Scopri il mondo Touring

Conferenze, spettacoli, eventi: ricco il calendario di appuntamenti fino a dicembre

A Cesena si celebrano Renato Serra e la Grande Guerra

15 Giugno 2015
 
A cento anni dalla morte, avvenuta sul Podgora il 20 luglio 1915, Cesena rende omaggio alla memoria di uno dei suoi figli più illustri, il critico letterario Renato Serra. Il ricco programma di iniziative, che spazia dalle conferenze alla presentazione di libri, dalla musica al teatro, dalle mostre al cinema, visite e itinerari cittadini sul filo della memoria, alla ricerca dei ricordi serriani e della Cesena di un secolo fa, si svolge fra aprile e dicembre 2015. Il calendario prevede una quarantina di appuntamenti, promossi dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Cesena con il coinvolgimento delle maggiori istituzioni culturali cesenati: Biblioteca Malatestiana, Teatro Bonci, Ert, Centro Cinema San Biagio, Conservatorio Maderna. Il tema sarà l'anniversario di Serra ma anche quello dell'inizio della Grande Guerra.

LE CONFERENZE E I LIBRI
Le celebrazioni si sono aperte il 9 aprile, alla Biblioteca Malatestiana, di cui Serra fu direttore dal 1909 al 1915 (lo ricorda una lapide collocata lungo il corridoio che porta alla Sala del Nuti, su cui si affacciava il suo ufficio) e dove è conservato un fondo di cui fanno parte numerosi suoi scritti autografi, lettere e altro materiale documentario. In programma la conferenza Renato Serra e gli intellettuali del suo tempo, relatore Marino Biondi dell'Università di Firenze, a uno dei maggiori studiosi di Renato Serra, a cui ha dedicato varie pubblicazioni. 
 
A settembre, a Villa Silvia è previsto un incontro con Gianmario Anselmi dell'Università di Bologna, dedicato a "Renato Serra: un lettore di provincia e la coscienza inquieta del letterato fra Italia ed Europa". Anche il 66° convegno della Società di Studi Romagnoli (in programma in Malatestiana in due fine settimana di ottobre) vedrà proprio Serra fra i suoi protagonisti, a fianco di Augusto Campana (nel ventennale della scomparsa) e Malatesta Novello (nel 550° anniversario della morte). Ma, soprattutto, sarà presentata la prima edizione critica dell'"Esame di coscienza di un letterato" a cura di Roberto Greggi e Marino Biondi, che per l'occasione terrà una lectio magistralis.

Sarà tutto dedicato alla Grande Guerra anche il IX volume della serie "Le vite dei cesenati", che sarà presentato a novembre. 

IL CINEMA
Nel cartellone un capitolo particolarmente nutrito è quello degli appuntamenti cinematografici. Sarà dedicata al "Cinema la fronte: la Grande Guerra" la tradizionale rassegna estiva Piazze di Cinema con capolavori come 'La grande Guerra' di Monicelli e 'Orizzonti di gloria' di Kubrick e pellicole più recenti, fra cui l'ultimo film di Ermanno Olmi "Torneranno i prati". 

Il 27 ottobre sarà riproposto (in Biblioteca) il film Esame di coscienza di un letterato, girato da Corrado Bertoni nel 1987. L'opera, tra documentario e finzione, racconta due episodi biografici di Renato Serra (la stesura del saggio su Paul Fort e un ritratto fotografico), che formano la struttura portante per ripercorrere avvenimenti della sua vita. Numerose riprese del film sono state effettuate a Cesena, sia in esterni che in interni (compresa la Biblioteca Malatestiana)  



IL TEATRO
Molto ricca la sezione teatrale del programma, che comprende tre spettacoli allestiti da artisti e compagnie cesenati e il progetto speciale "Carissimi Padri, Almanacchi della 'Grande Guerra" (1900-1915)", promosso da Ert. Lo spettacolo, curato dal regista Claudio Longhi prevede, dall'11 aprile al 24 ottobre 2015, sei mesi di letture, di musiche, di mise en espace, di lezioni spettacolo nelle scuole e, infine, un grande atelier, da recitare tutti insieme - 150 cesenati non professionisti guidati dai 9 interpreti del progetto - per raccontare l'immensa e tragica farsa che un secolo fa condusse gli uomini d'Europa, come sonnambuli incastrati in un incubo, alla più tremenda delle "mattanze": la Grande Guerra. 

Lunedì 20 luglio, giorno della morte di Renato Serra, nel Chiostro di San Francesco andrà in scena Una coscienza in guerra. Renato Serra 1915, narrazione per voci, musiche e suoni per la regia di Maurizio Mastrandrea e Monica Briganti. Sabato 25 luglio, invece è in programma Renato Serra. Il letterato e l'apocalisse, oratorio laico di Paolo Turroni, con la regia di Corrado Bertoni. Infine, il 2 e il 3 dicembre, il Teatro Verdi ospiterà Renato Serra il letterato in trincea, reading con Michele Di Giacomo e Martino Reggini. 

LA MUSICA
Le musiche degli anni della Grande Guerra saranno il filo rosso dell'edizione 2015 della rassegna "Musica tra le antiche mura" che vedrà esibirsi in Biblioteca i docenti e gli allievi del Conservatorio Maderna. Sempre il Conservatorio Maderna, con la sua Ensemble da camera sarà protagonista di "Abschied", concerto con letture e proiezioni, in programma il 18 ottobre al Teatro Bonci.  



LE MOSTRE
Il 3 ottobre, sempre nella Biblioteca Malatestiana (nella foto sopra una foto d'epoca), aprirà i battenti la mostra Caduti cesenati nella Grande Guerra, a cura di Gessica Boni, Paola Errani e Carla Rosetti, che esporrà lettere e fotografie di soldati cesenati caduti nella I guerra mondiale, conservate nella Biblioteca Malatestiana. La raccolta fu realizzata a partire dal 1915 per opera del bibliotecario Dino Bazzocchi, che avrebbe voluto pubblicare il materiale come "ricordo perenne degli umili e grandi eroi della nostra Romagna". 
Delle 2000 lettere e delle 352 foto sarà esposta una significativa selezione, insieme con le schede redatte dal Bazzocchi in cui figurano i dati anagrafici del militare (cognome e nome, paternità, maternità, luogo e data di nascita, indicazione del reparto a cui il soldato apparteneva), il luogo, la data e la causa di morte, cenni biografici e trascrizione di brani delle lettere inviate dal fronte. Sono inoltre messe in mostra alcune medaglie di propaganda appartenute a Ubaldo Comandini, coniate tra il 1915 e il 1918. Immancabile, infine, una vetrina dedicata a Renato Serra espone fotografie e cartoline spedite dal fronte e pagine autografe della sua opera Esame di coscienza di un letterato.A complemento "Fanti di memoria", interventi pittorici di Matteo Bosi. 

Alla Galleria comunale d'arte del Palazzo del Ridotto, invece, il 10 ottobre prenderà il via la mostra Il lettore di provincia, a cura di Giovanni Barbieri, Elisa Rocchi, Marco Turci, Paolo Zanfini, che proporrà le tavole, le illustrazioni e i bozzetti realizzati dal giovane illustratore e fumettista  Giorgio Carta per la graphic novel su Renato Serra.  


I LUOGHI DI SERRA

La Cesena del 2015  è molto diversa da quella in cui visse l'autore di "Esame di coscienza di un letterato", ma molti dei luoghi a lui cari sopravvivono e conservano lo stesso fascino di allora. Per andare alla loro scoperta sono state programmate, quattro "Camminate letterarie nella Cesena di Renato Serra". Si tratta di passeggiate serali, che si terranno una volta al mese, fra l'8 maggio e il 9 settembre, e si dipaneranno lungo i luoghi serriani, con partenza dal Giardino Pubblico (nella foto a sinistra, la casa di Serra). 
 
Venerdì 12 giugno, ore 20.30 - dal Giardino Pubblico
Camminata letteraria nella Cesena di Renato Serra con tre soste di lettura per ascoltare pagine di Jaroslav Hašek
Legge Roberto Mercadini

Venerdì 17 luglio, ore 20.30 - dal Giardino Pubblico
Camminata letteraria nella Cesena di Renato Serra con tre soste di lettura per ascoltare pagine di Filippo Tommaso Marinetti e i Futuristi
Legge Ettore Nicoletti

Venerdì 11 settembre, ore 20.30 - dal Giardino Pubblico
Camminata letteraria nella Cesena di Renato Serra con tre soste di lettura per ascoltare pagine di Matilde Serao, Ada 

L'anno serriano si concluderà con l'apertura straordinaria di Casa Serra dal 5 dicembre (data di nascita di Serra) al 20 dicembre, e le visite guidate a cura degli studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale "Renato Serra".
 
INFORMAZIONI
Ufficio Turistico Cesena - piazza del Popolo 9, Cesena
0547/356327 fax 0547/356393
twitter: @carissimipadri (#centenarioserra, #RenatoSerra)