Scopri il mondo Touring

Un Paese che non si ferma a Petra, ricco di tesori naturali e culturali

L'altra Giordania

di 
Tino Mantarro
28 Marzo 2013

Quando si pensa alla Giordania la prima cosa che viene in mente sono le rovine di Petra, la capitale dei Nabatei che si trova a 250 chilometri da Amman, la capitale del Paese. Il paesaggio mozzafiato della gola profonda che si apre sulle tombe reali scavate nella roccia e il grandioso profilo di El Khasneh, scoperto dall'esploratore svizzero Johann Ludwig Burckhardt nel 1812.



Ma ai turisti la Giordania non offre solo la magnifica Petra. C'è da sperimentare l'immensità del deserto e da sorprendersi per le verdissime riserve naturali, o lasciarsi andare nella più grande Spa del mondo: il mar Morto. Ne abbiamo parlato durante l'ultima edizione della Bit con Angela Marini, direttore dell'Ente del turismo giordano in Italia.