Scopri il mondo Touring

Aperture e visite gratuite per la II Giornata del Patrimonio archeologico

Val di Susa, la Storia è protagonista

di 
Luca Bonora
15 Settembre 2011

Domenica 18 settembre 2011, in occasione della Seconda Giornata del Patrimonio Archeologico della Valle di Susa (To), tredici siti archeologici della valle saranno aperti e accessibili tutta la giornata, con visite guidate gratuite. Preziosa testimonianza di diverse epoche storiche, dalla preistoria fino al medioevo, i siti archeologici in Valle di Susa sono in gran parte sconosciuti al grande pubblico. La Giornata del Patrimonio archeologico, giunta alla seconda edizione, vuole essere l'occasione per riscoprirli e valorizzarli anche in chiave turistica. 



Tra i siti visitabili spiccano la Torre delfinale di Oulx (nella foto), l'abbazia di Novalesa, il castello, il borgo medievale e il sito archeologico di Malano, ad Avigliana, Bandiera  arancione Tci. Presso la Villa romana di Almese, l'anno scorso il sito più visitato, sarà inaugurato un nuovo percorso di visita attrezzato. Inoltre nella sede del museo di antichità a Torino (via XX Settembre 88), visite guidate accompagneranno i visitatori alla scoperta delle opere archeologiche provenienti da Susa e conservate nelle sale del museo, tra i quali la statua colossale dell'imperatore Claudio.

 

Quest'anno, inoltre, con Cibi e sapori antichi, per ognuno dei siti visitabili sarà possibile conoscere le abitudini alimentari dell'epoca, talvolta con laboratori e degustazioni ad hoc. Tra i vari appuntamenti collaterali, segnaliamo la serata musicale e gastronomica a Caselette, sabato sera dalle 20; lo spettacolo degli sbandieratori di Costigliole d'Asti sul sagrato della cappella di S: Croce a Chiusa San Michele; la rievocazione della vita quotidiana del XIII secolo con degustazione dei sapori antichi a Condove.









 

Sempre nell'ambito della Giornata,  l'associazione Biketrack di Caselette (tel. 338.4499814) organizza con i suoi accompagnatori certificati un percorso in bicicletta, su prenotazione, con partenze al mattino e al pomeriggio. L’anello cicloturistico (lunghezza 18 km; dislivello 50 metri, tempo previsto 3 ore e mezza, difficoltà facile) permetterà di visitare il sito archeologico di Malano ad Avigliana, la Villa Romana di Rivera ad Almese e la Villa Romana di Caselette.


 


Notizie pratiche

La Giornata del Patrimonio Archeologico può essere un'ottima occasione per trascorrere un finesettimana in val di Susa. A due passi da Torino e raggiungibile facilmente sia in treno sia in automobile, la valle offre numerosi appoggi per pernottare: tra gli altri, segnaliamo l'Ostello del Conte Rosso ad Avigliana; L'antico borgo di Caprie; gli hotel Susa e Napoleon a Susa, lo Chalet della guida a Bardonecchia (nella foto, il parco archeologico), frazione Rochemolies.


 


Agli amanti della buona cucina segnaliamo poi il ristorante Le masche, a Susa, e Il gigante e la gallina a Salbertrand, in frazione Deveys. Tutte ottime occasioni per scoprire quanto la montagna sia bella... anche senza neve.