touringclub.it

Quattro festival in trenta giorni

In agosto montagne sul grande schermo

di 
Piero Carlesi
2 Agosto 2012

Agosto, mese d'eccellenza per le vacanze non solo in mare ma anche in montagna. Così per coccolare i turisti che soggiornano in quota in questo mese sono addirittura organizzati quattro festival in cui le pellicole di montagna sono protagoniste. Il pubblico è garantito: di giorno si arrampica o si fa trekking e la sera tutti al cinema per rivivere in poltrona le avventure sui monti. Non era mai successo di avere un mese così pieno: fino a due anni fa i festival erano soltanto due, a Cervinia/Valtournenche e in Lessinia; l'anno scorso si è aggiunto quello di Sestriere e quest'anno quello di Pontresina.



SESTRIERE

Il valzer dei festival cinematografici montani inizia il 4 agosto a Sestriere(To) con il Sestriere Film Festival - dalle montagne olimpiche... uno sguardo sul mondo, evento cinematografico internazionale organizzato dall’Associazione Montagna Italia, in collaborazione con il Comune di Sestriere, il Consorzio turistico “Sestriere e le montagne olimpiche” ed il Cai del Piemonte. La manifestazione, che si concluderà l'11 agosto, ha lo scopo di sottolineare la grande importanza che la montagna riveste in quanto portatrice di significati quali memoria, lavoro e identità.



Il programma del Festival sarà suddiviso nel corso della giornata in tre parti: la mattina: escursioni e trekking alla presenza di una guida alpina; nel pomeriggio presso l’ufficio turistico: eventi collaterali, presentazioni di libri di montagna, proiezione di film fuori concorso, presenza di ospiti dediti al mondo della montagna; la sera presso il Cinema Fraiteve: proiezioni dei film in concorso con la presenza di importanti ospiti.



Da segnalare, fra gli eventi, sabato 11 agosto alle ore 17 presentazione dell’opera editoriale Cento anni in Vetta con la presenza dell’autore Daniele Redaelli, biografo e grande amico di Riccardo Cassin, capace di conquistare il pubblico trasmettendo ai presenti le forti emozioni di questo libro che racconta, in stile romanzato, la vita non solo alpinistica di Cassin. Il pomeriggio di sabato prosegue con la presentazione della ristampa 2011 La sud del McKinley (edito nella prima edizione nel 1965 e nella seconda nel 2000) con la presenza di Marta Cassin, nipote di Riccardo e archivista del patrimonio culturale e alpinistico della Fondazione Riccardo Cassin. Domenica 5 agosto alle ore 21 presso il Cinema Fraiteve, sarà presente il famoso alpinista Kurt Diemberger, l’unico in vita ad aver scalato due ottomila in prima assoluta. Kurt Diemberger riceverà il Premio Montagne Olimpiche 2012; giovedì 9 agosto alle ore 2, sempre presso il Cinema Fraiteve, serata speciale 100 anni dal raggiungimento del Polo Sud in collaborazione con Aldo Scaiano e l’Associazione Circolo Polare; infine sabato 11 agosto alle ore 21 Gran Galà Internazionale delle Montagne Olimpiche con e premiazioni del concorso fotografico e cinematografico.



CERVINIA-BREUIL e VALTOURNENCHE

Il festival Cervino cinemountain ha inizio il 10 agosto alle ore 21 al Cinéma des Guides di Cervinia-Breuil con la partecipazione dei grandi campioni di sci Herbert Plank, Mauro Cornaz, Kristian Ghedina, Luc Alphand, Antoine Dénériaz presentat dal giornalista sportivo Carlo Gobbo. Le proiezioni dei film in concorso si terranno invece a Valtournenche al Centro polivalente e dureranno fino al 14 e 15 agosto con le premiazioni e le proiezioni dei film vincitori.. Da segnalare, fra gli eventi, l'incontro con Davide Carrari, regista di Verticalmente demodé film sull'alpinista Manolo, che ha vinto premi prestigiosi al Festival di Trento, qui proiettato fuori concorso.



BOSCOCHIESANUOVA

Il festival della Lessinia, che si tiene a Boscochiesanuova (Vr), sui monti a ridosso di Verona dal 18 al 26 agosto, è diventato maggiorenne perchè taglia il traguardo della diciottesima edizione. Questa rassegna, a differenza delle precedenti, ha per tema la montagna della tradizione e della cultura e quindi sono esclusi film di alpinismo, di arrampicata e sportivi.



Da segnalare, il 19 agosto, il film sulla Grande guerra sull'altopiano di Asiago raccontato da Mario Rigoni Stern, che si basa su spezzoni inediti e il 20 agosto l'intervento di Marco Albino Ferrari, direttore di Meridiani montagne, su come il lupo, scomparso dalle montagne italiane, sia rioccupando i suoi antichi territori. Il 21, tra i tanti film in proiezione, segnaliamo La nuit nomade della regista francese Marianne Chaud, già visto e apprezzato a Trento. La rassegna si conclude il 26 agosto con le premiazioni.



PONTRESINA

La splendida Pontresina, in Engadina, a due passi da Sankt Moritz, è infine la cornice, da sabato 18 a sabato 25 agosto dello Swiss Mountain Film Festival, nuova rassegna che ha visto l'iscrizione di oltre 160 i film provenienti da più di 40 nazioni del mondo. Oltre al Festival cinematografico anche un Concorso fotografico dedicato alla montagna, per il quale sono giunte opere da più di 40 fotografi a livello internazionale.



Al Centro Congressi e Cultura Rondo di Pontresina saranno proiettati i 20 film ammessi al concorso. C'è molta attesa per questa rassegna, frutto di una collaborazione italo-svizzera tra l’Associazione Festival Internazionale del Cinema e il Comune di Pontresina. Protagonisti indiscussi delle serate del Festival saranno i film, i documentari e le fotografie in concorso, ma ad arricchire il programma contribuiranno anche una serie di momenti collaterali, interamente dedicati alla vita e alla cultura di montagna.



Inoltre, grazie alla collaborazione con l‘Associazione Ticino-Tibet, domenica 19 agosto si terrà a presentazione e la proiezione del film The Broken moon di Marcos Negrão e André Rangel, documentario fuori concorso sull’ultimo dei Nomadi dell’Himalaya, una storia di fede e di sacrificio di un popolo che soffre gli effetti del cambiamento climatico. Sempre domenica 19 agosto, Fabienne Lanini, volontaria appena rientrata dal Nepal, presenterà l’esperienza del suo volontariato presso la Great Compassion Boarding School – GCBS di Pokhara e di LoManthang. Seguirà un rinfresco offerto dall’Associazione Ticino Tibet in collaborazione con le donne tibetane in Svizzera.



Dopo questa scorpacciata di film, un settembre di pausa, mentre per ottobre aspettiamo il nuovo festival Terre alte... emozioni dal mondo in programma a Milano, in collaborazione con il Cai e con il patrocinio del Touring Club Italiano, dal 20 al 27 ottobre. Ne riparleremo più in là.