Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • Marcianise (Ce): dal “dono” della Real coppia alla SS. Annunziata

Marcianise (Ce): dal “dono” della Real coppia alla SS. Annunziata

Dove

Indirizzo evento: 
81025 Marcianise Ce
Marcianise (Ce)

Quando

Sabato 23 Aprile 2022
dalle ore 9.30 alle ore 13

Ritrovo

Come arrivare: 

Ore 09.30 : Raduno dei partecipanti (mezzi propri) in Piazza Umberto I – Marcianise (CE).

Ora di ritrovo: 
ore 9.30

Contatti

Organizzatore: 
Tci Club di Territorio Terra di Lavoro
Indirizzo mail: 
rosatos@libero.it
Recapito di emergenza: 
Domenico Rosato 339 572 4454
Console accompagnatore: 
socio volontario ApV Caserta Domenico Rosato
Presenza guida: 
Guida dell'evento: 
socio Domenico Rosato, presidente della Pro Loco Marcianise

In esclusiva per i soci e gli amici del Touring Club Italiano visita guidata ai principali monumenti della città di Marcianise, il terzo più popoloso della provincia, che ha conosciuto negli ultimi anni un vertiginoso sviluppo urbano. Di origine probabilmente romana, il nucleo urbano di Marcianise si espanse in modo considerevole in seguito alle bonifiche intraprese a partire dal XVII secolo.

Marcianise: Piazza Umberto I con fontana dei delfini.

Piazza Umberto I è il centro della Città di Marcianise; vi si trova la Casa comunale e tutti gli Uffici Pubblici. In essa si svolgono tutte le principali manifestazioni ed attività. L'elegante fontana settecentesca, opera dell'architetto napoletano Gaetano Barba, abbellisce la piazza principale del paese e costituisce il perno di tutto l'impianto urbanistico e il suo principale elemento di riconoscibilità. Essa si erge in posizione frontale rispetto al palazzo del municipio la cui facciata è dotata di ampie arcate e di un grande timpano. L'opera presenta sulla sua sommità i profili di Ferdinando IV di Borbone e di Maria Carolina; due iscrizioni su lastre marmoree collocate alla base della fontana ricordano le origini del monumento.

Chiesa dell'Annunziata: questa imponente fabbrica, oltre che per il suo significato urbanistico, rappresenta uno dei capolavori dell’architettura religiosa della Campania. Soprattutto nella monumentalità e nell’eleganza della facciata raggiunge la pienezza del linguaggio rinascimentale. L’edificazione della nuova chiesa sul primitivo nucleo della Cappella di S. Giovanni Battista (sec. XIV) ebbe inizio nel 1520 su progetto dell’architetto Benvenuto Tortelli, ma durante l’esecuzione dei lavori si resero necessari degli adattamenti operati nel 1563. Il campanile fu completato nel 1574 da Ambrogio Attendolo. Nel secondo Settecento la chiesa fu ampliata dagli interventi operati da Carlo Patturelli, oltre che da Giuseppe Astarita, Francesco Gasperi, Felice Bottiglieri e, nella fase conclusiva, da Gaetano Barba. L’impianto dell’Annunziata è su tre navate; l’interno con soffitto a cassettoni dorati presenta un ricco altare maggiore a tarsie marmoree di Filippo Raguzzini (1703) e un organo di artigianato napoletano dell’inizio del secolo XVIII. La chiesa conserva pregevolissime opere pittoriche. Si osservino: nel mezzo del soffitto la Gloria della vergine (sec. XVII) di Francesco Solimena; sopra le arcate prospicienti la navata centrale e tra le finestre della stessa navata, i dipinti di Paolo De Majo (sec. XVIII). Nell’abside la tela centrale dell’Annunciazione (1655) di Massimo Stanzione e gli affreschi di Nicola Malinconico (inizio sec. XVIII); nelle due cappelle laterali dell’abside una tavola lignea di Teodoro d’Errico (sec. XVI) e alcune tele di Francesco Narici (sec. XVIII). Nelle cappelle delle navate laterali troviamo, oltre che di Narici, dipinti di Domenico Mondo, Carlo Brunelli, e Nicola Peccheneda, mentre nella sagrestia si conserva un affresco di Girolamo Starace. Tra le opere scultoree vanno segnalate le quattro Virtù in gesso, da attribuire ad Angelo Brunelli (sec. XVIII), ubicate nelle nicchie in alto del transetto.

Altre informazioni utili: 

ATTENZIONE: LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGE NEL RIGOROSO RISPETTO DELLE DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E LOCALI DI CONTENIMENTO DELLA PANDEMIA, VIGENTI ALLA DATA DELLA MANIFESTAZIONE, ALLE QUALI I SINGOLI PARTECIPANTI SI DEVONO ATTENERE.

Programma

# Ore 09.30 : Raduno dei partecipanti (mezzi propri) in Piazza Umberto I – Marcianise (CE).

Passeggiata nel centro storico di Marcianise con visita guidata alla Fontana dei Delfini, il monumento celebrativo dei Borbone per il dono dell’acqua del Serino alla città.

Proseguimento della visita guidata per le vie Santoro e Grillo per raggiungere Piazza della Carità e la Chiesa della Santissima Annunziata

# Ore 13.00 : Termine della manifestazione.

Contributo di partecipazione:

Soci         €  2,50

Non soci €  5,00

Il contributo di partecipazione comprende le spese organizzative del Club di Territorio e l'assicurazione per la responsabilità civile.

Prenotazioni: a mezzo email rosatos@libero.it

Trasporti: mezzi propri

Volontario Touring accompagnatore e telefono attivo il giorno della visita: socio volontario ApV Caserta Domenico Rosato 339 572 4454

Guida: socio Domenico Rosato, presidente della Pro Loco Marcianise

Partecipanti: massimo 30 persone

Modalità di pagamento e condizioni di partecipazione

Le prenotazioni sono aperte e si chiuderanno mercoledì 20 aprile.

Il Volontario Touring Accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario.

La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia.

Il Club di Territorio Terra di Lavoro del Touring Club Italiano si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.

Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del TCI e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.

Sono ammessi  i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni e, quindi, associarsi.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club