Scopri il mondo Touring

Sono “Arte e cultura” e “Famiglia” i pacchetti turistici per il weekend preparati dal Comune

Due percorsi per raccontare Genova

di 
Marco Lovisco
9 Dicembre 2013

Ci sono due modi per visitare Genova: esplorando le antiche piazzette e le strette viuzze del centro storico dove il sole fa fatica a passare, cantate da Fabrizio De Andrè, o visitando gli innovativi musei che si stendono sul lungomare nella zona del porto. Due zone ricche di fascino e storia, due itinerari diversi per raccontare una città. A questo deve aver pensato il Comune di Genova quando ha lanciato due speciali offerte turistiche valide nei weekend del 13-15 dicembre, 17-19 gennaio, 14-16 febbraio e 14-16 marzo.

 

Si tratta di due pacchetti turistici, dedicati a “Famiglia” e “Arte e cultura” con prezzi che partono da 45 euro. Due offerte diverse nella scelta degli itinerari ma che offrono entrambe un pernottamento in hotel (è possibile scegliere la categoria della struttura e il numero di persone), due tra le diverse opzioni che ognuno dei pacchetti prevede e il parcheggio gratuito, per dimenticarsi l'auto e muoversi a piedi o grazie ai mezzi pubblici (tra cui le funicolari che permettono di godere di uno spettacolare panorama della città).

 

IL PACCHETTO “FAMIGLIA”. Ha un occhio di riguardo per la didattica. Il turista infatti può scegliere due opzioni tra le tre che vengono proposte che sono, nello specifico: la visita all'Acquario di Genova, con il nuovo padiglione dei cetacei, progettato da Renzo Piano Building Workshop; il Wow Science Center, centro di divulgazione scientifica che ospita mostre temporanee e che fino al 9 febbraio ospiterà “2050. Il pianeta ha bisogno di te”, una mostra interattiva e multimediale che prova a prevedere come sarà la Terra nel futuro, suggerendoci il modo corretto di agire nel presente. La terza opzione infine è Genova in Tour, un giro turistico della città in pullman con audio guida in sei lingue.

 

IL PACCHETTO "ARTE E CULTURA". Si rivolge a chi vuole conoscere tutti i segreti del centro storico o visitare il patrimonio artistico della città. Infatti, le sei proposte del Comune di Genova, tra cui il turista può scegliere sono: le visite ai lussuosi Palazzi dei Rolli, costruiti tra il XVI e XVII secolo per accogliere re, principi e alti prelati e che oggi sono Patrimonio Unesco, le visite guidate al centro storico, l'ingresso ai musei di Strada Nuova (che riunisce palazzo Bianco, palazzo Tursi e palazzo Rosso, che espone opere del fiammingo Van Dyck), il tour delle botteghe storiche, l'ingresso alla mostra di Edvard Munch a palazzo Ducale o il rilascio della Card Musei 48ore, un city pass che dà accesso ai 22 musei cittadini comunali, statali e privati e offre sconti e agevolazioni. Anche in questo caso, il turista può scegliere due soluzioni da sfruttare nel weekend.

 

LA CULTURA DEL MANGIARE BENE. Per chi decide di visitare Genova si prospetta dunque un weekend all'insegna di cultura e didattica, ma non solo, Genova si racconta anche attraverso la sua tavola, custode dell'identità e della tradizione ligure. Per questo la camera di Commercio di Genova ha creato “Genova Gourmet”, un marchio ideato per riconoscere la ristorazione genovese di qualità. Viene infatti rilasciato ai ristoranti che si impegnano a realizzare piatti della tradizione genovese, preparati con prodotti del territorio, tra cui l'olio “Riviera Ligure” Dop e il “Basilico Genovese” Dop, abbinati a vini Dop liguri come “Golfo del Tigullio” e “Val Polcevera”.

 

Che dire, se non avete ancora visitato Genova ho avete voglia di tornarci, questo è il momento giusto per farlo.