Scopri il mondo Touring

La passione per i cartelli storici del Tci

di 
Piero Carlesi
26 Novembre 2010

Qualche anno fa, i soci fedeli lo ricorderanno, lanciammo il censimento degli storici cartelli del Touring che all'inizio del Novecento segnalavano le località. A distanza di 70-80 anni  dalla loro installazione, quanti cartelli sono rimasti ancora al loro posto in Italia?


La risposta dei soci all'appello fu esemplare: ci sommersero di foto di cartelli di ogni genere e dimensione, scovati in città e borghi sperduti sia del Nord sia del Sud. Tutte le foto ricevute in formato elettronico furono poi montate in una gallery del nostro sito e lì rimasero per molti mesi fino a quando il sito fu completamente rifatto con una nuova veste e altri contenuti.


Sono passati altri mesi, anche un anno abbondante, ma alla redazione continuano ad arrivare fotografie di cartelli che i soci contribuiscono a scoprire in ogni angolo del Paese. Segno che la sensibilità verso questo tema è tutt'altro che sopita. L'ultimo invio di due giorni fa è della signora Annunziata Marchica che ci ha spedito la foto del cartello segnaletico di Villetta Barrea (Aq), nel parco nazionale d'Abruzzo. È riprodotto qui a fianco.


In effetti trovare questi antichi cartelli permette di fare un tuffo nel lontano passato e di toccare ancora con mano, non in un museo, ma per la strada, cose d'altri tempi, come le parole con un preciso significato amministrativo, di circondario e mandamento, l'indicazione della stazione ferroviaria più vicina con l'immagine di una locomotiva a vapore, ecc. E dulcis in fundo, lo sponsor, ben raro per quell'epoca, nella parte bassa di molti cartelli, che variava dalla benzina Standard ad Atlantic.


Chiudiamo con una proposta: nell'ambito dei vari gruppi che si possono costituire nella Community del sito del Touring si potrebbe creare il gruppo degli appassionati dei cartelli storici del Tci, così che tutti potranno poi direttamente pubblicare le foto delle loro scoperte.