Scopri il mondo Touring

Alla fiera di Novegro, il 4 e 5 febbraio, il Festival del fumetto 2012

Milano invasa da maghi e babbani

di 
Luca Bonora
3 Febbraio 2012

Diagon Alley rivive a Milano, questo finesettimana. Il parco esposizioni di Novegro, appena fuori città, ospita nell'ambito del Festival del fumetto il raduno nazionale dei fan di Harry Potter, o per meglio dire il Potteraduno 2012. Il festival è all'ottava edizione nella sua sede tradizionale, il parco esposizioni di Novegro, raggiungibile con le navette gratuite dalla stazione MM2 di Lambrate. Come sempre, grande spazio al mondo dei ballons (nell'llustrazione, l'omaggio/parodia di Leo Ortolani, disegnatore di RatMan, al maghetto più famoso di tutti i tempi), con eventi, incontri e mercato di rarità e collezionismo.


 


Un'area ad hoc ospiterà i videogame, un'altra il mondo del gioco da tavolo e di ruolo, con la possibilità di fare partite dimostrative a più di 40 giochi adatti sia ai bambini sia agli adulti, 15 dei quali in versione gigante. 


 


Curiosi e fotografi potranno divertirsi inseguendo i cosplayer, gli appassionati di fumetti e manga che indossano gli abiti dei loro personaggi preferiti, con una cura e un attenzione al dettaglio quasi maniacali. E c'è da prevedere che in occasione del Potteraduno, vedremo decine e decine di Albus Silente, di Severus Piton, di Lord Voldemort aggirarsi per gli stand, in particolare per gli oltre 1.200 metri quadrati in cui rivivono Diagon Alley e Nocturn Alley.


 


Due le chicche: il campo di Quidditch dove poter giocare realmente, e l'ufficio dei gufi postino affidato alla Lipu. Tra gli ospiti, i doppiatori italiani di Harry e del professor Severus. Infine, in uno spazio apposito i truccatori dell'accademia del teatro alla Scala eseguiranno dimostrazioni di trucco cinematografico e teatrale su loro modelli e ... sui visitatori che vorranno essere trasformati. In fondo, siamo dalle parti di Hogwarts, no?


 


Gli orari: dalle 10 alle 19 sabato e domenica, biglietto giornaliero 10 euro, due giorni 15 euro.