Scopri il mondo Touring

Presentata la nuova guida Touring dedicata al turismo equestre

L'Italia a cavallo, a Veronafiere

di 
Tino Mantarro
6 Novembre 2015
Punta sul binomio turismo e sport la nuova edizione di Fieracavalli, la storica manifestazione veronese (è nata nel 1898) dedicata al vasto e variegato mondo dell'equitazione. E una Fiera con così tanta storia alle spalle non poteva che mettersi insieme a un'associazione altrettanto storica come il Touring Club Italiano, fondato 4 anni prima, nel 1894, per promuovere il mondo del turismo equestre.
Da questa collaborazione è nata Italia a cavallo, la prima guida al turismo equestre nel nostro Paese. Un modo diverso, lento e sostenibile, di intendere il turismo e la scoperta del territorio. La guida è stata presentata in anteprima ieri durante la giornata inaugurale di Fieracavalli da Lamberto Mancini e Arianna Fabri, rispettivamente direttore generale e direttore sviluppo e marketing del Touring Club Italiano, insieme ai giornalisti Luca Fraioli e Federica Lamberti Zanardi autori della guida. Con loro il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese, e il direttore generale Giovanni Mantovani; Giuseppe Castiglione, sottosegretario del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, ed Elenoire Casalegno, madrina di questa edizione di Fieracavalli.
 
ITALIA A CAVALLO
Si tratta di una guida che racconta 21 itinerari per scoprire le bellezze del Paese dall'alto di una sella. «Il Touring Club Italiano – ha spiegato il direttore generale, Lamberto Mancini – si impegna per lo sviluppo del turismo sostenibile e dello “slow travel” lungo le bellezze del nostro Paese, a piedi, in bicicletta e d’ora in poi anche a cavallo. La manifestazione che si apre con la presentazione della nostra guida Italia a cavallo, in collaborazione con Fieracavalli, è la dimostrazione di una tendenza turistica in forte crescita, che riporta l’attenzione verso un modo di viaggiare consapevole, attraverso i territori in tutte le loro declinazioni, per un’esperienza ricca e, al tempo stesso, valoriale». Un'esperienza in deciso aumento, visto che sono oltre 120mila gli equituristi assidui e oltre 4.500 gli agriturismi e i maneggi attrezzati per accogliere i turisti.
 
LA COLLABORAZIONE TCI E FIERACAVALLI
«Nata da un’idea di Fieracavalli, a completamento delle proposte legate al turismo equestre e per dare nuovo slancio e impulso a questo settore trainante anche per l’allevamento – ha commentato il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani –, la guida Italia a cavallo ha già rivelato il successo del binomio vincente Fieracavalli-Touring Club Italiano, sottolineando quell’affinità naturale che lega cavallo, uomo e territorio». Un'affinità naturale che lega anche il Touring Club Italiano, da sempre attento alla promozione e allo sviluppo delle specificità dei territori italiani nel modo più sostenibile possibile, e Fieracavalli. «Fieracavalli – ha detto il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese – supporta da sempre il mondo equestre, sviluppando progetti e immaginando nuove opportunità per un futuro in cui il cavallo continui a rappresentare una parte importante. Tra i driver di crescita che abbiamo individuato nell’edizione 2015, oltre allo sport ci siamo concentrati sull’equiturismo, dando vita a questa inedita collaborazione con il Touring Club Italiano».
 
SCOPRI L'ITALIA A CAVALLO CON IL TOURING
La narrazione dell'Italia vista da una sella prosegue oggi (dalle 11.00 alle 12.30 e dalle 15 alle 16.30) e domani (dalle 11.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 17.00) al padiglione 4 nel bookstore del Touring Club Italiano con la presentazione degli itinerari segnalati nella guida italia a cavallo, raccontati di prima mano da chi li ha percorsi e scritti.

Scoprire il territorio italiano in modo lento e sostenibile. Come? A cavallo, con 21 itineari in tutta Italia, dal Trentino alla Sicilia, passando per la Sardegna, tratti dalla nuova guida realizzata da Touring Club Italiano in collaborazione con Fieracavalli.