Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • L’arte del cammino per conoscere il Friuli Venezia Giulia e la Carinzia

Riscoprire e valorizzare le antiche vie di pellegrinaggio

L’arte del cammino per conoscere il Friuli Venezia Giulia e la Carinzia

17 Giugno 2019
Scoprire un territorio vivendo e assaporando con lentezza il suo prezioso patrimonio ambientale, culturale, storico e umano. È questo desiderio a muovere ogni anno, e in numero sempre crescente, i molti turisti che – zaino in spalla – decidono di mettersi in viaggio a piedi.
 
Ecco allora che il Progetto Interreg Italia-Austria “WalkArt-l’arte del cammino” offre la possibilità di immergersi nella straordinaria bellezza del Friuli Venezia Giulia e della Carinzia per riscoprire e valorizzare le antiche vie di pellegrinaggio creando una nuova offerta transfrontaliera, sostenibile e alternativa al turismo di massa. Le due regioni sono attraversate infatti da antiche vie di pellegrinaggio che conducevano a Santiago, Roma e Gerusalemme.



Ben otto gli itinerari che “WalkArt” promuove: quattro sul territorio italiano, tre su quello austriaco e uno transfrontaliero, che coinvolge entrambi i territori ed è stato sviluppato proprio nell’ambito del progetto.
 
In Friuli Venezia Giulia:
Cammino Celeste (da Aquileia a Maria Saal)
Cammino delle Pievi della Carnia
Via del Tagliamento (da Coccau a Latisana, per qui congiungersi con la Romea Aquileiense)
Via Flavia (da Trieste ad Aquileia, per qui congiungersi con la Romea Aquileiense)
 
In Carinzia:
Marienpilgerweg
Hemmapilgerweg
Jakobsweg


 
Il progetto si articola nella riqualificazione, segnaletica e tabellazione dei percorsi, nell’organizzazione di eventi, conferenze e festival dedicati alla cultura dei cammini, nell’apertura di luoghi di pellegrinaggio come le antiche Pievi della Carnia. Non solo. Si è provveduto all’allestimento dell’arredo per l’accoglienza dei pellegrini presso l’Hospitale di San Tomaso di Majano e quello di St. Oswald in Carinzia

Dall’altro lato, sono stati approntati strumenti virtuali di fruizione del patrimonio culturale e naturalistico per conoscere il territorio in modo interattivo e dinamico, condividere la propria esperienza di cammino ed entrare a far parte di una grande comunità di appassionati del turismo lento.
 
Tutte le ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.walk-art.eu.