Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • La segnaletica nelle città, per diffondere cultura e conoscenza

Il 3 e il 4 marzo il Tci parteciperà a un workshop internazionale sul ruolo dei cartelli indicatori nella promozione del patrimonio urbano

La segnaletica nelle città, per diffondere cultura e conoscenza

di 
Centro Studi Tci
25 Febbraio 2016
 
Siamo tutti d'accordo: le città storiche sono un ricchezza di cui l'Italia (e l'Europa) possono andare fiere. Ma le comunità locali sono consapevoli del valore eccezionale del luogo in cui risiedono o è un privilegio dei soli studiosi? E i turisti sono in grado di cogliere certi aspetti? In poche parole: l’approfondimento culturale è lasciato solo all’iniziativa dell’individuo o le destinazioni possono fare la loro parte e trasformare una visita in un’esperienza arricchente?


UN WORKSHOP A FIRENZE
Questi temi saranno oggetto del workshop di respiro internazionale che si terrà a Firenze il 3 e il 4 marzo dal titolo “Urban communication for a qualified cultural tourism in historical cities: experience of urban signage”.
L’evento è organizzato da Civvih, il Comitato internazionale per le città e i villaggi storici che è parte di Icomos, il Consiglio Internazionale dei Monumenti e dei Siti che, per la Commissione Unesco, è consulente scientifico per tutti gli aspetti che riguardano il patrimonio culturale e la sua conservazione.
 
L’obiettivo del workshop è condividere realtà ed esperienze per diffondere la conoscenza del patrimonio urbano e per favorire una promozione adeguata delle città storiche nei circuiti turistici nazionali e internazionali. L’attenzione sarà puntata sul ruolo della segnaletica urbana e sui sistemi che, grazie anche all’impiego della tecnologia, contribuiscono a promuovere un turismo culturale “informato”.

L'IMPEGNO DEL TOURING
Touring Club Italiano, attraverso il suo Centro Studi, parteciperà al Seminario portando le sue esperienze di progettazione di sistemi di segnalamento urbano. Progetti che mirano a valorizzare, a rendere accessibili e accoglienti i territori, ad agevolare la visita dei turisti e la riappropriazione dei luoghi da parte dei cittadini. E che diffondono cultura e conoscenza, come nel caso di Milano in cui, in vista di Expo2015, Touring ha realizzato totem dotati di QR code che, in 9 lingue, consentono di andare alla scoperta di luoghi puntuali, piazze, quartieri storici e moderni.
 
INFORMAZIONI
- il workshop di Firenze;
- il lavoro del Centro Studi Tci sulla segnaletica turistica.