Scopri il mondo Touring

Dalla Normandia alla Provenza passando per Parigi, i nostri consigli per programmare le vacanze

Che cosa fare in Francia nel 2020: novità, mostre, eventi

di 
Stefano Brambilla
23 Gennaio 2020
Che cosa succederà in Francia nel 2020 quanto a cultura, mostre, grandi eventi?

Abbiamo provato a riunire in questa pagina alcune delle novità, delle inaugurazioni e delle mostre più importanti del 2020, dalla Normandia fino alla Provenza.

Tutti ottimi motivi per programmare un viaggio... Potete trovarne molti altri sul sito dell'Ente per il turismo francese, france.fr. 

A PARIGI
Nella capitale molte le novità, a partire da due monumenti gestiti dal CMN, il Centre des Monuments Nationaux. A luglio 2020 aprirà le porte per la prima volta l'Hotel de la marine, il deposito del mobilio della Corona e poi sede del Minstero della Marina: si tratta di un grandioso palazzo affacciato su Place de la Concorde, che dopo lavori di anni si trasformerà in spazio museale e commerciale. Accompagnati da una cuffia speciale, i visitatori saranno invitati a un'esplorazione immersiva degli appartamenti ristrutturati; si potranno ammirare capolavori d'arte e poi rilassarsi nelle tre aree di ristorazione (una sala da tè affidata a Ducasse e un caffè con i pasttini di Christophe Michalak!).
Poi c'è il mitico Christo, che dal 19 settembre al 4 ottobre impacchetterà l'Arco di Trionfo: l'opera richiederà 25mila metri quadrati di tessuto riciclabile in polipropilene blu-argento e 7000 metri di corda rossa (indovinate perché la scelta di questi colori!). Ancora, ad aprile riaprirà finalmente La Samaritaine, enorme e storico centro commerciale sulle rive della Senna; mentre a giugno il nuovo museo della Pinault Collection aprirà nell'antica Bourse de Commerce. E poi ci sono le grandi mostre: al Louvre, quella su Raffaello e quella sulle sculture del Rinascimento; al Museo Jacquemart-André, la retrospettiva su Turner (13 marzo-20 luglio).

Info: www.monuments-nationaux.fr; it.parisinfo.com.  


Parigi, Hotel de la Marine - foto A. Tézenas/CMN

IN ALSAZIA, LORENA E IN ALTA FRANCIA
In Alsazia, a nordest, sono molti i momenti ideali per una vacanza o uno short break nel 2020. L'invito, per esempio, è quello di scoprire il Museo Lalique, a Wingen sur Moder, dedicato al visionario artista che crò una impressionante varietà di oggetti. Qui andrà in scena una mostra dedicata all'arte della tavola, tra candelieri, calici, piatti e vassoi. E dopo la mostra si potrà sperimentare il piacere di una cena e di una notte nella raffinatissima Villa Lalique, ristrutturata recentemente da due architetti d'interni. Non lontano, in Lorena, Metz festeggia i 10 anni del Centre Pompidou; previsti molti eventi, tra cui una grande mostra in maggio su Yves Klein. 

In Alta Francia, invece, Lille sarà la Capitale mondiale del design nel 2020: ad attendervi 1600 designer, quartieri innovativi, musei creativi e il nuovo residence hotel Le Corbusier, disegnato da Jean Nouvel. Per tutto l'anno eventi, percorsi tematici, incontri con i designer. 

Info: www.visit.alsace; www.designiscapital.fr
 

Centre Pompidou, Metz - foto Getty Images
 
NEI PAESI DELLA LOIRA E A NANTES
Dopo l'abbuffata leonardesca, il 2020 nella regione Centro-Valle della Loira sarà all'insegna della gastronomia, della cucina e dei prodotti che costituiscono l'identità della regione. Da febbraio a novembre sono molti gli eventi nell'ambito del programma "Nouvelles Renaissances", e non mancheranno possibilità per fare un picnic all'aperto con un cestino pieno di prodotti locali, navigare su una delle tradizionali imbarcazioni che percorrono la Loira, divertirsi in una guinguette (ovvero una tipica balera) e pedalare lungo il bellissimo itinearrio "La Loire à vélo", ovvero la Loira in bicicletta (sono moltissimi i servizi offerti ai ciclisti). 

Appena a sud, a Nantes, c'è sempre fermento con il Van, Viaggio a Nantes, un percorso urbano con mostre, installazioni, incontri, degustazioni quest'anno dal 4 luglio (festa di inaugurazione) al 30 agosto 2020. E poi, la bellissima città continua a proporre i suoi parchi e giardini, i suoi ristoranti eccellenti, le installazioni situtate lungo tutta la Loira e il suo estuario, con un nuovo belvedere progettato dal giapponese Kawamata, che evoca un gigantesco nido d'uccello. Ricordiamo che Nantes è il punto di partenza per la Traversata moderna di un Paese antico, lo stupendo itinerario che porta fino a Mont-St-Michel; ne abbiamo parlato in quest'articolo
 
Info: www.valledellaloira-francia.it; www.nantes-tourisme.com.
 

Nantes e la Loira - foto Getty Images

IN NORMANDIA
Due i grandi eventi in Normandia. Dal 3 aprile al 6 settembre si svolge la 4a edizione del festival Normandia Impressionista: su tutto il territorio grandi mostre, spettacoli, feste, anche dedicate all'arte contemporanea. In particolare, al MuMa Le Havre andrà in scena la mostra Notti elettriche, che propone la fascinazione degli artisti per questa nuova fonte di luce (esposte opere da Monet a Boldini, da Pissarro a Whistler). Sempre a Le Havre, un palinsesto di eventi estivi - Un été au Havre, dal 27 giugno al 4 ottobre - porterà nuove installazioni in città, che sempre di più diventa un polo per l'arte contemporanea e trasforma centro e dintorni un un museo a cielo aperto. 

C'è poi una grande festa marittima nella cittadina di Fécamp, sul mare del Nord: dall'1 al 5 luglio si svolge "Fécamp Grand'Escale 2020", che celebra il rapporto del territorio con l'oceano attraverso una parata di grandi velieri, concerti di canzoni marinare, balli, mostre, conferenze. Un'ottima occasione per esplorare la costa, ricchissima di attrattive naturali e culturali (come i luoghi dello sbarco). 

Info: www.normandie-tourisme.fr/it; www.lehavretourisme.com.
 
Fécamp, Normandia - Fécamp Grand'Escale 2020​

A BORDEAUX, IN NUOVA ACQUITANIA 
Passiamo al sudovest francese. Novità a Bordeaux, città in continuo fermento. Una grande festa popolare va in scena a giugno, quest'anno dal 18 al 21: si chiama "Bordeaux fête le vin", Bordeaux festeggia il vino ed è semplicemente il più grande evento enoturistico d'Europa. Degustazioni, grandi velieri, fuochi d'artificio, visite alle cantine... Se non siete ancora stati, è l'occasione giusta per visitare anche la Cité du Vin, la grande cittadella del vino inaugurata qualche anno fa, dove dal 10 aprile al 30 agosto verrà allestita la mostra temporanea "Bere con gli dei", che metterà in evidenza i legami della civiltà grecoromana con il vino. E poi, in un ex bunker della seconda guerra mondiale dal 17 aprile una nuova esperienza digitale immersiva: si intitola Les Bassins de Lumières, i bacini di luce, e tra proiezioni visive e sonore sarà un evento da non perdere. 
 
 
Bordeaux - foto V. Bengold
 
A MONTPELLIER E IN OCCITANIA
L'Occitania è una nuova, immensa regione che copre il sudovest francese. A Montpellier dopo l'apertura nel 2019 del MoCo - Montpellier Contemporain, museo diffuso che rafforza l’identità culturale naturale di Montpellier, facendo della città una piazzaforte dell’arte contemporanea - ecco che quest'anno si festeggiano gli 800 anni della Facoltà di medicina (la più antica del mondo occidentale) e i 100 anni di Pierre Soulages, artista contemporaneo le cui opere sono conservate al Museo Fabre. E poi, novità per ristoranti e spazi creativi, tra cui Le marché du Lez, con negozi, mercati contadini, interttenimento ed eventi, che aprirà il rooftop per la primavera 2020. 

Novità museali invece a Montauban, dove ha appena inaugurato il nuovo Museo Ingres-Bourdelle, dedicato al grande artista, e ad Auch, dove è stato aperto a fine 2019 il Museo delle Americhe, un originale ed eccezionale museo dedicato all'arte precolombiana e all'arte sacra latinoamericana, la più grande collezione in Francia dopo il Museo parigino du Quai Branly. Tantissimi anniversari si festeggiano nella regione: i 50 anni del parco nazionale delle Cévennes, i 20 anni dell'apertura al pubblico del Pic du Midi (centro astronomico e planetario), i 30 anni del Festival d'astronomia di Fleurance (8-14 agosto 2020), i 10 anni del Festival Escale à Sète dal 7 al 13 aprile, il più grande raduno di velieri storici del Mediterraneo. Novità anche a Tolosa, soprattutto al Museo dell'aviazione Aéroscopia. 

Info: www.montpellier-tourisme.fr; www.turismo-occitanie.it
 

Musée des Amériques, Auch - foto Musée des Amériques
 
IN AUVERGNE-RHÔNE ALPES
Per la prima volta nella storia della gastronomia francese, le tre regioni Alvernia-Rodano Alpi, Borgogna-Franca Contea e Provenza-Alpi-Costa Azzurra uniscono i loro territori per lasciare la Valle della Gastronomia-France, da Digione a Marsiglia passando per Lione, con l'obiettivo di proporre una serie di esperienze gastronomiche e di offerte speciali legate al cibo. Tra le novità, anche molte sistemazioni eco-friendly intorno ai vulcani dell'Alvernia
 
Info: fr.auvergnerhonealpes-tourisme.com

IN PROVENZA-ALPI-COSTA AZZURRA
Qualche idea anche per esplorare la Provenza e la Costa Azzurra, regione sempre ricchissima di offerta e di appuntamenti. A Marsiglia, grande attesa per Manifesta 2020, la notissima Biennale d'arte contemporanea: dal 7 giugno al 1° novembre si trasformerà in un grande museo a cielo aperto. Poi, grandi mostre: faraoni, viaggi, Jean Giono, Man Ray... ce n'è per tutti i gusti. Si punta molto anche al verde con il progetto Clef Verte, la chiave verde, marchio di turismo sostenibile per le strutture turistiche per valorizzare Marsiglia come eco-destinazione. 


Marsiglia - Friche Panorama - foto OTCM

A Porquerolles, l'isola più grande delle Isole di Hyères, nuovi progetti a Villa Carmignac, una selezione della collezione di arte moderna e contemporanea dell'omonima famiglia, dove il visitatore è a piedi nudi, beve una tisana, si immerge tra le sale espositive e la natura intatta del parco; quest'anno Chris Sharp metterà in scena un progetto intitolato La mer imaginaire, il mare immaginario. Da esplorare il percorso delle arti e da sperimentare le proiezioni luminose. 

Novità anche ad Avignone, dove per tutto l'anno sono in programma grandi eventi, mostre, spettacoli. Il famoso Festival va in scena dal 3 al 23 luglio, mentre lo spettacolo Vibrations al Palazzo dei papi da metà agosto a metà ottobre. Tra giugno e settembre l'esposizione del noto artista Yan Pei-Ming. Quest'anno la città si può anche fregiare del marchio di "Acceuil Vélo", che certifica l'accoglienza per i ciclisti nelle sue strutture; sono molti i percorsi pensati per le due ruote, a partire da quello sulle mura. Ci sono anche navette elettriche per il centro città, a dimostrare l'attenzione per la mobilità dolce. 


Avignon - foto Empreinte d'Ailleurs

Per quanto riguarda la Costa Azzurra, segnaliamo le novità green di Nizza (tra cui a giugno un nuovo percorso per mountain bike elettriche); il festival sportivo dedicato all'outdoor tra aprile e maggio sulle Alpi Marittime; la Festa del Limone 2020 tra febbraio e marzo a Mentone; i lavori pubblici che stanno trasformando il centro di Cannes; il festival della gastronomia Les etoiles de Mougins nell'incantevole villaggio alle spalle di Cannes, il 6 e 7 giugno.

Per finire, le Alpi, con gli sport e i nuovi ristoranti a Serre Chevalier-Briancon e le escursioni e lo sci estivo a Les 2 Alpes (la stagione va dal 20 giugno al 29 agosto). 

Info: Marsiglia, www.marseille-tourisme.com; Hyeres, www.hyeres-tourisme.com; Avignone, www.avignon-tourisme.com; Nizza, www.nicetourisme.com; Mentone, www.menton-riviera-merveilles.fr; Cannes, www.cannes-destination.fr; Mougins, www.mougins-tourisme.fr; Serre Chevalier, www.serre-chevalier.com; Les 2 Alpes, www.les2alpes.com