Un nuovo itinerario costiero lungo 1400 km accompagna nella scoperta del Paese

Spettacolare Galles

di 
Luca Bonora
18 Maggio 2012

 Il Paese che ha più castelli al mondo, non come numero assoluto ma in rapporto alla superficie, è il Galles: 641. Molti sono rovine, ma oltre duecento sono visitabili. Già questo basterebbe, agli appassionati, per trascorrere un paio di settimane nel Paese del Regno Unito. Dopo avervi raccontato  Cardiff, la piccola capitale, vi vogliamo dare una serie di spunti per scoprire questo Paese, approfittando della recente inaugurazione del Wales Coast Path, itinerario costiero lungo 1400 chilometri (percorribili, volendo, tutti a piedi).


 


Il Wales Coast Path regala scorci naturalistici di grande suggestione ed è l'evoluzione del celebre Pembrokeshire Coast Path, attraverso l'omonimo parco nazionale, ricco di falesie, scogliere, spiagge e piccole isole a ridosso della costa. Al termine dell'itinerario, da sud a nord, si trova la cittadina di Flint, non lontana da Liverpool. Molto suggestivo il castello, in rovina ma visitabile, dalle imponenti torri cilindriche. Sempre parlando di fortificazioni, due tra le più spettacolari sono Coch e Caerphilly, entrambe a poche miglia da Cardiff. Se Coch colpisce per la struttura massiccia e le insolite coperture a cono delle torri, che lo rendono ancor più fiabesco, Caerphilly, il più grande dei castelli gallesi (nella foto), è una spettacolare fortificazione che vanta una doppia cinta muraria e ben tre fossati. Entrambi ospitano rievocazioni storiche in costume ed eventi culturali (info qui).


Sempre a Caerphilly è possibile assistere a una visita molto particolare, quella di Llancaich Fawr, una manor house di epoca tudor (1645). Dalla cuoca al maestro di cerimonia, fino al contabile e al colonnello Prichard, padrone di casa, sono infatti gli "originali" abitanti che raccontano ai visitatori il loro quotidiano e i preparativi per l'imminente visita di re Carlo I.  


 


Di tutt'altro genere, ma altrettanto affascinante è Penderyn,  sede dell'omonima distilleria di whisky, l'unica in tutto il Galles, che offre un percorso di visita guidata agli impianti che si conclude con l'immancabile degustazione.


Visitabile gratuitamente è un altro sito storico di particolare interesse, il museo etnografico St. Fagans, accanto al castello circondato da uno splendido giardino all'inglese. Nell'area sono stati accuratamente ricostruiti una sessantina di edifici storici provenienti da tutto il Galles, compreso un villaggio risalente all'età del Ferro, una fattoria, un cottage di minatori, una chiesa del XIII secolo. In poche centinaia di metri, si può percorrere la storia e anche le architetture di questo affascinante Paese. Qui trovate tutte le info pratiche legate all'organizzazione del viaggio