Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • >
  • Il restauro della fontana del Nettuno a Bologna è aperto a tutti

Scoprire da vicino il cantiere di uno dei simboli della città è ora possibile

Il restauro della fontana del Nettuno a Bologna è aperto a tutti

di 
Barbara Gallucci
2 Agosto 2016

 

Quasi cinquecento anni fa la Fontana del Nettuno in piazza Maggiore a Bologna cominciava a zampillare acqua. La progettazione, promossa dal cardinale Carlo Borromeo, fu opera di Tommaso Laureti, mentre la statua di bronzo del dio Nettuno fu realizzata dallo scultore fiammingo Jean de Boulogne di Douai, detto il Giambologna.

Inaugurata nel 1563 in occasione della salita al soglio pontificio di Pio IV, zio del cardinale, la fontana oggi è sottoposta a un accurato restauro “aperto”. Chiunque infatti può prenotare la visita guidata del cantiere e vedere da vicino “al Zigànt”, il Gigante, come Nettuno è chiamato dai bolognesi doc.

 

 

C'È NETTUNO?

L'iniziativa di Bologna Welcome nasce dalla volontà di coniugare la necessità del restauro dell'imponente fontana con la curiosità delle persone che chiedono di seguire da vicino il lavoro e vedere ancora da più vicino il Nettuno del Giambologna. Al prezzo di 5 euro a persona chiunque può guardare negli occhi la scultura e rendersi conto della sua bellezza e peculiarità. I ricavi andranno poi proprio a contribuire ai lavori di restauro.

 

La fontana, uno dei simboli più amati della città, ha 90 zampilli le cui acque provengono dalla cisterna di Valverde grazie a un sistema di canali sotterranei tuttora funzionante. Per la sua costruzione fu abbattuto un intero isolato e la spesa fu ripartita tra le case e le botteghe adiacenti. Tutta la piazza cambiò volto diventando quella che è adesso il centro nevralgico di Bologna. Ancora oggi capita di vedere studenti girare intorno alla fontana in senso antiorario, un gesto scaramantico da fare prima di un esame importante che imita proprio l'atteggiamento contemplativo del Giambologna mentre ammirava il suo capolavoro.

 

 

C'è tempo fino a dicembre per vedere il restauro da vicino, ma se vi capita di andare a Bruxelles troverete una copia esatta della fontana vicino all'Atomium risalente però al 1958. In California ne hanno fatte ben due di copie: a Palo Verde e a Los Angeles, mentre in Georgia sono andati anche oltre: a Batumi la replica è ricoperta d'oro!

 

 

Info pratiche:

Per prenotare, tel. 051.6583111; bolognawelcome.com

Costo, 5 euro a persona

Agosto: visite guidate su prenotazione da lunedì a domenica alle 10

Da settembre a dicembre: da lun a ven ore 10; sabato, seconda e quarta domenica del mese ore 16; ogni prima e terza domanica del mese open day dalle 10 alle 18 con visita libera al cantiere.