Scopri il mondo Touring

Dal 27 novembre al 6 gennaio, con tante novità e sorprese

Al via i mercatini di Natale di Merano

9 Novembre 2015
 
L'atmosfera dei mercatini di Natale di Merano è unica, diversa da tutte le altre. Tra le casette dal design originale si percepisce un legame forte tra passato e presente e si cammina in una sorta di... incantesimo che cattura tanto gli ospiti quanto gli stessi meranesi.
Ecco tutte le novità (il mercatino prende vita il 27 novembre e termina il 6 gennaio 2016).

 
IL CASTELLO PRINCIPESCO PRENDE VITA
Nuova frontiera dell’arte e della tecnologia, il video mapping consiste nel proiettare “immagini” in computer grafica su superfici reali, ottenendo spettacolari effetti di proiezione 3D. In altre parole, è una tecnica di proiezione evoluta che trasforma qualsiasi tipo di superficie – in questo caso l’incantevole Castello Principesco in centro città - in un display dinamico. 
La storia proiettata sul maniero, residenza dei Principi del Tirolo, desidera raccontare Merano con le sue tradizioni e le sue eccellenze: prendendo spunto dai mercatini di Natale, attraverso il tempo, con suggestioni ed emozioni per esaltare la città nel periodo più magico dell’anno.
 
Artefice dell'opera è Giulio Graglia, autore e regista. Il Castello Principesco si trova in via Galilei, alle spalle del palazzo municipale. La proiezione viene proposta tutti i giorni dei mercatini di Natale dalle ore 17 alle ore 19.39, ogni mezz’ora.
 
PER I PIU' PICCOLI
Tutto il Natale è una festa per i bambini, e proprio loro sono gli ospiti speciali dei mercatini di Merano che li aspettano con tante sorprese e occasioni di intrattenimento ritagliate su misura. Come la pista da pattinaggio e la giostra in piazza Terme, ma anche le iniziative in piazza della Rena che con la “Casa di Goldy” (la mascotte dei mercatini) e le sue varie attività rappresenta un polo di attrazione per le famiglie.



 
SOLIDARIETA', ARTIGIANATO E LANTERNE
Divenuta una tradizione, sulla passeggiata Lungo Passirio alloggia la Casa della Solidarietà. Alternandosi nel corso delle settimane, un'organizzazione o associazione impegnata in ambito sociale-solidaristico proporrà i suoi prodotti, presentando in questo contesto il proprio impegno.

 
Gli antichi mestieri, in Alto Adige, sono ancora vivi nella Stube dell’artigianato. Legno, pietra, cuoio, cera, feltro: da mani sapienti nascono utensili, abiti, pantofole, decorazioni, ma anche capolavori di artigianato artistico. A chi cerca un modo alternativo e suggestivo per scoprire Merano, sono dedicate le visite guidate serali a lume d lanterna. Le visite in lingua italiana si svolgono ogni sabato alle ore 18, quelle in tedesco il venerdì alla stessa ora.


 
PIAZZA TERME
A Natale piazza Terme indossa l’abito delle grandi occasioni e invita a una pausa in un’atmosfera suggestiva. Un’esperienza speciale per i piccoli visitatori sono l’ovile con gli animali da accarezza
re e la giostra per bambini. Pattinatori di tutte le età animano la pista di ghiaccio, posta sotto l’albero di Natale sfavillante e accanto al presepio con le figure a grandezza naturale.
 
A pochi passi, sempre in piazza, i più golosi saranno accolti nello stand gastronomico e dalle prelibatezze proposte nelle sei grandi sfere (Kugln) delle Terme (info e prenotazioni da ottobre al 366.4102051).