Scopri il mondo Touring

Aix-en-Provence: faccia a faccia tra Picasso e Cézanne

di 
Renato Scialpi
18 Agosto 2009

I viaggiatori più snob varcano la soglia del museo Granet di Aix-en-Provence solo per recarsi nella sala sotterranea dove sono esposte le “teste” di Entremont, splendidi gruppi scultorei mutili di guerrieri celto-liguri (Salii) provenienti dagli scavi del primo oppidum della città (III-II sec. a.C.).



Riaperto dopo un radicale restauro nel 2007, il museo Granet ha però dato vita a un ciclo di esposizioni di grande qualità che sottolineano il legame tra la “piccola Parigi della Provenza” e l’illustre concittadino: di antenati piemontesi (provenienti da Cesana) Paul Cézanne, infatti, nacque nel 1839 proprio ad Aix, primogenito del proprietario di una fabbrica di cappelli. 



La mostra Picasso-Cézanne, di rara originalità e chiarezza divulgativa, riunisce 110 tra dipinti, acquarelli, disegni e sculture, seguendo come filo logico l’affermazione di Picasso: “Se conosco Cézanne? È stato il mio solo e unico maestro! Vi chiedete se io abbia mai guardato i suoi quadri? Ho passato anni interi a studiarli…”.



Un legame, quello tra il “padre dell’arte moderna” e l’artista di origini catalane, talmente profondo da spingere Picasso ad acquistare, nel 1958, il castello di Vauvenargues solo per poter da lì contemplare quotidianamente il massiccio della Sainte-Victoire, tra i soggetti preferiti di Cézanne.



 

Picasso-Cézanne e David Douglas Duncan regarde Picasso: fino al 27 settembre 2009.

Picasso: Metamorphoses, fino al 15 dicembre 2009.



Musée Granet

Place Saint Jean de Malte

13100 Aix-en-Provence

Francia

Tel. 04.42528832

E-mail : resagranet@agglo-paysdaix.fr

Web : www.museegranet-aixenprovence.fr