Scopri il mondo Touring

Come trascorrere la giornata del 28 novembre se vi trovate a New York

New in New York 11 - Speciale Thanksgiving

di 
Giacomo Rocchini
25 Novembre 2013
La fine di novembre per New York è un momento speciale. Ogni anno l’ultimo giovedì del mese (quest’anno il 28 Novembre) si festeggia il Thanksgiving, la famosa festa del Ringraziamento. Ricorrenza istituita per celebrare gli amorevoli scambi di doni tra i nativi americani e i primi coloni puritani e forse anche per far dimenticare le stragi che ne sono seguite. Per gli americani è la festa familiare per eccellenza, molto più del Natale o della Pasqua, che qui passa piuttosto in sordina. In un paese così ricco di differenti culture il Thanksgiving, che non è legato ad alcuna religione in particolare, coinvolge tutti con la sua carica di gioia e voglia di condivisione, senza distinzione di razze o professioni di fede.
 
Di solito chi risiede in New York ma arriva da altri stati durante questo periodo ne approfitta per lasciare la città e tornare a casa a gustare quello che è diventato il simbolo del Thanksgiving, il tacchino ripieno cucinato in famiglia. Se invece vi ritrovate come me a passare il giorno del Ringraziamento a Manhattan… nessun problema perché la Grande Mela è ben organizzata per offrire a tutti il divertimento e il calore in questo giorno così speciale.
 
Ecco dunque come potete trascorrere la giornata del prossimo 28 novembre se vi trovate a New York.
 
MATTINA: MACY’S THANKGIVING DAY PARADE
 
Con più di ottanta edizioni alle spalle, non poteva mancare anche quest’anno la storica sfilata di palloni giganti e bande in costume sponsorizzata da Macy’s il più grande grande magazzino di New York. La parata, che coinvolge quasi novemila performers di vario genere, attira circa tre milioni e mezzo di spettatori dal vivo lungo le vie di Manhattan, ed è uno degli eventi più seguiti in tutta la nazione con almeno 50 milioni di spettatori che la seguono in televisione. L’attrazione principale sono i palloni giganti, che misurano dai venti ai trenta metri di lunghezza e raffigurano soprattutto i personaggi dei cartoni più amati da grandi e piccini, come l’astronauta giocattolo Buzz Lightyear (Toy Story), il Grande Puffo, Spongebob e Snoopy con Woodstock. Ma anche i carri, chiamati floats, sono un vero spettacolo. Quest’anno se ne conteranno più di trenta, e tra quelli più attesi ci sono il carro degli Universal Studios sul tema di Cattivissimo Me, il carro del Cirque du Soleil e il colossale carro a tre piani di Babbo Natale circondato da gigantesche sculture di ghiaccio. A completare la maestosità dell’evento undici bande e più di duemila peformers tra clown, giocolieri e cheerleaders. La parata inizia alle 9 del mattino dal fianco ovest del Central Park, all’altezza della 77esima strada, per proseguire verso sud lungo il perimetro del parco. Raggiunto Columbus Circle, il corteo volterà a sinistra verso est, proseguendo lungo il confine meridionale del parco fino a raggiungere la 6th avenue dove proseguirà verso sud fino a raggiungere a mezzogiorno gli stores di Macy’s. L’evento è gratuito e assolutamente da non perdere.
 
Per ulteriori informazioni visitare il sito: http://social.macys.com/parade/
 
POMERIGGIO: IL PRANZO COL TACCHINO
 
Uno degli aspetti più interessanti di New York è che qui tutte le razze e culture trovano il loro modo caratteristico di affermare la loro “americanità”. Sono innumerevoli le varianti sul tema “tacchino del Ringraziamento” offerte dai ristoranti newyorkesi. Eccone tre degne di nota:
 
Per chi vuole gustare la vera tradizione:
 
The Cardinal. Situato nel cuore della non più malfamata, anzi molto trendy “Alphabet City”, la zona più orientale dell’East Village, questo ristorantino è specializzato in cucina del sud degli Stati Uniti (come il pollo e il pesce-gatto fritti). Nel giorno del Thanksgiving offre un menu a prezzo fisso con tacchino rustico ripieno di castagne e gelatina di ciliegie, contorni di mac’n’cheese, fagiolini in casseruola e deviled eggs (uova sode speziate). Per chi vuole gustare la vera tradizione. 30$ a persona.
 
www.cardinalnyc.com
234 East 4th street, New York (tra le avenue A e B)
212.995.8600
 
Per chi ama i rischi culinari:
 
Spice Market. Grande ristorante, spazioso e dall’arredamento etnico e molto curato, situato nel Meat Packing District, è specializzato in cucina fusion asiatica e con il menu a prezzo fisso offre petto di tacchino arrostito e confit di coscia in salsa di tartufo nero, con originali contorni come la tritata di mela verde e salsiccia e la purea di patate dolci con marshmallows allo zenzero. Per chi ama i rischi culinari. 48$ a persona.
 
www.spicemarketnewyork.com
403 W 13th St, New York
212-675-2322
 
Per palati raffinati.
 
Reynard. Bel ristorante con alti soffitti situato all’interno del Wythe Hotel di Williamsburg (Brooklyn). Per il Ringraziamento menu a prezzo fisso che inizia con una zuppa di salvia e topinambur (detto anche tartufo d’America) e branzino striato in salsa di arance olandese, per finire con il classico tacchino ripieno di salsiccia. Come dessert torta di zucca con miele e gelato al pepe nero. Per palati raffinati. 85$ a persona.
 
www.reynardnyc.com
Wythe Hotel, 80 Wythe Ave, (all’altezza di North 11th St), Brooklyn
718-460-8004
 
In tutti questi ristoranti è raccomandata la prenotazione.
 
LA SERA: UN TOUR SUL “THE RIDE”
 
Normalmente non consiglierei mai un tour su un bus turistico per “vedere le meraviglie della città”. Io sono uno strenuo sostenitore del “sight seeing” fai-da-te, specialmente se i luoghi da visitare sono segnalati su tutte le guide di New York. Come regola vuole ci sono le eccezioni come il tour sul “The ride”. Questo non è un comune pullman turistico, ma di un vero e proprio spettacolo semovente, in cui le strade di New York diventano un palcoscenico. Chi riesce ad accaparrarsi un biglietto, infatti, può godersi uno spettacolo dal vivo, dentro e fuori dal bus, mentre si sposta per i luoghi più scenografici della città. All’interno del torpedone, che è completamente trasparente e dove una voce registrata parla come KITT di Supercar, i sedili, invece di essere rivolti verso il conducente, sono disposti come in un teatro, su gradinate rialzate che si affacciano verso gli enormi finestroni. Per circa sette chilometri la città diventa un palcoscenico urbano, i passeggeri del THE RIDE che guardano le strade di Manhattan vengono sorpresi da inaspettati performers nascosti tra i pedoni. Canti e coreografie in stile flash mob degni dei migliori palchi di Broadway. Il costo del biglietto è di 74 dollari a persona, con sconti per famiglie e per i tours negli orari mattutini della settimana. Per informazioni e prenotazioni visitare il sito internet.
 
www.experiencetheride.com