Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Siena: alla scoperta della Chiesa di San Martino

Siena: alla scoperta della Chiesa di San Martino

Dove

Indirizzo evento: 
via del Porrione, Siena
Chiesa San Martino

Quando

Sabato 12 Marzo 2022
ore 11

Ritrovo

Come arrivare: 

Chiesa San Martino

via del Porrione, Siena 

Ora di ritrovo: 
ore 10.45 Incontro dei partecipanti sul Sagrato della Chiesa San Martino

Contatti

Organizzatore: 
Consoli della Toscana
Cellulare: 
335/6064898
Indirizzo mail: 
federigo.sani@gmail.com
Recapito di emergenza: 
335/6064898
Console accompagnatore: 
Consoli di Siena Federigo Sani e Francesca Vannozzi
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
dott. Giulio Burresi, storico dell’arte
Referente: 
Federigo Sani

Dalle origini nel VII secolo ad oggi, alla scoperta della Chiesa di San Martino.
Situata vicinissima alle Logge del Papa e a Palazzo Piccolomini che ospita l’Archivio di Stato, la chiesa di San Martino è ricordata già nell’VIII secolo.
La facciata attuale si deve a Giovanni Fontana (1613 circa), mentre l’interno a Giovan Battista Pelori, seguace di Peruzzi, attivo dal 1537. 
E’ ricchissima di opere d’arte, sia pittoriche sia scultoree. La committenza locale non mirò solo a Siena ma anche fuori dalle mura cittadine, come provano la presenza di un Guido Reni di altissima qualità e di un Guercino, purtroppo malridotto a causa di un incendio e di un restauro settecentesco

 

La controfacciata presenta un dipinto di carattere civico, a memoria di un avvenimento centrale nella storia di Siena. Commissionato dal Comune, si tratta dell’Immacolata Concezione protegge Siena durante la battaglia di Camollia di Giovanni di Lorenzo, risalente al 1528. Nella navata sinistra spicca, tra gli altri, l’altare Marsili con la Natività di Gesù di Domenico Beccafumi, realizzato tra 1522 e 1524. A destra, è possibile osservare una Madonna col Bambino di Naddo Ceccarelli, incorniciata nella Gloria di Dio e Santi, di mano di Crescenzio Gambarelli, risalente alla prima metà del Seicento.

Quanto alla scultura, la committenza della famiglia De’ Vecchi, che portò al riallestimento di transetto e presbiterio nel XVII secolo, impiegò la bottega dei Mazzuoli che guardavano a Bernini, nell’esplosione barocca di un San Tommaso da Villanova, una Madonna col Bambino e quattro statue di angeli e il ciborio sull’altar maggiore. Dunque, la chiesa di San Martino merita una visita a dimostrazione della vitalità della civiltà artistica e storica di Siena, ben oltre la caduta della Repubblica nel 1555

 

Programma
ore 10.45 Incontro dei partecipanti sul Sagrato della Chiesa in via del Porrione, Siena 
ore 11.00 Inizio della visita guidata dal dott. Giulio Burresi, storico dell’arte

 

AVVISO: 
La visita avverrà nel rispetto dei protocolli di sicurezza sanitaria della regione Toscana

 

Quota di partecipazione  per socio e non socio: offerta volontaria

Con i Consoli di Siena Francesca Vannozzi e Federigo Sani

Altre informazioni utili: 

Quota di partecipazione:
Socio e non Socio offerta volontaria 

Prenotazioni:
dal 25.02.2022 al 5.03.2022 
- tel.: 335/6064898
- email: federigo.sani@gmail.com

Modalità di pagamento:
Direttamente alla Chiesa