Scopri il mondo Touring

Al via il festival per scoprire tutti i segreti del tesoro del Trentino, la raccolta, i produttori e i sapori dell'autunno

Pomaria, in Val di Non la festa delle mele è on the road

di 
Fabrizio Milanesi
28 Settembre 2020
Sarà diverso, ma ci si divertirà un mondo lo stesso. Con l'autunno arriva Pomaria, il tradizionale festival dedicato alle mele della Val di Non, che in quest'anno così particolare diventerà "on the road". Quella che si animerà dal 2 al 18 ottobre sarà un’edizione diffusa che avrà tra i suoi aspetti più belli la possibilità di incontrare i produttori di fruttadi vino e di prelibatezze artigianali direttamente nelle loro aziende, di cui molte aderirscono alla “Strada della Mela e dei Sapori delle Valli di Non e di Sole”.
 
Il calendario di Pomaria On The Road è ricco come i sapori dell'autunno Trentino e ad animare gli eventi (attenzione, bisogna sempre prenotarsi!) sono tantissime realtà che apriranno le loro porte e, in alcuni casi, i loro frutteti o vigneti per un incontro con i visitatori, ovviamente nel rispetto di tutte le norme legate alla sicurezza. 
 
Chi ama osservare i frutti direttamente dove nascono non può perdersi i wine trekking tra i filari di Groppello della Val di Non della cantina LasteRosse, la passeggiata didattica in un meleto “Mela-Spasso” o quella de “La mela e la sua storia”, la visita, in compagnia di una guida, al meleto storico di Cles che raccoglie esemplari rari di mela e pera. Chi, invece, è affascinato dalla magia della trasformazione chimica che sprigiona un oggetto come l’alambicco può partecipare all’appuntamento “In compagnia dei distillatori” della distilleria Rossi d’Anaunia. Immancabile, la degustazione finale delle grappe!
 
 
Analoga scoperta quella tra i silos del birrificio artigianale Fon, abbinata alla visita guidata allo spettacolare Canyon Rio Sass. Come si fanno sidrosucco e aceto balsamico di mela, lo si scoprirà, invece, visitando l’azienda LM Melchiori, specializzata in tutti i processi di trasformazione. Se si preferisce mettere le mani in pasta o farsi coinvolgere in prima persona, tra le altre cose, sarà possibile prendere parte al laboratorio-degustazione “Il tortel di patate e le sue varianti”
 
E visto che non Val di Non oltre alle mele si produce anche vino, venerdì 9 ottobre (o in altra data, vicina, a seconda del grado di maturazione dell’uva), si potrà prendere parte alla vendemmia rigorosamente a mano, sempre di uve di Groppello, presso la Cantina El Zeremia. Come da tradizione, parte dell’esperienza sarà il tipico pranzo a base di salsicce e patate. 
 
Oltre a queste attività, per tutto il periodo, sarà possibile prendere parte a molte altre iniziative tra cui figurano aperitivi tematici, acquisti a km 0 presso il mercato contadino di Clesvisite ad aziende come il microcaseificio Fratta Cuccola o ai castelli di Nanno e Valer, in abbinamento a una saporita merenda autunnale, vicino al secondo maniero.
 
 
ANDIAMO A COÌR! 
E visto che la mela è la regina della Val di Non, per avvicinarla al meglio proprio dove nasce è stata creata l’attività “Andiamo a coìr”. Coìr in dialetto locale significa “raccogliere” ed è una delle parole più significative di tutto il territorio, perché dopo un anno di intenso lavoro, finalmente, i frutti sono maturi e pronti per essere, appunto, raccolti.
 
Con “Andiamo a coìr”, dopo aver fatto richiesta alle aziende agricole aderenti, ci si reca in un meleto, i proprietari fanno da ciceroni tra i filari per raccontare un po’ di segreti della coltivazione e successivamente spiegano come si stacca in modo corretto la mela dall’albero. Al termine della “fatica”, dopo aver raccolto il proprio bottino da portare a casa, merenda a base di mele, succo, strudel e altre bontà come le fettine di mela essiccate.
 
Naturalmente, numerose le cose da fare insieme ai bambini per divertirsi e imparare. Qualche esempio: “Dall’A(ntenna) alla Z(ampa): come è fatto un insetto”; la fattoria didattica “Un aiuto al contadino!” del Maso Simoni, per prendere parte alle attività di cura delle mucche che rientrano dall’alpeggio in alta montagna e degli altri animali della fattoria; “La mela nel cuore”, laboratorio per fare delle presine con un disegno a forma di mela, seguendo la tecnica della lana infeltrita lavorata con il sapone; i collage e i dipinti fatti con la frutta e la verdura.
 
 
INFO E WEB
- Per informazioni, costi e orari vai al sito www.pomaria.org.