Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • Classe turistica: i protagonisti del concorso Tci si raccontano

Ecco i commenti dei finalisti dell'edizione 2014

Classe turistica: i protagonisti del concorso Tci si raccontano

di 
Barbara Gallucci
22 Ottobre 2014

C'è chi ha raccontato la propria città al di fuori dei luoghi comuni. C'è chi ha deciso di usare l'inglese per tutto il video e chi puntato sui criteri del turismo responsabile per organizzare il viaggio. Tutte le classi che hanno partecipato all'edizione appena conclusa del concorso promosso dal Touring Club Italiano Classe turistica hanno realizzato video interessanti, talvolta divertenti, senza dimenticare il fascino della scoperta. Per ogni sezione del concorso gli elaborati sono frutto della collaborazione stretta tra insegnanti e studenti che, senza particolari mezzi o effetti speciali, si sono trasformati in registi, sceneggiatori, cameraman e montatori. Un'esperienza per molti memorabile e formativa della quale abbiamo parlato con alcuni protagonisti.

 

I FINALISTI DEL CONCORSO RACCONTANO

“Io l'ho proposto ai ragazzi, loro hanno risposto entusiasti e poi il lavoro è venuto facile”, racconta Chiara Arduino, professoressa di geografia dell'Ist Giulio di Torino. “Il video fa parte del progetto Erranti senza errori che si prefigge di promuovere un turismo responsabile per i viaggi scolastici”, continua Arduino che ha coinvolto le classi terza C e terza D nell'organizzazione della trasferta a Firenze, tutto documentato nel video proposto al concorso. Dalla progettazione alla prenotazione di treni e alberghi, i ragazzi hanno valutato pro e contro in un'ottica turistica nuova affrontata con freschezza e tanta voglia di ricerca e crescita.

 

“È la terza volta che coinvolgo i ragazzi dell'Istituto Einaudi Gramsci di Padova per Classe turistica”, spiega il professore di geografia Giorgio Muraro, “ma quest'anno abbiamo deciso di puntare sull'inglese. Con la nuova riforma scolastica gli istituti tecnici sono tenuti a usare una lingua straniera per una materia, extralinguistica, per le quinte. Noi abbiamo anticipato i tempi e abbiamo proposto alla seconda ET, in collaborazione con la professoressa di inglese Lucia Broetto, di realizzare un video su Padova in inglese. Hanno risposto con entusiasmo”. Il risultato è frizzante e globale. I ragazzi ci sanno fare è innegabile. E anche i professori meritano un plauso tanto che hanno ricevuto una targa speciale in occasione del Festival Classe turistica appena conclusosi a Gorizia.

 

LA CITTA' RACCONTATA CON IL CUORE

Diversa ancora la storia che ha coinvolto il Polo commerciale Pitagora di Taranto e il professore di matematica Antonio Linciano con la classe terza H. “Non era la prima volta che partecipavamo. Ma in questo caso ai ragazzi abbiamo chiesto di raccontare la loro città, oltre la cronaca. Si sono appassionati, hanno lavorato con il cuore”. E questo è stato quel qualcosa in più che ha permesso alla classe di vincere la sezione “Vieni da noi”.

 

Un mix di studio, preparazione, impegno e passione sono le chiavi che hanno portato questi studenti e i loro professori a essere finalisti di questa edizione di Classe turistica.

Ora tocca a voi elaborare un bel progetto per il 2015. Per avere qualche idea cliccate sul canale youtube di TouringGiovani.

 

Info: www.classeturistica.it

 

ARTICOLI CORRELATI

 

La IV A di Novi Ligure si è aggiudicata l'edizione 2014 di Classe turistica