) è uno dei lidi più cool della costa. Ristorante con specialità locali interpretate in chiave creatva, area wellness e una piscina che al tramonto si trasforma in location per party.
 
Il Viar Beach Club /foto Viar Beach Club
 
9. TORRE GUACETO, CAROVIGNO (BR)
Una spiaggia dorata che colora un paesaggio ancora intatto, all’interno della riserva marina gestita dal Wwf. Si può scegliere tra la spiaggia di Punta Penna Grossa, molto frequentata e comoda da raggiungere, o le più segrete calette, racchiuse dalla macchia mediterranea. Il vero gioiello del sito è la spiaggia delle conchiglie, bianche, minuscole e luccicanti, che rendono un bagno nell'adriatico un'esperienza quasi esotica.
 
 
MONDO TOURING
Per saperne di più sulla Puglia, ecco le nostre guide, aggiornate e verificate dai nostri esperti, da comprare nei Punti Touring o con grandi sconti sul sito dedicato. Per l'area in questione, indispensabile la Guida Verde Puglia (edizione 2016).