Scopri il mondo Touring

Compatto ma confortevole, ecco la tendenza del momento. Senza dimenticare le versioni dedicate agli sportivi, dalla mtb in poi...

Parma: le novità del Salone del camper 2019

di 
Renato Scialpi
17 Settembre 2019
Dieci anni di vita a gonfie vele per il Salone del Camper, che celebra appunto un decennio di presenza nei padiglioni della Fiera di Parma (qui la nostra scheda evento). Aperto dal 14 al 22 settembre, può vantare contenuti al top con 150mila metri quadri di un’esposizione che, di fatto, copre tutti i marchi presenti sul mercato italiano ed europeo. Ma soprattutto una massiccia presenza di pubblico, come documentano i 130mila visitatori dell’anno scorso e l’assalto ai cancelli d’ingresso del primo finesettimana di apertura.

Il Salone del Camper di Parma da tempo vede anche la presenza del Touring. Lo stand Tci si trova nel padiglione 2 (stand L044) per accogliere i soci, camperisti e non, e presentare le novità a marchio Touring in fatto di guide – prima tra tutte la recentissima Italia in camper –, carte, atlanti e servizi dedicati a chi ama il viaggio e la vacanza sostenibile en plein air.
Molte, come ci si può aspettare dal secondo salone per importanza in Europa, le novità dell’edizione 2019. Tra le tendenze più interessanti c’è quella verso camper di dimensioni compatte, intorno ai sei metri di lunghezza, e per gli allestimenti “dedicati”.
 
Apre le ostilità nella “battaglia” delle lunghezzGiottiline, con il compatto Siena 330, un profilato da 5,99 metri a 4 posti che offre uno spazioso letto matrimoniale in coda e nella versione da 120 cv ha un listino che parte da 43mila euro. Quaranta centimetri in più e lo storico marchio Arca risponde con un motorhome della linea Europa: sempre a 4 posti, il modello H640GLM è a listino a 83mila euro ma vanta l’autotelaio dedicato Al-Ko. Arriva invece a cinque posti il nuovo Baron 560 di Elnagh, profilato che sfiora quota sette metri e vanta un listino appena superiore ai 50mila euro.
 
Il motorhome compatto Arca Europa H640GLM da 6,4 metri
 
Puntano a contenere la larghezza, invece, i camper furgonati, quelli che mantengono le lamiere di base dei veicoli di serie. Come il 2 Win Vario a tetto alto del leader del settore Pössl che offre quattro posti con due letti matrimoniali e bagno/doccia in 5,99 metri di lunghezza per 2,05 di larghezza (prezzo sui 60mila euro). Ma puntano a questo settore anche costruttori di motorhome quali l’italiana Laika e la tedesca Malibu. Il Laika Kosmo 6.4 offre un viaggio in first class in soli sei metri a 40 di furgone Fiat Ducato (prezzo sui 46mila euro) e il Malibu Charming 600 declina gli standard dei motorhome Chartago in soli sei metri vantando i letti più ampi della categoria (listino da 50mila euro).

Il furgonato Laika Kosmo 6.4 da sei metri e 39 centimetri
 

Con il Touring hai vantaggi esclusivi per le tue vacanze

SCOPRILI TUTTI
 
Ci vuole un portafogli ben fornito per avvicinarsi alle novità a trazione integrale. È firmato da Hymer il compatto Grand Canyon 160 su Mercedes Sprinter 4x4 da 143 cavalli: lungo 5,93 metri garantisce quattro posti confortevoli e rappresenta il sogno degli appassionati di grandi raid in fuoristrada. Ma il prezzo superiore ai 100mila euro può raffreddare molti entusiasmi. Listini altrettanto salati, dell’ordine degli 80mila euro, per l’unico grande assente a Parma, il nuovo James Cook di Westfalia, atteso dai cultori dei mezzi compatti per la presenza dello slide-out in coda, ovvero di una sezione (estensibile in sosta) che ospita i posti letto.

Il camper 4x4 Grand Canyon 160 di Hymer

Dedicate agli sportivi, invece, due novità firmate da Weinsberg e Caravan International. Il furgonato CaraBus 630Meg è un quattro posti da 6,36 metri che “nasconde” nella coda un grande vano per il trasporto sia di moto sia di e-bike (carico utile 460 kg; a listino da 48mila euro). Il doppio pavimento da 19 centimetri è il protagonista sulla serie di profilati Riviera di Caravan International: ideale per stivare gli sci e attrezzature sportive, offre quasi 700 litri di spazio extra senza penalizzare armadi e volumi della cellula abitativa (da 61mila euro nella versione 87 XT da 7,5 metri). Accessorio per grandi viaggi, invece, il sistema di timonaggio Remora proposto dall’italiana MebSystem: costa 1600 euro e consente di trasformare in pochi minuti di lavoro un’utilitaria in rimorchio, da trainare al seguito del camper e usare come tender nel corso delle soste.

Il profilato con doppio pavimento Riviera 87XT di Caravan International
 

Associati al Touring per avere offerte esclusive e 1100 euro di buoni sconto per le tue vacanze in tutta Italia 

DIVENTA SOCIO