Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • A Collodi si celebra Pinocchio con una grande mostra collettiva

Nel borgo toscano Bandiera Arancione Tci, l’evento che conclude le celebrazioni dai 140 anni dalla prima apparizione del burattino

A Collodi si celebra Pinocchio con una grande mostra collettiva

17 Novembre 2021

Collodi, piccolo borgo nei pressi di Pescia, è noto a tutti come "il paese di Pinocchio". In realtà fu la madre di Carlo Lorenzini che vi nacque, dando al figlio l'idea per lo pseudonimo Carlo Collodi, l’autore delle "Avventure" del burattino che hanno incantato il mondo. L’incantevole borgo della provincia pistoiese è anche vicino al Touring, che con la Bandiera Arancione contribuisce a divulgarne bellezze e qualità dell’accoglienza.
 
A consolidare il sodalizio tra Collodi e il Touring Club Italiano è ora “Trucioli d’arte nel paese di Pinocchio”, una mostra collettiva ideata da Emiliano Landi, ospitata dal 20 novembre al 9 gennaio 2022 al Parco Policentrico Collodi. Promosso dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi e patrocinata dal Tci, l'esposizione conclude l’anno di celebrazione dai 140 anni dalla prima apparizione della storia di Pinocchio sul Giornale per i Bambini, il 7 luglio 1881. 85 sono le opere, tra pittura e scultura, di altrettanti artisti che ripercorrono le vicende del burattino; l’esposizione si estenderà tra la sala espositiva del Parco di Pinocchio e quella dell’adiacente Giardino Storico Garzoni. 

“La mostra è l'inizio di una collaborazione tra la Fondazione Nazionale Carlo Collodi e il Touring Club Italiano. Obiettivo del Touring per il 2022 è infatti la valorizzazione del patrimonio culturale e territoriale Italiano in ogni suo aspetto con i progetti contenuti in Passione Italia. L'Italia è un capolavoro. prendiamocene cura" spiega Walter Sandri del Tci. "Per questo il Touring Club Italiano contribuisce a produrre conoscenza, a tutelare e a valorizzare il paesaggio, il patrimonio artistico e culturale e le eccellenze economico produttive dei territori. E la collaborazione con la Fondazione Collodi sicuramente sarà il miglior viatico per il raggiungimento di questo obiettivo”.
 
Collodi, Villa Garzoni / foto Comune di Collodi
 
“L’evento assume dunque significato anche simbolico – spiega Katia Nocentini nell’introduzione del catalogo della mostra -. Attraverso un percorso in cui il visitatore non contempla semplicemente un’opera, ma ne diviene parte integrante. (…) I soggetti non sono imprigionati nella materia, ma sembrano fuoriuscire dalle tele e dal legno, grazie al sapiente uso di: luci, ombre e prospettive. L’ elevata partecipazione di menti creative, rende l’idea di quanto un racconto scritto nel 1881, possa ancora oggi affascinare tutti. Ognuno di noi è affezionato a questa storia senza tempo, che ci riconduce alla spensieratezza della nostra infanzia”.
 
La mostra è anche l'occasione per visitare il borgo e in particolare il Parco di Pinocchio, un vero e proprio un museo all'aperto. Nella parte sud si trova il Paese dei balocchi, sculture bronzee e costruzioni che funzionano come “monumenti per giocare” riferiti ai celebri episodi del romanzo. Ad esaltare il valore del luogo, i muri dipinti di Collodi, opere di artisti di grande talento che sulle facciate delle case del paese hanno riproposto la favola di Pinocchio.
 
INFORMAZIONI
"Trucioli d’arte nel paese di Pinocchio" 
Dal 20 novembre al 9 gennaio 2022 al Parco Policentrico Collodi-Pinocchio, in via San Gennaro.
- Info orari e biglietti: www.pinocchio.it
- Scopri Collodi sul sito di Bandiere Arancioni