Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • >
  • Italy in Us 2013: è iniziato l'anno della cultura italiana negli Usa

Inaugurato il calendario di eventi che coinvolge 40 città americane. Il Tci in prima fila nella realizzazione degli itinerari proposti sul portale

Italy in Us 2013: è iniziato l'anno della cultura italiana negli Usa

di 
Luca Bonora
19 Dicembre 2012

La cerimonia di inaugurazione ha avuto grande successo, e le numerose personalità americane presenti si sono congratulate con la nostra delegazione per l'imponente lavoro svolto. "La nostra speciale attenzione e il nostro impegno più urgente sono dedicati alle più giovani generazioni dei due Paesi - ha sottolineato il Ministro degli Esteri Giulio Terzi nel suo discorso inaugurale - la nostra iniziativa li coinvolge al tempo stesso come attori principali e come beneficiari di lungo periodo dell'impulso dinamico alle nostre relazioni bilaterali, che è l'obiettivo principale dell'Anno".


"L'Anno della Cultura - ha commentato l'Ambasciatore a Washington, Claudio Bisogniero - coinvolgerà tutte le diverse espressioni del "sistema Italia": istituzionali, culturali, economiche e produttive. Un approccio che aiuta a mobilitare risorse, generare progetti, produrre un impatto maggiore, più continuativo e proiettato al futuro".


L'iniziativa suscita grande interesse negli Stati Uniti, come testimoniato dal riconoscimento giunto dal Presidente Barack Obama con la Proclamation del Colombus Day, per l'Anno italiano che "Americans will join in celebrating", e dalle calorose dichiarazioni del Segretario di Stato Hillary Clinton in occasione del suo ultimo incontro a Washington con il Ministro Terzi: "Il meglio dell'Italia, che è davvero tanto - ha affermato - sarà in mostra per il pubblico americano. Sono contenta del fatto che ciò rafforzerà la nostra stretta relazione: arte, musica, buona cucina: siamo molto entusiasti che l'Anno cominci".


La manifestazione prevede più di 180 eventi in oltre 40 città americane. Una sintesi degli appuntamenti la trovate qui e sul numero di gennaio del nostro mensile Touring. Punto di partenza del viaggio alla scoperta dell'Italia: il sito internet www.italyinus2013.org/ , mentre grazie all'hashtag Twitter #2013ItalianYear e attraverso gli account della piattaforma social media dell'Ambasciata d'Italia a Washington, www.twiplomacy.it/USA, è già possibile tenersi aggiornati su preparativi ed eventi in cantiere.


Anche il Touring ha dato il suo contributo nella progettazione dell'iniziativa. Su www.italyinus2013.org è presente infatti anche una sezione turistica, denominata L'Italia dei territori e progettata dal Tci insieme a Fai e Parchi Letterari. Nelle pagine della sezione verranno proposti percorsi turistici inconsueti e poco battuti nella cosiddetta Italia minore: tre proposte al mese (una al Nord, una al Centro e una al Sud) da gennaio a dicembre 2013 per un totale di 36 itinerari di visita, completi di cartina introduttiva, schede di dettaglio e informazioni pratiche.


I percorsi proposti, a cura della redazione Touring, sono tematizzati su un’area geografica circoscritta, individuata tenendo conto della presenza di Comuni Bandiera arancione, luoghi Aperti per Voi, proprietà Fai e Parchi Letterari, oltre che di ristoranti aderenti all'Unione Ristoranti del Buon Ricordo, partner dell'iniziativa. Già consultabili sul sito le prime tre proposte: Dalla pianura al mare attraverso l'Appennino, Intorno a Roma c'è tutto un mondo e Poeti e patrimoni del Sudest. Sempre sul sito il calendario di tutti i 36 percorsi previsti per il 2013. "Questi itinerari – ha sottolineato la vicepresidente Claudia Sorlini - consentiranno di visitare, tra l'altro, bellezze artistiche storiche, culturali poco conosciute, alcune delle quali tenute aperte grazie al generoso impegno dei volontari Tci." L'Anno della cultura italiana negli Usa sarà quindi un'occasione d'oro anche per noi per conoscere meglio le bellezze del nostro Paese.