Scopri il mondo Touring

Il 23 e 24 ottobre la terza tappa dell'evento organizzato dall'associazione Terreoltre, con incontri e mostre fotografiche

A Corchia, nell'Appennino Parmense, un microfestival per parlare di terre perdute

12 Ottobre 2021

Corchia è un piccolo borgo dell'Appennino Parmense che vive soprattutto nei mesi estivi, grazie alle seconde case e al turismo lento dei camminatori lungo la via Francigena. Si trova nel territorio di Berceto, un Comune conosciuto dai più soprattutto per i funghi e per l'uscita autostradale lungo la "Cisa", che ha saputo finora resistere allo spopolamento creando nuove occasioni di aggregazione legate al territorio. 

Ma naturalmente, come per tanti piccoli paesi dell'Appennino, le sfide per il futuro sono tante e urgenti. In particolare, come è possibile garantire a piccole comunità come Corchia di mantenere o ritrovare un’identità e garantire loro un futuro capace di integrare le esigenze di vecchi e nuovi abitatori, rivitalizzandone il tessuto economico e sociale? 



Per parlare di queste sfide, delle prospettive future e della tutela della montagna, un gruppo di appassionati dell'associazione Terreoltre il 23 e 24 ottobre organizza a Corchia la terza tappa del microfestival "Riscopriamo le nostre terre perdute", patrocinato dal Touring Club Italiano. Dopo le esperienze a Celle di Bellino, in Piemonte, e a Velva, in Liguria, il festival vuole far riflettere sul possibile ripopolamento delle aree interne, sulla ricostruzione di comunità, sul bisogno di tutele e amministrazioni da parte delle amministrazioni, sulla necessità di nuove narrazioni.



In particolare, nel paese verranno presentate quattro mostre fotografiche con i lavori del Collettivo di fotogiornalisti Contrails:
- Valeria Ferraro, "Riace, il borgo-modello per l’integrazione", ricostruire una comunità
- Valeria Sacchetti, "Journey to the low- lands", lungo il corso del Po, dove la vita scorre lenta
- Massimo Marazzini, "L'anima del borgo", comunità e territorio
- Cristina Maestri, "Credere in questo tempo", il racconto di un parroco e della sua comunità


Valeria Sacchetti, Lowlands​

IL PROGRAMMA
Ecco in sintesi il programma del microfestival; si invita a scoprire maggiori dettagli delle attività ai link riportati sotto.
Sabato 23 ottobre: in programma visite guidate alle mostre fotografiche accomagnati dagli autori; un workshop fotografico ("Raccontare un territorio", docente Massimo Gorreri); uno spettacolo teatrale ("La storia dell'ultimo albero, di e con Susanna Gropello e Antonio Panella); l'apertura del Museo Martino Jasoni; l'incontro “Riabitare e accogliere” (intervengono Alice Lomonaco, sociologa dell’Università di Bologna; Luigi Lucchi, sindaco di Berceto; Maria Molinari, antropologa).
Domenica 24 ottobre: in programma visite guidate alle mostre fotografiche accomagnati dagli autori; un workshop di scrittura ("Raccontare un territorio", docente Stefania Vitulli, Università Cattolica di Milano);  l'apertura del Museo Martino Jasoni; la presentazione del volume “Generazione resistente” di Valeria Sacchetti (l’autrice dialoga con Emiliano Negrini, direttore artistico del microfestival); lo spettacolo in musica “‘Merica ‘Merica” con Laura Dalfino (voce) e Patrizia Merciari (fisarmonica).


Valeria Ferraro, Riace

INFORMAZIONI
Microfestival "Riscopriamo le nostre terre perdute", Corchia (Berceto, Pr), 23 e 24 ottobre.
- Per il programma completo del microfestival, ecco il sito e la pagina Facebook dell'associazione Terreoltre
- La parte fotogiornalistica del microfestival è realizzata insieme ai fotografi del Collettivo Contrails (www.contrails.it).