Scopri il mondo Touring

Nuovi spazi e nuove prospettive per uno dei massimi rappresentanti italiani dell'arte contemporanea

A Città di Castello, in Umbria, visita alla Fondazione Burri

13 Marzo 2018
Dona

Un artista prolifico, molto amato e conosciuto internazionalmente e il cui lascito creativo spazia dalle installazioni alle opere grafiche. Alberto Burri è stato uno dei massimi rappresentanti italiani dell'arte contemporanea e le sue opere riescono ancora a raccontare storie, lasciare emozioni, instillare dubbi e curiosità.
 
La sua città natale, Città di Castello (Pg), gli ha sempre dimostrato attenzione e stima tanto che lo stesso Burri decise di creare una fondazione a Palazzo Albizzini donando, nel 1978, 32 opere. Un primo nucleo, tuttora visitabile, di una collezione enorme che ha continuato a espandersi fino a oggi: agli ex Seccatoi del tabacco sono infatti allestite due raccolte, quella dedicata ai Grandi Cicli degli anni Settanta/Novanta e quella, inaugurata nel marzo 2017, che comprende quattromila metri quadri riqualificati per ospitare l'opera grafica dell'artista. È invece del 12 marzo 2018 l'apertura della sezione "Burridocumenta", una sezione documentaria che completa il progetto dei Grandi Musei Burri a Città di Castello.
 
 
IL TERZO MUSEO BURRI. L'OPERA GRAFICA
Parliamo delle ultime due strutture, inaugurate nel 2017 e 2018. Nel 2017, come dicevamo, è stato inaugurato il cosiddetto Terzo museo Burri che accoglie e propone l'intero repertorio grafico di multipli dell'artista, circa 200 opere nelle quali emergono le sue sperimentazioni con colori e materiali. Burri lavorava direttamente con gli stampatori per trovare le formule perfette per i suoi lavori. Un approccio quasi da artigiano della creatività con risultati straordinari e decisamente originali.

In occasione dell'apertura, il 12 marzo, data di nascita dell'artista, un'intera giornata era stata dedicata allo studio dell'opera di Burri, dalla sua prima personale a Roma nel 1947 all'antologia al Guggenheim di New York nel 1977 fino alle ultime opere. Un mosaico che ha continuato e continua ad affascinare le più importanti istituzioni museali internazionali, ma che proprio a Città di Castello ha la sua massima potenza grazie a quello che si può definire il più grande museo d'artista del mondo.
 
 
LA SEZIONE BURRIDOCUMENTA
La nuova sezione, inaugurata a marzo 2018, integra e arricchisce la visita delle tre raccolte museali della Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri di Città di Castello, ripercorrendo la vita di Alberto Burri fin dalla sua nascita a Città di Castello il 12 marzo 1915. Attraverso documenti autografi, riproduzioni di opere, di inviti, di cataloghi, di video e di film, sono documentate, con commento in italiano e inglese, le varie stagioni della sua opera, le molteplici esperienze in campo pittorico-plastico e architettonico, gli incontri con i critici e gli artisti, le mostre personali, le partecipazioni a rassegne internazionali e i testi specialistici che permettono la conoscenza approfondita dell’uomo e dell’artista.
 
La prima parte della sezione documentaria è strutturata in dieci proiezioni multimediali, secondo una modalità già sperimentata in occasione della recente esposizione “Burri: lo Spazio di Materia tra Europa e USA” (2016), che trattano gli esordi pittorici dell’artista, l’incontro con la realtà italiana del dopoguerra e l’avventura statunitense che porta Alberto Burri ad essere uno dei maestri europei più esposti negli anni Cinquanta negli USA, fino al confronto e all’amicizia con i principali protagonisti della scena internazionale. La seconda parte si avvale delle moderne tecnologie informatiche e, attraverso l’uso di touch-screen, permette totale interconnettività con la consultazione di numerosi testi. L’ultima parte presenta, in una vera e propria biblioteca multimediale, vari documenti originali. Infine, in sale attigue, è possibile visionare video e film dedicati al maestro o alla sua opera.
 
Ex Seccatoi del tabacco, Città di Castello (Pg) - foto G. Basilico
 
INFORMAZIONI
Sito web della Fondazione Burri a Città di Castello (Pg): www.fondazioneburri.org. Ingresso ridotto per i soci Tci.
 
MONDO TOURING
- Scopri i nostri consigli su dove dormire e dove mangiareCittà di Castello e dintorni!
- Tutte le informazioni su Città di Castello nella nostra Guida Verde Umbria, da comprare online a prezzi scontati!
 
Vuoi dormire a Città di Castello? Ecco le strutture che abbiamo selezionato per te, nel centro storico e negli immediati dintorni.
105025
112042
116268
Dona