Scopri il mondo Touring

Da poco meno di dieci mesi i volontari Tci rendono accessibile la chiesa del Refugio

Siena: un anno (quasi) di Aperti per Voi

di 
Renato Scialpi
14 Gennaio 2016
È un monumento fondamentale per conoscere l'arte del Seicento senese la chiesa di S. Raimondo al Refugio, sito che festeggia il primo anno solare di attività nell'ambito dell'iniziativa Aperti per Voi del Touring Club Italiano. È dal 21 marzo 2015, infatti, che i volontari Tci per il patrimonio culturale di Siena, prima assoluta per l'intera Toscana, rendono accessibile ai visitatori la chiesa il mercoledì e il sabato dalle 9,30 alle 13. Uno sforzo coronato da un importante riscontro di pubblico, visto che nei primi nove mesi di attività si sono contati oltre tremila ingressi, di turisti come di cittadini senesi, interessati ad apprezzare il ricco corredo di opere d'arte che si cela dietro la bella facciata marmorea barocca, di recente restauro, che chiude via del Refugio all'imbocco di via di Fiera Vecchia.

 
Detto che il filo conduttore dell’apparato pittorico e decorativo è la devozione dei senesi per San Raimondo, Santa Caterina e San Galgano, l'edificio racchiude una piccola pinacoteca del primo Seicento con opere, tra gli altri, di Sebastiano Folli, Rutilio Manetti, Ventura Salimbeni, del Rustichino e di Alessandro Casolani. Da non perdere, la Madonna marmorea di Domenico di Bartolo, il pulpito ligneo di Agostino Fantastici e, nei locali della sacrestia, una tavola di Sano di Pietro trafugata negli anni Cinquanta e recuperata nel 2012.

 
L’iniziativa Aperti per Voi è resa possibile dalla disponibilità e dalla passione dei volontari Tci per il patrimonio culturale, soci Touring che, dopo aver seguito un percorso formativo (incontri informativi, visite guidate dedicate, corsi di storia dell’arte) mettono a disposizione parte del loro tempo libero per consentire la fruizione dei luoghi. Per candidarsi come volontario e ricevere maggiori informazioni è sufficiente compilare il modulo online qui.