Scopri il mondo Touring

Un inedito datato 1912, riemerso dall'Archivio del Tci

A Rovereto per il Depero ritrovato

di 
Renato Scialpi
26 Marzo 2012

Depero prima di Depero, ovvero prima dell'affermarsi come esponente del futurismo, amico di Balla, protagonista del Novecento italiano assieme Boccioni e Marinetti. È questo ciò che, in estrema sintesi, rappresenta il perno della mostra aperta dal 30 marzo a Casa Depero di Rovereto.


 


Con un risvolto straordinario per i soci del Touring: al centro dell'esposizione c'è infatti un inedito album datato 1912 di fotografie sui boschi e sulle attività forestali in val di Fiemme, arricchito da decorazioni che spesso integrano e “dilatano” le immagini, nonché da didascalie autografe di Fortunato Depero, e dedicato dal committente dell'artista all'allora neonato Touring Club Italiano.


 


Un autentico gioiello rimasto sempre in possesso del sodalizio e riscoperto nel 2009 durante il trasloco degli archivi del Touring, che rivela un giovanissimo Depero ancora in parte legato a scelte decorative che prendono lo spunto dall'art nouveau e dallo Jugendstil per muoversi verso le sperimentazioni futuriste.


 


La mostra Depero 1912 – Le opere giovanili e l'album del Touring Club Italiano è aperta dal 30 marzo al 2 settembre alla Casa d’arte futurista Depero, via Portici 38 a Rovereto (Tn). Orari: 10-18 martedì-domenica, lunedì chiuso. Infoline 800.397760.

 


Biglietto: intero 7 euro, ridotto 4 euro per i soci Touring. 



Domenica 20 maggio, in occasione della quinta tappa della Penisola del tesoro, sarà possibile vedere la mostra, visitare la casa giovanile di Depero e partecipare a visite guidate nel centro storico della città.