Scopri il mondo Touring

Strade panoramiche, escursioni, mare cristallino e ospitalità da godere nelle quattro stagioni

In camper nel parco del Cilento e sulla costa di Palinuro

6 Febbraio 2017
 
Con una superficie di oltre 181.000 ettari, il parco del Cilento è per estensione il secondo in Italia dopo il Pollino e uno dei più articolati sotto il profilo paesaggistico: tutela infatti una varietà di ambienti che spaziano dalla costa, regno della macchia mediterranea e dell’olivo, a colline e montagne con boschi di cerro, acero e castagno che alle quote più elevate lasciano il posto a faggi, betulle a abeti bianchi.
 
Se lo storico isolamento dovuto alla disagevole orografia ha contribuito a preservare l’integrità degli habitat naturali, la moderna viabilità ha reso più agevoli gli spostamenti, a ciò si aggiungono l’abbondanza di campeggi e la sensibilità degli enti locali nei confronti dei camperisti, facendo di questa parte della provincia di Salerno una delle più indicate per l’approccio itinerante nell’ottica di un turismo naturalistico, sportivo e culturale.
 
Se avete un camper, pensate a un’assicurazione con Linea Strada InCamper, il prodotto innovativo e conveniente di Vittoria Assicurazioni dedicato al mondo del camper!

Per richiedere un preventivo personalizzato, basta andare sul sito www.rcamper.it o chiamare il numero verde 800 403060: in pochi minuti potrete scoprire i vantaggi esclusivi dell'offerta ed acquistare direttamente la vostra assicurazione!
 
 
DA PUNTA D’OGLIASTRO A PUNTA LICOSA
 

Con il Touring hai vantaggi esclusivi per le tue vacanze

SCOPRILI TUTTI
L’accesso diretto alla costa, arrivando da nord, è l’uscita di Battipaglia della A3 Salerno-Reggio Calabria. La statale 18, che taglia la piana del Sele e sfiora l’area archeologica di Paestum, conduce in una trentina di chilometri ad Agropoli, dove la statale 267 si porta sul versante settentrionale di Punta Licosa.
 
Il promontorio, affacciato sulle acque della prima riserva marina istituita in italia e servito da un camping e da un’area attrezzata alla Marina di Ogliastro, è lo scenario di una panoramica escursione della durata di circa quattro ore, con partenza da Punta d’Ogliastro: da un cancello adiacente a un casale si lascia l’ampio viale alberato e si imbocca sulla sinistra un piccolo sentiero, che segue la scogliera caratterizzata da calette e formazioni rocciose alle quali si aggrappano maestosi esemplari di pino d’Aleppo.
 
Arrivati a Punta Licosa, di fronte alla quale si trova la selvaggia isoletta omonima, si può far ritorno lungo la stessa strada o deviare verso l’interno su una sterrata che in tre chilometri riconduce al punto di partenza.
 
Il mare di Punta Licosa /foto CilentoTrailTrek
 
ACCIAROLI, “I MILLE” E “IL VECCHIO E IL MARE”
Una decina di chilometri più a sud, superati il bivio per il grazioso borgo collinare di Montecorice e la frazione di Agnone (dove si trova un centro visite del parco solitamente aperto di mattina), Acciaroli è una piccola località balneare al centro di un episodio poco conosciuto nella spedizione dei mille: qui infatti approdò la goletta del romanziere Alexandre Dumas con l’intento di dare supporto alle truppe garibaldine.
Un’altra curiosità letteraria è legata alla figura di Ernest Hemingway, che vi soggiornò più volte negli anni ’50 e venne forse ispirato da un anziano pescatore del luogo per la figura de “Il vecchio e il mare”.
 
Uno scorcio del suggestivo borgo di Acciaroli
 
DA PIOPPI ALLE ARCHEOLOGIE DI ELEA
La litoranea prosegue a picco sulla falesia raggiungendo Pioppi, dove si visita l’interessante museo del Mare, allestita nel seicentesco palazzo Vinciprova.
Oltrepassata la più densa concentrazione abitativa della frazione costiera di Casalvelino, con bella spiaggia e un piccolo ridosso nautico, si raggiunge Castellammare di Velia, dove si trova una delle aree archeologiche più importanti della regione.
 
La visita di Elea, distesa su un promontorio digradante verso il mare, richiede almeno mezza giornata (in estate è bene evitare le ore centrali poiché il sito è quasi del tutto privo di ombra): l’antica città, fondata dal popolo dei Focei el VI secolo a.C. e famosa per aver ospitato la scuola filosofica di Parmenide e Zenone, assunse dal I secolo a.C. il nome romano di Velia ed è stata dichiarata patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.
 
L’abitato si componeva di due rioni dominati dall'acropoli, in cui le rovine del tempio ionico erano sormontate dalla torre del castello normanno, dai resti di un piccolo teatro del IV secolo a.C e dalla cappella Palatina, costruita nel XII secolo e oggi adibita a museo.
 
Il Parco archeologico di Elea /foto CilentoNotizie
 
ASCEA E LE OLIVE DI PISCIOTTA
Una breve deviazione conduce al frequentato arenile della frazione costiera di Ascea (dove si trovano altri campeggi e un’area attrezzata per i camper) mentre la strada principale si sviluppa a monte con andamento tortuoso attraversando il borgo medievale e proseguendo fino al caratteristico centro di Pisciotta, incastonato nelle colline affacciate sul mare e centro di produzione di una varietà di olive molto apprezzata, non solo per la produzione di olio ma anche per il consumo.
 
In primo piano l'oliva pisciottana /foto Cilento.it
 
CAPO PALINURO, TRA MARE, SPIAGGE, GROTTE E STRADE PANORAMICHE
L’itinerario è ormai giunto in vista di Capo Palinuro, da cui inizia uno dei tratti più spettacolari della costa tirrenica: da qui alla punta degli Infreschi si alternano spiagge di sabbia, insenature e pareti rocciose affacciate su un mare di eccezionale trasparenza, più volte premiato con la Bandiera Blu.
 
La mitezza del clima rende tutta la zona un’ottima meta in ogni periodo dell’anno, ma l’estate – particolarmente a inizio e a fine stagione – è il momento migliore per alternare il soggiorno balneare alla scoperta della bellezza dei dintorni: tra queste l’incantevole baia dell’Arco Naturale, quella del Buon dormire, cala Fetente (dal forte odore di zolfo emanato da alcune sorgenti sottomarine) e la roccia forata dell’Architiello.
Da vedere è anche la celebre Grotta Azzurra, così chiamata per i riflessi delle acque dovuti a giochi di luce provenienti da un’apertura sommersa.
 
Marina di Camerota, la cala degli Infreschi
 
COME ARRIVARE
Da nord si lascia la A3 Salerno-Reggio Calabria a Battipaglia e si prosegue sulla SS 18 in direzione di Agropoli, dove inizia la panoramica statale litoranea per Palinuro e Marina di Camerota. Da sud si esce dalla A3 a Lagonegro nord-Maratea, prendendo la SS104 in direzione di Sapri, seguendo poi le indicazioni per Poderia si trova la deviazione per San Giovanni a Piro (la SR 562) che conduce a Marina di Camerota.
 
I SERVIZI PER I CAMPERISTI
Tanti i campeggi attrezzati ben distribuiti sul territorio a cui si aggiungono aree attrezzate perlopiù a gestione privata, alcune presso gli agriturismi dell’entroterra. Ci sono anche soluzioni per la sosta nei dintorni dell’area archeologica di Paestum.
- Ascea Marina. Area di servizio comunale a pagamento, con dotazione di camper service tra Viale Kennedy e Via Berlinguer. Prezzo giornaliero 10 euro.
- Battipaglia. Area privata Camperstop Lagomare, via Andrea Doria 1, Loc. Lago. Corrente elettrica (max 2 KW al giorno), docce calde, servizi igienici, carico acqua potabile, scarico acque grigie e nere, lavatoi e wi-fi; prezzo giornaliero 20 euro .
Marina di Camerota. Area privata El Colombiano, via Comite. Scarico acque reflue, scarico wc chimico, acqua, elettricità. Prezzo giornaliero 18 euro .
Paestum. Area camper Park Mandetta, via Torre di Mare 2 - loc. Capaccio. Dista un chilometro dall’area archeologica e 500 metri dalla spiaggia. Area attrezzata, a gestione famigliare, con 20 posti camper, camper service, blocco servizi igienici con acqua calda e docce calde a gettone, lavanderia con lavatrice a gettone.  Prezzo giornaliero, nov. mar. 15 euro; apr-ago 25 euro.
Palinuro. Località Pié di Molpa, tel. 3247839278. Area attrezzata presso l’affittacamere Il Moro della Molpa. Servizio di carico e scarico; possibilità di scarico e carico di acqua. Colonnine per allaccio elettrico. Prezzo giornaliero 20 euro.
 
LE GUIDE E IL VILLAGGIO TOURING 
- Questo itinerario è stato ispirato dal volume TCI L'Italia in camper (realizzato in collaborazione con PleinAir) e l'Europa in camper, da comprare nei Punti Touringsul nostro sito a prezzo scontato!
- Da acquistare anche la Guida Verde Tci dedicata alla Campania, scontata sul nostro sito! 
- Per non perdere nemmeno un dettaglio progettando il vostro itinerario affidatevi alla Carta stradale e Turistica 1200.000, un classico da comprare nei Punti Touring e sul nostro sito a prezzo scontato.
- Ricordiamo che a Marina di Camerota è situato il meraviglioso villaggio del Touring Club Italiano, con spiaggia privata e bungalow e capanni immersi nel verde della macchia mediterranea. Tutte le informazioni su www.vllaggi.touringclub.it.

L'ASSICURAZIONE
Se avete un camper, pensate a un’assicurazione con Linea Strada InCamper, il prodotto innovativo e conveniente di Vittoria Assicurazioni dedicato al mondo del camper!
Per richiedere un preventivo personalizzato, basta andare sul sito www.rcamper.it o chiamare il numero verde 800 403060: in pochi minuti potrete scoprire i vantaggi esclusivi dell'offerta ed acquistare direttamente la vostra assicurazione!
 
 
 

Associati al Touring per avere offerte esclusive e 1100 euro di buoni sconto per le tue vacanze in tutta Italia 

DIVENTA SOCIO