Scopri il mondo Touring

Dal Feltrino alla val di Susa, escursioni notturne e non

Camminare tra gufi e civette

di 
Piero Carlesi
12 Settembre 2012

Ascoltare i silenzi, i rumori e i profumi della notte, nelle loro molteplici sfaccettature, percepire il ritmo differente che si innesca al passaggio dal giorno alla notte. Sono tutte emozioni che all'uomo di città sono negate, sopraffatto dai mille rumori di auto, tram, treni ecc.




Avere l'opportuntà di ascoltare i suoni e i rumori della natura è quindi un'occasione da non perdere, specie se si può condividere in famiglia, con i propri figli. Una proposta interessante viene dal Feltrino, dove venerdì 21 e sabato 22 settembre le associazioni di Cesiomaggiore (Bl) organizzano l'ottava edizione di Cammina con i gufi. Non lasciatevi spaventare dal titolo: non c'è nulla di preoccupante, si tratta di un percorso alla portata di tutti, comprese le famiglie e i bambini, che si sviluppa su facili sentieri, lungo stradine sterrate e asfaltate.




Insieme a guide esperte i partecipanti cammineranno lungo un percorso che si snoda ad anello nella valle di Sant’Agapito e a nord e sud dell’abitato di Cesio Maggiore, attraverso i boschi e le abitazioni rurali del luogo. Oltre ad incontrare o percepire la presenza degli animali notturni, si potranno conoscere gli abitanti della valle e ascoltare le loro storie, assistere alla rievocazione di tradizioni locali e all’esibizione di artisti e osservare la volta celeste con i telescopi dell’associazione Rethicus.




Il programma prevede la partenza dalla piazza del Mercato di Cesionmaggiore alle 18.45 sia del 21 sia del 22 settembre; si camminerà per circa 2 ore e mezza e si tornerà a Cesio Maggiore dopo aver compiuto un percorso ad anello. All'arrivo sarà possibile consumare la cena al sacco e utilizzare un servizio ristoro, con pietanze tradizionali, gestito dal comitato organizzatore della Festa della patata. Potranno partecipare al massimo 500 escursionisti per serata (di cui 150, per serata, saranno riservati ad ospiti non residenti in provincia di Belluno). L'iscrizione è obbligatoria via web sulla pagina dell'organizzazione oppure telefonando a Licia 0439 391470 e 329 3556169. Non è possibile iscriversi alla partenza.


 


Nel Nordovest un'altra possibilità di ascoltare i suoni della natura è data dal Servizio fauna e flora della provincia di Torino, che organizza gli eventi Emozioni in libertà. L'autunno è la stagione degli amori degli ungulati e ascoltare in montagna i bramiti del cervo in amore è un'esperienza indimenticabile., A Rochemolles, presso Bardonecchia (To, info tel. 0122999670) o all'oasi di protezione faunistica Mariannina Levi di Exilles (To, info tel. 012258241) si possono ascoltare dal 21 settembre al 14 ottobre.