Scopri il mondo Touring
  • Home
  • Viaggiare
  • Citylife, sarà possibile vedere un Botticelli in cima al "Curvo" (ma per poco)

Al 31° piano di una delle torri di Citylife sarà esposto il "Ritratto di Giuliano de Medici" di Botticelli

Citylife, sarà possibile vedere un Botticelli in cima al "Curvo" (ma per poco)

di 
Luca Bonora
15 Novembre 2022
Ammirare un’opera d’arte rinascimentale a 130 metri di altezza, e godere nel contempo di una vista mozzafiato su Milano da uno dei grattacieli di Citylife.
Sarà possibile nelle prossime settimane, quando la Torre PwC – il grattacielo “curvo” di Citylife, di Libeskin – ospiterà il Ritratto di Giuliano De’ Medici di Botticelli, uno dei capolavori conservati presso l’Accademia Carrara di Bergamo. 
                                                        
Il 26 e 27 novembre e il 3 e 4 dicembre 2022, dalle ore 9.30 alle ore 19.30, e  solo sabato 3 dicembre anche la sera dalle 21 alle mezzanotte, la Torre PwC in via eccezionale sarà aperta al pubblico che potrà vivere gratuitamente questa esperienza unica, in cui arte e architettura si fondono.
La parte espositiva che precede l’area dedicata all’opera del Botticelli conterrà anche un breve percorso di video e foto storiche della città di Milano dagli Anni Cinquanta fino ai giorni nostri, con particolare attenzione all’evoluzione del design.
                                                                
I due weekend di apertura della Torre PwC offriranno un’esperienza culturale all’insegna dell’arte e dell’architettura: al 27esimo piano, prima della visita all’opera di Sandro Botticelli, un breve percorso espositivo condurrà gli ospiti alla scoperta della Torre disegnata dall’archistar Daniel Libeskind: 175 metri d’altezza, 31 piani sormontati dalla caratteristica “Corona”,  con un ampio volume vetrato alto 40 metri che completa  il concept architettonico, ispirato anche alla cupola rinascimentale del Brunelleschi. Una serie di disegni progettuali preparatori sveleranno, infatti, i segreti dell’edificio che, sin dalla progettazione, è stato denominato “il Curvo”, per il suo essere leggermente inclinato in avanti: ispirato idealmente alle linee della Pietà Rondanini, unica opera scultorea di Michelangelo custodita a Milano.
 
La visita all’interno della Torre PwC ha inizio dalla hall bassa dove i visitatori sono accolti dalle sculture LED disegnate anch’esse da Libeskind, che ospitano in formato digitale 25 opere della collezione dell’Accademia Carrara, tra le quali spiccano alcune opere di Raffaello, Tiziano, Giovanni Bellini, Lorenzo Lotto, Giuseppe Pellizza da Volpedo.
Dalla hall bassa le scale mobili condurranno gli ospiti alla hall alta, dove gli ascensori raggiungono il 27esimo piano per la visita dell’opera di Botticelli, godendo anche di un panorama straordinario.
 
L’adesione all’iniziativa “Sguardi dalla Torre – Botticelli” è gratuita ed è destinata a tutti coloro che prenotano tramite TicketOne oppure sul sito di PwC Italia .
 
L’iniziativa “Sguardi dalla Torre – Botticelli” fa parte di un percorso di collaborazione molto più ampio tra PwC Italia e Accademia Carrara di Bergamo nato all’insegna della valorizzazione del patrimonio culturale e della sostenibilità ambientale, in vista dell’anno di Bergamo-Brescia Capitale italiana della Cultura 2023. PwC Italia sta infatti contribuendo alla riqualificazione e recupero dei 3.000 metri quadrati di giardino che si scorge dalle finestre della Carrara. Nel mese di giugno 2023, è prevista per la prima volta l’apertura al pubblico dei “Giardini di PwC” arricchiti di nuovi servizi, come il caffè-bistrot.