Scopri il mondo Touring

Dal 1° luglio riprende l'accoglienza dei Volontari Touring

A Torino riaprono i Giardini Reali, con grandi novità

26 Giugno 2020
Uno spazio verde che rivela meraviglie naturali e architettoniche, in cui concedersi un momento speciale di relax o una passeggiata tra giochi prospettici e sculture, all’ombra di Palazzo Reale, della Cappella della Sindone e della Galleria Sabauda. Dopo un importante intervento di recupero e rifunzionalizzazione, a Torino il Giardino del Duca - la porzione più antica dei Giardini Reali - torna a essere patrimonio di tutti, uno dei luoghi simbolo della città nuovamente fruibile con un’ampia offerta di attività.
 
L'appuntamento per l'inaugurazione è stato sabato 27 giugno: un'apertura straordinaria a ingresso gratuito ha permesso al pubblico di attraversare la Corte d'Onore della prima reggia d'Italia e ammirare il rinnovato Giardino Ducale che, dalle ore 22, è stato impreziosito da una scenografica illuminazione serale. Da domenica 28 giugno è tornato a essere fruibile anche il Boschetto, restaurato nel 2017 grazie all’intervento congiunto del MiBACT e della Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino con il socio Reale Mutua. La giornata inaugurale ha presntato un ricco programma di performance e musica dal vivo, realizzato con i giovani partecipanti al progetto Talenti per il Fundraising della Fondazione CRT e con la collaborazione di Piatino Pianoforti dal 1910. Alle ore 10.30, 16 e 17.30 sono state effettuate delle visite speciali condotte dalle guide CoopCulture.
 
Anche il Touring è coinvolto: dal 2016 infatti i Soci Volontari accolgono i visitatori nei Giardini Reali, di cui il Giardino del Duca fa parte, nell'ambito del progetto Aperti per Voi. Le attività Touring riprendono dal 1° luglio e supportano l'accoglienza in un nuovo punto informazioni per il pubblico, posto in una posizione di snodo tra i Giardini del Duca e di Levante e il Boschetto. Vi aspettiamo dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 18.


Giardino del Duca, Torino - foto Officina delle idee per i Musei Reali​

LE NOVITÀ DEI GIARDINI REALI
In occasione della riapertura post pandemia, molte le novità che attendono i visitatori. Una nuova pavimentazione in pietra di Luserna, posta lungo le facciate di Palazzo Reale e della Galleria Sabauda, collegamento tra la Corte d'Onore e la Manica Nuova della residenza, ha reso pienamente accessibile l’ingresso e l’uscita del percorso museale dal Giardino; il perimetro esterno dei due edifici è ornato da 42 casse in acciaio inossidabile contenenti piante di arbusti sempreverdi; nelle innovative citroniere hi-tech sono integrati i dispositivi per illuminare scenograficamente le facciate e segnalare i percorsi. E ancora, 61 nuove anfore in ghisa delimitano i parterre e segnano l’incrocio dei viali; piccoli fari Led per illuminare i camminamenti; nuove panchine, corpi illuminanti e cestini di servizio; e molto altro ancora.
  
Ricco anche il programma di eventi per festeggiare la riapertura al pubblico. Si è iniziato domenica 28 giugno con “Welcome green”, osservazione guidata alla scoperta delle specie floreali che impreziosiscono i Giardini. Le visite continueranno nel fine settimana per tutto il mese di luglio. Domenica 12 e 26 luglio, alle ore 17, vista, tatto, udito e olfatto saranno convolti nell’inedita esperienza “Giardini sensoriali” per conoscere da vicino piante e materiali che compongono le aree verdi dei Musei Reali. Grandi e piccoli appassionati del disegno a mano libera, sabato 18 luglio non potranno perdere l’appuntamento con “MRT Garden Drawing 2020”: affiancati dai giovani artisti e maestri della Pinacoteca Albertina, i partecipanti si cimenteranno con il disegno dal vero, prendendo ispirazione dalla natura e dall’affascinante panorama architettonico che incornicia i Giardini (ingresso esclusivo e contingentato, al costo di 2 euro).
 
A partire dal 3 luglio, ogni mercoledì e venerdì alle ore 17 gli approfondimenti tematici tornano in presenza dopo la fase "online" con il programma “Dal virtuale al Reale”. Curatori e tecnici dei Musei Reali conducono i visitatori alla scoperta di opere e luoghi meno noti, rivelando curiosità inedite. Mentre due incontri speciali, il “Caffè con il restauratore”, saranno dedicati alla conoscenza dell’intenso lavoro dei restauratori che, con i curatori delle collezioni, ogni giorno conservano il grande patrimonio artistico dei Musei Reali. Previste anche visite per i bambini (giovedì 16 luglio) e visite speciali (venerdì 17 luglio la straordinaria opportunità di accedere all’Appartamento della Regina Elena, solo su prenotazione). Non mancano corsi di cucina nel Caffè Reale Torino (posto nella Corte d'Onore) e cene speciali. 
 
INFORMAZIONI
Musei Reali Torino, museireali.beniculturali.it.