Scopri il mondo Touring

Grandi appuntamenti e piccole manifestazioni: ecco i nostri consigli

Che cosa fare il weekend del 2-3 dicembre in tutta Italia

di 
Stefano Brambilla
22 Novembre 2017
Non sapete come passare il prossimo weekend?
 
Vi diamo dieci (e più) consigli per appuntamenti interessanti, mostre, incontri e visite per tutta la famiglia.
 
Molti altri li potete trovare nella nostra sezione eventi.
 
 
1. IN TUTTA ITALIA PER UNA GIORNATA AL MUSEO
Domenica 3 dicembre è davvero la giornata giusta per visitare uno dei tantissimi (e meravigliosi) musei italiani. Anche perché è la prima domenica del mese: come sempre, in tutti i siti gestiti dal Mibact - il Ministero per i Beni e le Attività culturali - si potrà entrare gratuitamente. Solo per farvi qualche esempio, tutti i musei archeologici nazionali aprono gratuitamente le porte, da Parma a Reggio Calabria, da Chieti a Tarquinia, da Taranto a Napoli, da Cagliari a Firenze. Anche tutte le aree archeologiche nazionali sono gratuite, da Luni (Liguria) a Paestum. 

Info: domenica al museo, sito Mibact.
 

2. A MILANO PER IL NATALE NEL CHIOSTRO
Da venerdì 1 a domenica 3 dicembre al Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano torna Natale nel Chiostro, la tradizionale manifestazione natalizia, giunta alla sua quinta edizione. Quest’anno, in occasione di Un Capolavoro per Milano che presenta L’Adorazione dei Pastori del Perugino, il Museo Diocesano ha voluto fare un regalo al proprio pubblico organizzando un percorso di attività culturali gratuite sia per gli adulti che per le famiglie. Appuntamento quindi sia nel chiostro per il mercatino sia nel museo per le visite guidate (il 2 alle 16, il 3 alle 12) e i laboratori per le famiglie (5 orari sabato e domenica). 
 
 

3. NEL LAZIO PER IL PRESEPE ORIGINARIO
Dopo un viaggio in Palestina, San Francesco decide di ricostruire con persone e animali del tempo le scene della Natività: nasce così a Greccio (Ri) il primo presepe. Dal 1223 a oggi sono trascorsi ben 794 anni, eppure il filo indelebile che lega il borgo a Betlemme è ancora saldo che mai, tanto che dal 24 dicembre al 7 gennaio, per sei sere, il presepe vivente messo in scena dagli abitanti è uno dei più spettacolari d'Italia. Già dal 2 dicembre, però, il paese si anima: mercatino natalizio, intrattenimenti per i più piccoli (domenica 3 giornata dedicata a loro), visite guidate al centro storico ristrutturato e del sentiero degli artisti, un museo a cielo aperto con 24 affreschi che abbelliscono i muri esterni delle case antiche. E poi, da visitare il Museo dei Presepi, che accoglie espressioni artistiche della Natività provenienti da ogni parte d’Italia.
 
 

4. IN TOSCANA PER I PANETTONI
Un doppio motivo per visitare la Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro a Firenze. Il primo è che per l'occasione saranno presenti gli artigiani italiani che rappresentano l'eccellenza dell'arte pasticcera. Il secondo è visitare Palazzo Pucci, dove il 2 e 3 dicembre si terrà la manifestazione (via de' Pucci 2 a due passi dal Duomo): recentemente restituito alla città dopo un restauro conservativo che ha ridato splendore ai suoi saloni affrescati, è una perla fiorentina da scoprire, in particolare nel suo splendido Salone di Apollo. 

Info sul sito dedicato.


5. IN LIGURIA PER L'OLIO
Come preparare una merenda sana e nutriente? Come funziona un frantoio? Sono queste alcune delle tante domande alle quali trovare risposta partecipando a “Pane e Olio 2017”, la rassegna che prenderà il via a Sestri Levante (Ge) venerdì 1 dicembre con il convegno “Olivo in Liguria: un progetto per l’olio di qualità”. Sabato 2 saranno inaugurate due mostre fotografiche a tema, al Palazzo Comunale e alla Torre dei Doganieri; domenica 3 prende il via il Mercatino Pane e Olio, dedicato ai prodotti del territorio, con dimostrazione di molitura delle olive con un frantoio mobile e un mini-corso di degustazione dell’olio. Altri eventi per l'8-10 dicembre.

Info sul sito del Comune.
 
6. IN LOMBARDIA PER IL PALAZZO E I SACRI MONTI
Una bella occasione per andare o tornare a Vigevano, la bella cittadina in provincia di Pavia. Il 2 dicembre, in occasione dell’inaugurazione ufficiale dell’Infopoint Vigevano presso il Castello, tutti sono attesi alla Torre del Bramante per la visita guidata gratuita al Palazzo dei Duchi, alle ex prigioni e alla Falconiera. Un’opportunità unica per visitare le splendide sale e gli spazi interni della corte sforzesca rimasti chiusi al pubblico per oltre 600 anni. Dicembre è il mese perfetto per visitare Vigevano, una città progettata ad arte, e passeggiare nella bellissima cornice rinascimentale di Piazza Ducale, andando alla scoperta della Torre del Bramante che, il 9 e il 16 dicembre, sarà eccezionalmente aperta anche la sera dalle 20 alle 22. Molti altri gli appuntamenti previsti per tutto dicembre.

Info sul sito del Comune


Apre domenica 3 dicembre (ma durerà fino al 4 aprile 2018) la mostra fotografica itinerante di Marco Beck Peccoz "Lo Sguardo sui Sacri Monti. I nove Sacri Monti Prealpini". Location d'eccezione, la prestigiosa sede di Villa Monastero a Varenna (Lc), meraviglia paesaggistica ed architettonica  sulla sponda orientale del lago di Como. Si tratta di 30 pannelli in cui le belle immagini fotografiche unite a brevi presentazioni storico-artistiche raccontano i nove Sacri Monti prealpini, patrimonio Unesco e tesoro troppo spesso dimenticato.

Info sul sito della Villa. Esposizione gratuita, ingresso alla Villa a pagamento; biglietto ridotto per i soci Tci.


7. IN PUGLIA PER I GUERRIERI
Sta suscitando grandi emozioni la mostra dedicata a Sandro Chia presso la Pinacoteca Metropolitana di Bari. Di particolare impatto visivo le dieci grandi sculture, copie 1/1 in terracotta tratte da altrettanti elementi del celebre esercito di guerrieri dell’imperatore Qin Shi Huang ritrovate in Cina, nei pressi di Xi’an, nel lontano 1974, rielaborate dal grande artista toscano con la sua personale, vivacissima cromia. L’effetto spiazzante prodotto dai guerrieri di Chia è ulteriormente accresciuto dal loro posizionamento nelle sale della collezione permanente della Pinacoteca di Bari, dove dialogano con icone, affreschi e sculture d’epoca medievale, col grande presepe in pietra di Paolo da Cassano, risalente ai primi decenni del Cinquecento e con la sequenza di tavole e polittici di Antonio, Bartolomeo e Alvise Vivarini. La mostra è arricchita inoltre dalle copie di sette bellissime teste di guerrieri di Xi’an e da altre opere di Chia. 

Info sul sito della Pinacoteca. Biglietto ridotto per i soci Tci. Ingresso gratuito il 3 dicembre in occasione della giornata Mibact.


8. IN FRIULI VENEZIA GIULIA PER LE LINGUE MINORI
Suns Europe si conferma come il principale Festival europeo che racconta, e fa conoscere, a tutti, le lingue minorizzate, tanto da godere, pure per la terza edizione, del Patrocinio del Consiglio d'Europa. L’obiettivo? Promuovere produzioni artistiche ricercate e originali, mostrando come la diversità linguistica in Europa, oltre a essere una ricchezza culturale e un diritto fondamentale, sia anche un’inestimabile risorsa creativa. Appuntamento a Udine dal 30 novembre al 2 dicembre: insieme ai ‘padroni di casa’ del Friuli, ci saranno band, registi, scrittori e attori provenienti da Paese Basco, Galles, Cantone dei Grigioni, Bretagna, Galizia, Bassa Sassonia, Occitania e ancora dal Sápmi (regione più comunemente conosciuta come Lapponia), Irlanda, Sardegna, Buriazia (che si trova vicino alla Mongolia).
 
Info sul sito dedicato.
 
 
9. IN SARDEGNA PER LA COLLEZIONISTA
Maria Cernuschi Ghiringhelli è stata una figura unica nel panorama dell’arte italiana tra le due guerre. All’inizio del 1930 divenne un’appassionata sostenitrice dell’arte astratta italiana e internazionale, riuscendo a intercettare le proposte più innovative con una grande autonomia di giudizio. Una Peggy Guggenheim italiana, capace di intrattenere solidi rapporti con gli artisti, anche quelli più giovani e non ancora affermati, poiché ciò che più le interessava era “seguire e se possibile incoraggiare, gli sviluppi di un tipo di ricerca artistica in cui credevo”. La sua figura è tratteggiata da una nuova mostra al Man di Nuoro (1 dicembre-25 febbraio), "Una visione astratta", dove sono esposte opere chiave dell’astrattismo italiano degli anni Trenta, passando per le ricerche percettiviste e preconcettuali degli anni Sessanta, fino all’arte Optical e la Nuova Pittura degli anni Settanta e Ottanta. Sempre il 1 dicembre e sempre al Man, inaugurazione anche per la mostra di Michele Ciacciofera "Emisferi sud".

Info sul sito del Museo. Biglietto ridotto per i soci Tci

 
10. IN VENETO PER LA LOTTERIA
Ha appena aperto agli spazi Bomben di Treviso (Fondazione Benetton Studi Ricerche, via Cornarotta 7) la mostra Lotterie, lotto, slot machines. L’azzardo del sorteggio: storia dei giochi di fortuna, che analizza in modo chiaro e coinvolgente un fenomeno che incide nella vita delle persone e delle società. «Il giocare è una necessità innata e fondamentale del vivere, come del resto dimostra la spontaneità del gioco e il suo ruolo formativo fin dalla prima infanzia» spiega il curatore Gherardo Ortalli, docente a Ca' Foscari a Venezia. Molti gli oggetti curiosi e interessanti, che raccontano la storia della fortuna dalle lotterie istantanee a quelle via internet, dal gratta e vinci alla roulette televisiva fino alla schedina del totocalcio (che oggi pare arcaica) e ad altre pratiche in continua evoluzione. 
 
Info sul sito della Fondazione. Ingresso libero. 


11. A ROMA PER I SUPEREROI
Superman, Batman e Wonder Woman conquistano Roma. Sono i protagonisti della nuova mostra di Nathan Sawaya allestita a Palazzo degli Esami di Roma (via Induno 4) dal 30 novembre: un'esposizione eccezionale con più di 120 opere tutte in mattoncini Lego ispirate al mondo dei Supereroi, compresa l'ammiratissima Batmobile, in scala reale. The Art of the Brick: DC Super Heroes è aperta fino al 28 gennaio.

Info: sito dedicato. Biglietto ridotto per i soci Tci.
 
 
12. IN TUTTA ITALIA PER LA LIPU
Tornano nelle piazze italiane i prodotti di Natale della Lipu: lenticchie, pasta e vino, prodotti biologici che rispettano la natura, verranno offerti dai volontari dell’Associazione sabato 2 e domenica 3 dicembre in occasione della tradizionale campagna Un Natale per la Natura. La Campagna, giunta alla sua 22esima edizione, sostiene le numerose attività della Lipu, dalla gestione di oasi e riserve alla tutela dei siti Natura 2000, dal recupero degli animali selvatici alle azioni e progetti a favore delle specie minacciate, dalla promozione di un’agricoltura rispettosa dell’ambiente alla diffusione della cultura ecologica.
 
Info sul sito della Lipu.