Scopri il mondo Touring

I falò di Sant'Antonio, le ciaspole nei parchi e le grandi mostre: ecco i nostri consigli

Che cosa fare il weekend del 16-17 gennaio in tutta Italia

di 
Stefano Brambilla
13 Gennaio 2016
 
Non sapete come passare il prossimo weekend? Vi diamo dieci (e più) consigli per appuntamenti interessanti, mostre, incontri e visite per tutta la famiglia. Molti altri li potete trovare nella nostra sezione eventi.

1. IN TUTTA ITALIA PER FESTEGGIARE SANT'ANTONIO
Patrono dei contadini e degli animali domestici, Sant'Antonio viene festeggiato il 17 gennaio, che quest'anno cade di domenica. Così per tutto il weekend sono davvero tantissimi gli eventi in programma da Nord a Sud d'Italia, dove il monaco egiziano vissuto nel IV secolo viene tradizionalmente festeggiato con spettacolari falò. Secondo una rilevazione di Coldiretti Lombardia dovrebebro essere una trentina i fuochi accesi soltanto nella regione (per esempio a Erba, a Sant'Angelo Lodigiano, a Varese; e a Saronno, in provincia di Varese: la domenica benedizione degli animali e falò serale). Si terra’ domenica 17 a L’Aquila, nella bella e "cantierata" Piazza Duomo, la benedizione degli animali. In Campania, falò a Napoli, Cicciano, Nusco, Vietri sul Mare; ad Amendolara (Cs), in Calabria, il tradizionale palio; a Troina (En) una delle feste più grandi della Sicilia; a Novoli (Le) la focara (vedi punto successivo); ma molte altre sarebbero le manifestazioni da citare...
Nella foto, Varese - foto di Guido Rubino.



2. A NOVOLI, IN PUGLIA, PER LA FOCARA
Lo spettacolo è davvero impressionante, così come impressionante è l'affulenza: sono attese 200mila persone (150 mila nei giorni clou dell'accensione e dei concerti) a Novoli, in provincia di Lecce, per la festa della Focara e di Sant'Antonio Abate. Dal 16 al 18 gennaio, si accende la focara, un falò enorme, il più grande del bacino del Mediterraneo, costituito da una gigantesca pira alta 25 metri e larga 20 metri, realizzata da 70 mila fasci di vite, cui viene dato fuoco secondo precisi rituali e tradizioni. Accensione la sera del 16, con grande spettacolo pirotecnico; molti i momenti musicali.
Info sul sito dedicato.



3. A BERGAMO PER MALEVIC E MORONI
Chiude questo weekend la mostra su Kazimir Malevic alla Gamec di Bergamo: un'occasione rara per scoprire una personalità chiave per il secolo scorso, pioniere del suprematismo e delle avanguardie, ma anche per ripercorrere la storia della Russia tra Ottocento e Novecento attraverso le sue correnti e i suoi artisti. Di fronte alla Gamec c'è la meravigliosa Accademia Carrara, recentemente rinnovata: qui fino a febbraio è esposto Il ritratto del sarto di Giovanni Moroni, proveniente dalla National Gallery. Per l'occasione, è stata organizzata una mostra diffusa (oltre all'Accademia, in cui un'intera stanza è dedicata a Moroni, si visitano altre due sedi) sullo semisconosciuto artista cinquecentesco, autore di splendidi ritratti. Possibilità di biglietto combinato Gamec + Accademia Carrara + mostra Moroni: approfittatene! 
Info: mostra Malevic, nostra scheda evento; mostra Moroni, sito dedicato



4. IN TRENTINO PER SCI ALL'ALBA
Se amate sciare da soli, assaporando il fascino della natura montana, prendete nota di questa iniziativa. Trentino Ski Sunrise è il programma che permette di sciare in compagnia di maestri di sci, guide alpine o accompagnatori del territorio alle prime luci del sole: si prende la funivia all'alba, si gusta una ricca colazione in rifugio e poi via sulle piste, prima della apertura ufficiale della giornata. Previsti anche appuntamenti per chi agli sci preferisce le ciaspole o... i piedi. Ogni weekend l'iniziativa si sposta in luoghi diversi: il 16 gennaio è la volta dell'Alpe Lusia in val di Fiemme, ma fino a marzo sono coinvolte moltissime località montane di tutto il Trentino.
Info sul sito dedicato; la foto sotto è di Federico Modica.



5. IN TOSCANA PER L'ARCHEOLOGIA
Giornata di festa a Poggibonsi (Si): sabato 16 avverrà l'inaugurazione del secondo lotto di lavori all'Archeodromo di Poggio Imperiale, il primo museo open air italiano sull’alto medioevo. L’Archeodromo è la ricostruzione in scala reale e in progress di un villaggio di IX-X secolo; l'apertura sarà all’insegna di narrazioni, musica, archeologia sperimentale in diretta, dimostrazioni di armi e combattimento.
Info sul sito dedicato.



6. A MILANO E ROMA PER GRANDI MOSTRE
Tra le tante mostre allestite a Milano, ricordiamo che quella su Giotto a palazzo Reale chiude sabato 16, mentre continuano le grandi retrospettive su Francesco Hayez alle Gallerie d'Italia, su Adolfo Wildt alla Gam e su Alfons Mucha (e gli artisti art nouveau) sempre a Palazzo Reale. Artisti talmente diversi da rendere difficile un consiglio! Tutte le esposizioni sono comunque ben organizzate e molto interessanti. A Roma continuano le mostre su Toulouse Lautrec al Museo dell'Ara Pacis e quella sul gruppo CoBrA alla Fondazione Roma Museo-Palazzo Cipolla - il nome CoBrA (1948-1951) è un acronimo formato dalle lettere iniziali delle capitali dei paesi di provenienza degli artisti: Copenaghen, Bruxelles, Amsterdam, la prima grande avanguardia di respiro internazionale del secondo dopoguerra.
Sconti per i soci Touring; maggiori info sulle nostre schede evento (cliccare sul nome della mostra). 



7. IN LIGURIA PER BORGHI E ASTRONOMIA
Questo weekend può essere ideale per una gita nell'Imperiese, dove sono presenti numerosi borghi certificati dal Touring Club Italiano con la Bandiera arancione - il riconoscimento per i piccoli paesi dell'entroterra che si distinguono per le loro qualità turistiche e ambientali. Sono ben sette i Comuni della provincia ligure che si sono meritati la Bandiera: Apricale, Dolceacqua, Triora, Perinaldo, Airole, Seborga e Pigna. Tutti meritano una visita: basta leggere il sito di Bandiere arancioni per scoprirne le peculiarità. Questo weekend vogliamo segnalare soprattutto Perinaldo, luogo natale di Gian Domenico Cassini, l’astronomo del Re Sole, dove il 16 gennaio riapre al pubblico l’Osservatorio astronomico Comunale con una serata evento che prevede l’osservazione pubblica di stelle, luna e nebulose da postazioni esterne e interne all'osservatorio. 
Info su Perinaldo sul sito Bandiere arancioni; sulle Bandiere arancioni della Liguria sul sito Bandiere arancioni.



8. CON LE CIASPOLE NEI PARCHI
Molti parchi naturali italiani organizzano escursioni con le ciaspole alla scoperta del territorio. Le ciaspole sono davvero uno dei modi più piacevoli e meno invasivi per entrare in contatto con la natura: spesso si riesce a penetrare in ambienti altrimenti inaccessibili e ad assaporarne il fascino. Segnaliamo, per il weekend 16-17 gennaio, le escursioni organizzate nel parco nazionale dei monti Sibillini, tra Marche e Umbria; quelle nel parco nazionale Appennino Tosco Emiliano e nel parco regionale Gessi Bolognesi, in Emilia Romagna; quelle nel parco nazionale del Gran Paradiso, soprattutto sul versante piemontese; quelle nel parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Tutti luoghi di grande suggestione e valenza naturalistica. 
Maggiori informazioni sul sito parks.it



9. IN SARDEGNA PER IL CARNEVALE
C'è già chi dà il via agli eventi di Carnevale: è il caso di Mamoiada, in provincia di Nuoro, che il 17 gennaio vede la prima sfilata dei Mamuthones e Issohadores, le famose e bellissime maschere locali. Contemporaneamente anche a Mamoiada si festeggia Sant'Antonio Abate, celebrata con l'accensione dei fuochi nei rioni del paese. 
Info sul sito dedicato



10. NEL LAZIO PER LA ZAMPOGNA
Appuntamento curioso, quello che ha luogo a Formia e Maranola (Lt) nel weekend del 16 e 17 gennaio: il festival di musica e cultura tradizionale dedicato alla zampogna, che coinvolgerà studiosi, musicisti, liutai e tanti artigiani. Per l’edizione 2016 un focus sarà dedicato al Salento e vedrà fra i protagonisti alcuni tra i musicisti più importanti del folk salentino. 
Info sul sito dedicato