Scopri il mondo Touring

Novità da Trenitalia, Ntv, Diners Club, Lottomatica e Cathay Pacific

Sconti e facilitazioni per chi viaggia

di 
Piero Carlesi
11 Dicembre 2012

La prima novità riguarda la nuova carta di credito Diners Club Freccia, frutto della partnership fra Trenitalia e Diners; la carta permette di accedere a servizi esclusivi e di accumulare velocemente, durante gli acquisti di tutti i giorni, punti CartaFreccia, la carta fedeltà di Trenitalia. Ogni 10 euro spesi (shopping, viaggi, acquisti online), si ottengono 2 punti CartaFreccia, che aumentano del 5% se si acquistano biglietti sui canali di vendita Trenitalia e del 10% se i ticket di viaggio vengono acquistati su trenitalia.com online. Inoltre 100 punti CartaFreccia omaggio si ricevono al momento della sottoscrizione della nuova carta. Acquistando un biglietto con la carta si può accedere a coperture assicurative; il solo possesso della carta permette quattro accessi gratuiti ai FrecciaClub, le esclusive aree di attesa nelle stazioni Trenitalia, più altrettanti accessi gratuiti alle 450 Diners Vip Lounge nei principali aeroporti del mondo. Per saperne di più basta rivolgersi al Numero verde 800.39.39.39 attivo 24 ore su 24.



La seconda novità riguarda le agevolazioni riservate a chi usa i servizi di Lottomatica per pagare bollette di utenze, il bollo dell'auto, una ricarica telefonica o una multa. Fino al 3 marzo saranno disponibili buoni sconti da 10, 20 o 30 euro per acquistare sul sito www.trenitalia.it biglietti dell'Alta velocità. Per accedere a queste agevolazioni basta conservare le ricevute di pagamento e registrare i dati richiesti sul sito della promozione all’indirizzo lispremia.it. Si potrà così acquistare il biglietto del treno su trenitalia.com utilizzando il codice ricevuto. Più operazioni si richiedono, più sconto è possibile ottenere: due operazioni permetteranno di ottenere una riduzione di 10 euro sull’acquisto di un biglietto di importo minimo di 40 euro; 4 operazioni comporteranno uno sconto di 20 euro sull’acquisto di un biglietto di importo minimo di 60 euro e 6 operazioni daranno diritto a uno sconto di 30 euro sull’acquisto di un biglietto di importo minimo di 70 euro.



Una terza novità riguarda l'accordo tra Cathay Pacific, Ntv e Sea per una mobilità integrata treno più aereo più aeroporto (per chi parte da Firenze o da Bologna) che offrirà ai passeggeri in partenza per Hong Kong e tutte le altre destinazioni del grande network di Cathay Pacific un nuovo servizio di mobilità integrata. Grazie alla partnership con Ntv e al supporto di Sea prendere un volo intercontinentale con Cathay Pacific diventa più semplice anche per chi risiede al di fuori dell’area milanese. In un’ottica di trasporto integrato si fonde la tratta ferroviaria di Firenze e Bologna operata da Ntv a quella aerea dei voli intercontinentali in partenza verso Hong Kong. I viaggiatori possono quindi usufruire di un circuito completo di servizi che agevolano l’avvicinamento a Milano Malpensa e il tempo di attesa in aeroporto. Cathay Pacific offre un transfer gratuito sui treni ad alta velocità Italo per i suoi passeggeri in partenza dalle stazioni ferroviarie di Firenze e Bologna fino alla stazione di Milano Porta Garibaldi. Qui i passeggeri, a seconda della classe di volo, troveranno un’auto con conducente o un minivan che li accompagnerà fino all’aeroporto di Malpensa.


Infine, la quarta novità, per rimanere in tema del treno Italo di Ntv riguarda la nuova carta prepagata ItaloPiù, frutto di un accordo tra Ntv e Lottomatica, disponibile dal 19 dicembre. La carta Italo Più è uno strumento di pagamento - nominativo e personalizzato – che consente di accedere a tutti i benefici del programma fedeltà Italo Più e in più di fare acquisti online in tutta sicurezza e in tutti i negozi convenzionati con il circuito MasterCard. Potrà essere richiesta sul sito www.italotreno.it o tramite Pronto Italo al numero 06.07.08. L’integrazione con il programma fedeltà Italo Più permette di accumulare punti Italo Più per richiedere viaggi premio e regali da catalogo, se l’acquisto del biglietto di viaggio viene pagato con la carta prepagata sul sito  www.italotreno.it  o tramite il Contact Center Pronto Italo al numero 06.07.08. La nuova carta è particolarmente indicata per tutti coloro che acquistano on-line o per i giovani che non possiedono un conto corrente. La carta, una volta richiesta, è inviata direttamente a domicilio e può essere attivata e ricaricata nei 22mila punti vendita Lis card convenzionati con CartaLis (si trovano consultando i siti www.italotreno.itwww.lottomaticard.it). Contestualmente all’attivazione, al cliente verrà riconosciuto un bonus di 500 punti Italo Più, che corrisponde allo stesso quantitativo di punti accreditati per un acquisto di biglietti Italo del valore di 100 euro. Inoltre, per ogni acquisto di  biglietti e servizi Ntv su www.italotreno.it o tramite Pronto Italo, il cliente riceverà 6 punti per ogni euro speso invece che 5.


E non finisce qui: è anche utile ricordare ai soci Tci che talo, il treno ad alta velocità della Ntv, offre ai soci un Voucher Promo del valore di 20 euro. Basta richiederlo dal sito www.touring.it/italo e utilizzarlo al momento della richiesta del biglietto presso tutti i canali di vendita di Italo. Questa promozione è valida per il primo viaggio in ambiente Prima e Club sulle offerte commerciali Base, Economy e Italoinsieme fino al 31 dicembre 2013.

Più recente, c’è da registrare la disavventura di Alfa Romeo con la sua 159. Che al momento del lancio, nel 2005, vantava tre anni di garanzia (allora la legge ne prevedeva uno) a testimoniarne, come sottolineavano orgogliosi i tecnici, l’elevata qualità e affidabilità dei componenti. Copertura che già dodici mesi dopo, al momento di presentare la versione SportWagon era sparita.


Bersagliato dalle domande-contestazioni dei giornalisti, Harald Wester, responsabile della qualità per l’intero gruppo Fiat, a un certo punto scoppiò “non è una questione di bontà del prodotto che, volendo, potremmo garantire anche di più. È che il cliente italiano, al momento di trattare sul prezzo, irrimediabilmente dice ‘ma se rinuncio alla garanzia che sconto mi fate?’ e la nostra rete di vendita non riesce a far accettare che la copertura è standard, non negoziabile…”


Cinque anni di diffusione di vetture sempre più evolute, ma anche sempre più complicate – e ahimé costose da riparare in caso di malfunzionamenti – hanno forse finalmente convinto una parte significativa degli acquirenti italiani di automobili che mettersi al riparo da brutte sorprese per sette anni non sia poi così una cattiva idea… C’è solo quindi da sperare che altri costruttori, magari europei, seguano il buon esempio!


Per i pignoli, è opportuno precisare che la garanzia di sette anni offerta da Kia ha alcuni limiti: per la verniciatura è ridotta a cinque anni, per impianto audio e navigatore a tre, due per accessori e batteria. Ulteriore eccezione, le versioni dotate di doppia alimentazione benzina-gpl: in questo caso la garanzia è superiore a quella biennale “di legge” ma si ferma a tre anni.