Scopri il mondo Touring

In piazza Scala esposte le collezioni Cariplo e IntesaSanpaolo

A Milano nascono le Gallerie d’Italia

di 
Barbara Gallucci
3 Novembre 2011

Un secolo di storia dell’arte italiana che è anche un avvincente percorso nelle vicende di un Paese in divenire, dai gessi neoclassici di Canova alle opere del periodo prefuturista di Boccioni. L’inaugurazione delle Gallerie Italia di piazza Scala a Milano è uno di quegli eventi da non perdere (vernissage 3 novembre) ed è segno di quanto la collaborazione sia proficua tra la Fondazione Cariplo e Intesa Sanpaolo. Le collezioni esposte sono infatti di queste due grandi istituzioni milanesi che mettono a disposizione della città il loro patrimonio artistico accumulato nel corso degli anni.


 


L’elenco dei capolavori in mostra è da far girare la testa: dai bassorilievi del Canova a I due Foscari di Francesco Hayez, poi ancora La raccolta dei bozzoli di Giovanni Segantini e Non potendo aspettare di Telemaco Signorini fino a quattro capolavori di Umberto Boccioni. Ma senza dubbio è altrettanto suggestivo e sorprendente anche il percorso alla scoperta dei palazzi che ospitano la collezione: Palazzo Anguissola, realizzato tra Sette e Ottocento, e l’adiacente Palazzo Brentani, dimora nobiliare del XIX secolo. Entrambi gli edifici sono finalmente aperti al pubblico che può così entrare davvero nel cuore di Milano.


 


Un’inaugurazione ancora più importante se pensata nell’ottica delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Ed è solo l’inizio del Progetto Cultura che vedrà, nel corso dei prossimi anni, altre inaugurazioni e altre esposizioni. Sì perché il patrimonio complessivo delle collezioni è costituito da 767 dipinti, 116 sculture e 51 progetti e arredi oggi fruibili solo virtualmente sul sito di ArtGate.


 


Le Gallerie d'Italia propongono anche visite guidate e percorsi didattici e sono visitabili dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 19.30, il giovedì fino alle 22.30 (il giorno dell’inaugurazione, il 3, l’apertura al pubblico è dalle 20.30 all’una di notte. Info: tel. 800.167619).