Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Il restauro di antiche monete greche è il “Progetto Art Bonus dell’anno”

Il riconoscimento del Mibact premia “le Monete di Elea Velia", rinvenute durante gli scavi archeologici nella colonia greca nel golfo di Salerno

Il restauro di antiche monete greche è il “Progetto Art Bonus dell’anno”

di 
Fabrizio Milanesi
17 Aprile 2020
 
Passione Italia. A fronte del forte momento di difficoltà che il Paese sta attraversando e per ricordarci tutti insieme che possiamo essere uniti anche a distanza, anzi soprattutto stando a distanza, il Touring lancia Passione Italia, una campagna per promuovere il territorio italiano e le sue bellezze. Un invito a tutti a “viaggiare da casa”, per scoprire e riscoprire ciò che ha da offrire il nostro Paese, semplicemente dal computer o smartphone. Scoprite tutti i contenuti su www.touringclub.it/passioneitalia e sui canali social dell'associazione. E contribuite alla mappa della bellezza con #passioneitalia #mappadellabellezza.     
 
 
Alcuni giovani studiosi del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università di Salerno hanno concluso il restauro di migliaia di monete rinvenute durante gli scavi archeologici nella colonia greca di Elea/Velia, nel golfo di Salerno; monete che sarebbero andate perse a causa del precario stato di conservazione, cancellando preziose informazioni sulla storia sociale ed economica di una delle più importanti città della Magna Grecia. 
 
Già di per sé, apprendere di un’opera di valorizzazione del nostro patrimonio, in molti casi ancora sconosciuto, è una notizia da divulgare, perché in un momento che sembra tingere di scuro molto di quello che accade conforta l’immagine di studenti che si dannano per ridare splendore a tesori sepolti. Ma questa volta al merito morale si è aggiunto un incoraggiante incentivo economico dallo Stato. 
 
“Le Monete di Elea Velia" è infatti il lavoro che ha vinto il “Progetto Art Bonus dell’anno”, concorso attraverso cui il Ministero dei Beni Artistici e Culturali destina alle ricerche più meritevoli in ambito culturale la misura fiscale promossa per favorire il mecenatismo culturale, l’"Art Bonus" appunto. A sostenere il progetto vincitore in veste di mecenate è la Fondazione Nazionale delle Comunicazioni, cui si è affiancato il sostegno della Soprintendenza per i Beni Artistici e culturali di Salerno e Avellino. Tra i progetti più votati in seconda e terza posizione per quest'edizione del concorso si sono classificati il “Plautus Festival” del Comune Sarsina (FC) e il restauro della “Testa del Filosofo” del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.
 
Il concorso ha visto quest’anno in gara 166 progetti, registrando un aumento del 40% rispetto alla precedente edizione e un particolare incremento delle proposte provenienti dal Sud Italia. Ad oggi ne hanno beneficiato già 1.834 enti e oltre 15.000 mecenati, per un totale di 3.700 interventi e 451 milioni di euro raccolti su tutto il territorio nazionale. I progetti sono stati votati da più di 30mila persone sui canali social e sul sito concorsoartbonus.it 
 
Le monete di Elea Velia prima del restauro / foto Leonardo Vitola
 
LA TOP TEN DEI PROGETTI PIU’ VOTATI
1. Le monete di Elea/Velia della Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino- Campania
2. Plautus Festival del Comune di Sarsina (FC)– Emilia Romagna
3. Testa del Filosofo del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria
4. Chiesa di San Bernardino del Comune di Caravaggio (BG) - Lombardia
5. Teatro Morlacchi del Comune di Perugia - Umbria
6. Loggiato San Bartolomeodella Fondazione Sant’Elia di Palermo - Sicilia
7. Il Nettuno di Bartolomeo Ammannatidel Comune di Firenze - Toscana
8. Tempio di Nettunodel Parco Archeologico di Paestum (SA) - Campania
9. Rilievo di Tamesius Olimpius Augentius– Terme di Diocleziano del Museo Nazionale Romano - Lazio
10. Macerata Opera Festival dell’Associazione Arena Sferisterio di Macerata - Marche