Scopri il mondo Touring

Torna nella città dei Gonzaga il Festivaletteratura fino a domenica 9 settembre

Letture intelligenti a Mantova

di 
Barbara Gallucci
6 Settembre 2012

Fino al 9 settembre tutti gli appassionati di letteratura italiana e internazionale dovrebbero convergere su Mantova. In pochi giorni decine di appuntamenti rivolti a bambini e adulti trasformano la città dei Gonzaga nell'epicentro culturale d'Italia e, a scorrere il programma sul sito, l'unica vera difficoltà rimane tra scegliere un evento piuttosto che un altro. Per esempio venerdì 5 alle 11 di mattina al palazzo di S. Sebastiano il giallista Massimo Carlotto racconta come ha imparato a scrivere noir e a chi si ispira. Poco più tardi, alle 13, Shalom Auslander, autore de Il lamento del prepuzio, affronta con grande ironia la questione complicata della cucina kasher, ovvero preparata secondo le regole alimentari della Torah, mettendo poi a confronto la tradizione della cucina ebraica newyorkese con quella padana della quale vengono offerti alcuni assaggi.



Il Festivaletteratura è anche l'occasione per rendere omaggio al premio Nobel Toni Morrison del cui lavoro parlerà Simonetta Agnello Hornby sabato 8 al teatro Bibiena, un'escursione nell'America più profonda e oscura tra discriminazioni razziali, maccartismo e falsi miti degli anni Cinquanta. Più legato al presente europeo, e con un format inedito in Italia, l'Oxford style debate, un dibattito due contro due secondo tempi ben stabiliti sul tema Uscire dall'euro: una soluzione possibile? (ore 18, teatro Ariston), che vedrà confrontarsi Tito Boeri e Pietro Garibaldi contro Claudio Borghi Aquilini e Loretta Napoleoni. Nell'imbarazzo della scelta degli eventi di domenica 9, meritano una segnalazione l'incontro con lo scrittore israeliano Eshkol Nevo, autore di Neuland (un'intervista all'autore apparirà anche su Touring di ottobre), e quello con il fumettista canadese Guy Delisle autore di Pyongyang e Cronache birmane tra gli altri, un'occasione per capire come si fanno a cogliere la cronaca e la quotidianità attraverso i disegni.



Chi si aspettava un festival sotto tono a causa del terremoto del 29 maggio non può che rimanere piacevolmente stupito nel constatare l'impegno di tutta la città. Anche il Touring, che si è immediatamente dimostrato parte attiva nel processo di ricostruzione, coglie l'occasione del Festivaletteratura per aprire in modo straordinario la Basilica palatina di Santa Barbara danneggiata dal sisma grazie ai volontari del progetto Aperti per voi: è possibile visitare la Basilica nelle giornate di giovedì 6 e venerdì 7 dalle 15 alle 18 e sabato 8 e domenica 9 dalle 10 alle 19. All’interno della Basilica è allestita una mostra fotografica con gli scatti di Toni Lodigiani, console del Touring e fotografo che ha immortalato i momenti più significativi dopo il crollo che ha interessato la il lanternino del campanile della Basilica. Obiettivo: raccogliere fondi per il restauro (per i dettagli leggere l'iniziativa e una news precedente a questa).



Non resta che immergersi nelle pagine straordinarie di questa edizione della manifestazione mantovana a più alto tasso di belle parole.



Info: 
www.festivaletteratura.it.